fbpx

Giornata Mondiale della Terra: gli eventi e le iniziative per l’Earth Day 2022

532 0

Si celebra oggi come ogni anno la Giornata Mondiale della Terra, l’EARTH DAY 2022” che quest’anno per la sua 52° edizione ha come motto: “INVEST IN OUR PLANET” l’investimento nel pianeta e nel suo sviluppo.

  • L’Earth Day Organization che cura l’evento a livello internazionale ha anche indicato 52 azioni da seguire per avere un impatto più leggero sull’ambiente.
  • Tra le soluzioni, il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

Vediamo di seguito le iniziative pubbliche e private, gli eventi e i dibattiti previsti per l’edizione 2022.

Earth Day Climate Action Summit: obiettivo, riduzione emissioni del 45%

In programma nella giornata di oggi anche l’Earth Day Climate Action Summit, il Vertice sull’azione per il clima per la Giornata della Terra. Dobbiamo raggiungere l’azzeramento delle emissioni nette di gas serra entro la metà del secolo per mantenere la temperatura globale al di sotto di 1,5°C.

Si chiede ancora uno sforzo comune per trovare soluzioni chiave atte a realizzare le riduzioni di gas serra del45% entro il 2030 per rispettare l’accordo di Parigi.

Sul sito internazionale dell’Earth Day tutte le iniziative nel mondo che rispondono al proposito di investire nel proprio futuro!

Earth Day: iniziative e Report dell’ONU

L’ONU propone per la Giornata mondiale della madre Terra un dialogo interattivo trasmesso in streaming venerdì 22 aprile (10:00, ora di New York) attraverso la WebTV delle Nazioni Unite, sui temi della natura e della preservazione della biodiversità ed il  concorso fotografico #MyClimateAction.

Inoltre l’ONU ha anche diffuso il rapporto ” “Making Peace with Nature: A scientific blueprint to tackle the climate, biodiversity and pollution emergencies” che riporta lo stato attuale delle conoscenze scientifiche in messaggi nitidi, chiari e digeribili basati su fatti con cui il mondo può relazionarsi e seguire. Il Rappoorto fornisce una diagnosi della Terra del cambiamento ambientale indotto dall’uomo, mettendo in prospettiva fatti e interconnessioni, anche utilizzando infografiche intelligenti.

Il rapporto identifica i cambiamenti necessari per colmare il divario tra le azioni attuali e quelle necessarie per raggiungere lo sviluppo sostenibile. L’analisi è ancorata all’attuale realtà economica, sociale ed ecologica e inquadrata dall’economia e dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Rappresentanza italiana all’Onu: l’impegno impegno per “peacekeeping verde”

La Rappresentanza Permanente italiana all’ONU ha ricordato il 21 aprile 2022 l’impegno dell’Italia, come co-presidente del Gruppo di Amici che guida la gestione ambientale sul campo, per far avanzare la strategia ambientale e dare impulso al passaggio alle energie rinnovabili nelle operazioni di pace delle Nazioni Unite.

L’Italia è il primo contributore di forze di pace tra i paesi occidentali e tra i primi dieci contribuenti al bilancio del peacekeeping, oltre ad ospitare un importante centro logistico ONU a Brindisi. Circa 1.000 uomini e donne italiani prestano servizio con UNIFIL nel Libano meridionale, dove solo pochi mesi fa, una delle oltre 50 postazioni dei peacekeepers ha fatto la storia come la primo ad affidarsi completamente ai pannelli solari per il suo fabbisogno energetico.

Giornata mondiale della Terra: gli eventi in Italia

Nel programma della 52esima edizione della Giornata della terra c’è senz’altro la maratona multumediale, #OnePeopleOnePlanet giunta alla terza edizione (fu lanciata nel 2020): quattordici ore di eventi trasmesse in live streaming su Raiplay dall’Auditorium della Nuvola di Fuksas a partire dalle 8.30 del mattino. Fra i presenti il ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, il fisico del clima del Cnr, Antonello Pasini e diversi testimonial come Raoul Bova e Drusilla Foer.

Eventi ISPA per l’Earth Day 2022

All’evento parteciperà anche Ispra a partire dall’evento  “Scienziati e pazzi” in diretta dalla Nuvola di Fuksas a Roma, in un format che mette a confronto esperti di diverse discipline per parlare dello stato di salute del Pianeta.

Cecilia Silvestri e Michela Angiolillo di ISPRA faranno il punto delle ricerche sullo stato delle acque mediterranee, nell’ambito della Strategia Marina dell’Unione Europea, con interessanti approfondimenti sul progresso tecnologico che la robotica sta apportando alle ricerche sottomarine.

ISPRA segnala anche diversi eventi che verranno realizzati a livello regionale.

Infine, il concerto “La voce della Terra” presentato da Carolina Rey con Giovanni Allevi ambassador dell’Earth Day European Network iniziativa nata per sostenere la Comunità Europea nella importante transizione ecologica.

EARTH DAY: le iniziative italiane di successo

Sono diverse le iniziative ambientali realizzate da aziende italiane in occasione della Giornata Mondiale detta terra.

Ne evidenziamo alcune

Zordan: buone pratiche per migliorare l’impatto ambientale

Zordan, punto di riferimento nel settore dello shopfitting sostenibile e consulente di tematiche della sostenibilità, ha realizzato una guida sui comportamenti e le buone pratiche che le imprese di oggi sono incoraggiate ad adottare per ridurre il proprio impatto sull’ambiente.

1. Cercare di allungare il ciclo di vita dei propri prodotti.

2. Approvvigionarsi da fonti energetiche sostenibili.

3. Riciclare o riutilizzare gli scarti.

4. Misurare le emissioni, sia quelle prodotte dai propri processi, sia quelle necessarie per la produzione dei propri prodotti o servizi.

L’azienda, Società Benefit e certificata B Corp dal 2016, è stata inoltre la prima in assoluto nel settore dello shopfitting ad ottenere questo riconoscimento, integrando nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, lo scopo di avere un impatto positivo su persone e pianeta.

Wallapop: i dati sul riciclo e riuso sostenibile, la ricerca BVA-DOXA

Wallapop, piattaforma fra i leader nel mercato del second hand, si è impegnato nel supportare un modello di consumo responsabile e sostenibile, che favorisca il riuso e il ricircolo di oggetti fra i consumatori.

Da una ricerca commissionata a BVA Doxa emerge infatti che il 94% degli intervistati è attento e rispettoso nei confronti del pianeta, anche quando si tratta di acquistare e rivendere gli oggetti: per il 93% degli intervistati questa pratica aiuta la salvaguardia dell’ambiente. Di questi il 51% appartiene alla fascia di età compresa fra 18 e 24 anni (GenZ), molto sensibile alle tematiche ambientali, mentre si riscontra una forte presa di coscienza in Campania, che, con il 57%, è la regione dove è più diffusa l’idea che il second hand possa fare del bene all’ambiente, seguita dal Veneto con il 54%, mentre a chiudere il podio troviamo Lazio e Lombardia con il 49%.

Solo l’1% degli intervistati pensa che la compravendita di oggetti usati non sia utile per il nostro ecosistema, mentre per il 63% delle donne intervistate è un comportamento utile per il pianeta, e per il 60% delle intervistate permette la riduzione di sprechi. Il mercato del second hand è può rappresentare inoltre una fonte di guadagno alternativa, donando una nuova vita ad accessori e oggetti che possono venire utilizzati al meglio da altri.

Wallapop è la piattaforma leader per il consumo sostenibile e responsabile tra le persone. Fondata a Barcellona nel 2013 e presente in Spagna e Italia, Wallapop aspira a creare un ecosistema nella compravendita di prodotti di seconda mano unico che renda semplice per le persone partecipare a un modello di consumo più umano e sostenibile, basato sull’economia circolare

Gruppo KRUK

Il Gruppo KRUK, fra i leader in Europa nella gestione del credito annuncia assieme a zeroCO2 un nuovo progetto di agroforestazione urbana, alle porte di Milano.

L’iniziativa, grazie al coinvolgimento dei tecnici agronomi di Soulfood Forestfarms Hub Italia, mira a trasformare, entro il 2030, un’area agricola abbandonata all’interno del Parco della Vettabbia, tra i quartieri Corvetto e Porto di Mare.

KRUK pianterà e assicurerà la crescita di 40 alberi di diverse specie locali, forestali e da frutto per ricreare un sistema complesso in equilibrio fra persone e natura.

KRUK, che a livello di gruppo è ufficialmente riconosciuta e premiata dal Global Compact Network per lo Sviluppo Sostenibile, ha voluto fortemente questa iniziativa a Milano, dove è presente con un ufficio, che si va ad aggiungere al progetto Foresta KRUK avviato nel 2021 sempre con zeroCO2, che ha permesso la bonifica di un’area rurale in Sicilia con la piantumazione di 60 alberi da frutto.

La storia dell’Earth Day – la Giornata Mondiale della Terra

La prima Giornata della Terra risale al 1970 e ha dato voce alla coscienza ambientale emergente mettendo le preoccupazioni ambientali in prima pagina.

L’istituzione della giornata si deve al senatore del Winsconsin Gaylord Nelson da tempo preoccupato per il deterioramento dell’ambiente negli Stati Uniti soprattutto a seguito del caso editoriale di Rachel Carson, “Silent Spring” sui risvolti ambientali e gli inestricabili legami tra inquinamento e salute pubblica e a seguito dell’incidente petrolifero di Santa Barbara che inquinò la costa americana.

Grazie all’ingaggio dell’attivista Denis Hayes furono organizzate lezioni in un campus il 22 aprile del 1970, un giorno feriale che cadeva tra le vacanze di primavera e gli esami finali, per massimizzare la partecipazione degli studenti.

Da allora la partecipazione è stata via via crescente fino all’organizzazione internazionale realizzata da EARTHDAY.ROG il più grande reclutatore mondiale per il movimento ambientalista, che opera con oltre 150.000 partner in oltre 192 paesi per guidare un’azione positiva per il nostro pianeta.

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it