IN GAZZETTA
Legge di Bilancio 2019: edifici storici, rinvii per adeguamento antincendio
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia
area: 
Prevenzione incendi
Legge di Bilancio 2019: edifici storici, rinvii per adeguamento antincendio Continuiamo con l'analisi della Legge di Bilancio 2019 (L. 30 dicembre 2018, n. 145 recante "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021", disponibile anche sulla nostra Banca Dati Sicuromnia (*) e della quale abbiamo affrontato gli aspetti ambientali.
Passiamo ora ad analizzare gli aspetti legati alla prevenzione incendi contenuti nei commi 566-568 dell'articolo 1, che riguardano l'adeguamento antincendio degli edifici storici non oltre il 31 dicembre 2022. Un prossimo decreto (o più decreti) detteranno modalità e tempi dell'adeguamento dopo una opportuna ricognizione degli immobili esistenti.

Edifici storici (Articolo 1 comma 566-568)
Entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della Legge di Bilancio (entrata in vigore il 1 gennaio 2019) il Ministero per i beni e le attività culturali dovrà provvedere a una ricognizione degli immobili soggetti al controllo di prevenzione incendi in tutti i propri istituti, luoghi della cultura e sedi, nonché nelle sedi degli altri Ministeri (comma 566).
Tutti i ministeri (comma 577) interessati dovranno provvedere nei limiti delle risorse disponibili, alla messa a norma delle eventuali criticità rilevate e all'adempimento delle eventuali prescrizioni impartite con le modalità e i tempi stabiliti con uno o più decreti interministeriali emanati dal Ministro dell'interno, da adottare entro sessanta giorni dalla scadenza del termine previsto per l'ultimazione della ricognizione.
Il decreto/i decreti dovranno prevedere opportune misure di sicurezza equivalenti, eseguibili negli istituti, luoghi della cultura e sedi del Ministero per i beni e le attività culturali e negli altri immobili, ai fini dell'adeguamento alle norme di prevenzione degli incendi ovvero alle eventuali prescrizioni impartite, da completare nel rispetto delle scadenze previste dal decreto/più decreti e comunque non oltre il 31 dicembre 2022.
Infine, al comma 568 si dispone che per l'attuazione di quanto sopra previsto, si potrà provvedere sulle risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente, anche in conto residui, comprese quelle rivenienti dalla riassegnazione dei fondi per l'attuazione del Programma operativo interregionale attrattori culturali, naturali e turismo - Fondo europeo di sviluppo regionale.

Riferimenti normativi:
Legge n.145/2018, del 30/12/2018
Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021
G.U. del 31/12/2018, n.302


------------------------------------------
(*) Conosci la Banca Dati Sicuromnia?
La banca dati di Salute e Sicurezza, Antincendio, Ambiente contiene tutta l'informazione e l'aggiornamento per i professionisti ed le aziende che devono applicare la normativa in materia di prevenzione e protezione dai rischi

Ti aggiorna quotidianamente sulle norme e sulle sentenze di recente emanazione
Ti supporta nella gestione degli obblighi di legge attraverso le tabelle di adempimento, lo scadenzario, la modulistica e le schede rapide
Ti propone un servizio di analisi e commento attraverso la consultazione degli approfondimenti tratti dalle più importanti pubblicazione di settore
Ti mette a disposizione un esperto che risponde alle tue specifiche esigenze di chiarimento.
Ti offre inoltre un servizio di newsletter mensile che, direttamente sulla tua mail, ti segnala i più recenti contenuti inseriti in banca dati.

Richiedi una settimana di accesso gratuito!.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: