Prevenzione Incendi
 IN GAZZETTA
Legge di Bilancio 2019: edifici storici, rinvii per adeguamento antincendio
8 gennaio 2019
fonte: 
area: Prevenzione incendi
Legge di Bilancio 2019: edifici storici, rinvii per adeguamento antincendio Continuiamo con l'analisi della Legge di Bilancio 2019 (L. 30 dicembre 2018, n. 145 recante "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021", disponibile anche sulla nostra Banca Dati Sicuromnia (*) e della quale abbiamo affrontato gli aspetti ambientali.
Passiamo ora ad analizzare gli aspetti legati alla prevenzione incendi contenuti nei commi 566-568 dell'articolo 1, che riguardano l'adeguamento antincendio degli edifici storici non oltre il 31 dicembre 2022. Un prossimo decreto (o più decreti) detteranno modalità e tempi dell'adeguamento dopo una opportuna ricognizione degli immobili esistenti.

Edifici storici (Articolo 1 comma 566-568)
Entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della Legge di Bilancio (entrata in vigore il 1 gennaio 2019) il Ministero per i beni e le attività culturali dovrà provvedere a una ricognizione degli immobili soggetti al controllo di prevenzione incendi in tutti i propri istituti, luoghi della cultura e sedi, nonché nelle sedi degli altri Ministeri (comma 566).
Tutti i ministeri (comma 577) interessati dovranno provvedere nei limiti delle risorse disponibili, alla messa a norma delle eventuali criticità rilevate e all'adempimento delle eventuali prescrizioni impartite con le modalità e i tempi stabiliti con uno o più decreti interministeriali emanati dal Ministro dell'interno, da adottare entro sessanta giorni dalla scadenza del termine previsto per l'ultimazione della ricognizione.
Il decreto/i decreti dovranno prevedere opportune misure di sicurezza equivalenti, eseguibili negli istituti, luoghi della cultura e sedi del Ministero per i beni e le attività culturali e negli altri immobili, ai fini dell'adeguamento alle norme di prevenzione degli incendi ovvero alle eventuali prescrizioni impartite, da completare nel rispetto delle scadenze previste dal decreto/più decreti e comunque non oltre il 31 dicembre 2022.
Infine, al comma 568 si dispone che per l'attuazione di quanto sopra previsto, si potrà provvedere sulle risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente, anche in conto residui, comprese quelle rivenienti dalla riassegnazione dei fondi per l'attuazione del Programma operativo interregionale attrattori culturali, naturali e turismo - Fondo europeo di sviluppo regionale.

Riferimenti normativi:
Legge n.145/2018, del 30/12/2018
Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021
G.U. del 31/12/2018, n.302


------------------------------------------
(*) Conosci la Banca Dati Sicuromnia?
La banca dati di Salute e Sicurezza, Antincendio, Ambiente contiene tutta l'informazione e l'aggiornamento per i professionisti ed le aziende che devono applicare la normativa in materia di prevenzione e protezione dai rischi

Ti aggiorna quotidianamente sulle norme e sulle sentenze di recente emanazione
Ti supporta nella gestione degli obblighi di legge attraverso le tabelle di adempimento, lo scadenzario, la modulistica e le schede rapide
Ti propone un servizio di analisi e commento attraverso la consultazione degli approfondimenti tratti dalle più importanti pubblicazione di settore
Ti mette a disposizione un esperto che risponde alle tue specifiche esigenze di chiarimento.
Ti offre inoltre un servizio di newsletter mensile che, direttamente sulla tua mail, ti segnala i più recenti contenuti inseriti in banca dati.

Richiedi una settimana di accesso gratuito!.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!