fbpx

Contratti pubblici: nella Legge Delega di Riforma investimenti in tecnologie green e CAM

160 0

In Gazzetta la Legge Delega di riforma dei Contratti pubblici – LEGGE 21 giugno 2022, n. 78 (Delega al Governo in materia di contratti pubblici -GU Serie Generale n.146 del 24-06-2022) in vigore dal prossimo 9 luglio 2022.

Abbiamo visto nel nostro precedente approfondimento, gli aspetti legati alla sicurezza e tutti gli obiettivi della Legge Delega.

Vediamo di seguito i richiami alla tutela dell’ambiente.

Tecnologie verdi e digitali: snellimento procedure

Fra i principi a cui dovrà attenersi il Governo nell’attuazione della riforma del Codice appalti compare (let. F) anche la semplificazione delle procedure finalizzate alla realizzazione di investimenti in tecnologie verdi e digitali al fine di conseguire gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e di incrementare il grado di ecosostenibilità degli investimenti pubblici e delle attività economiche secondo i criteri di cui al regolamento (UE) 2020/852 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 giugno 2020 (il regolamento sulla Tassonomia ambientale che abbiamo analizzato a proposito dell’introduzione delle attività nucleari e del gas nell’elenco europeo.

Criteri ambientali minimi negli affidamenti: differenziati e via Decreto

Inoltre, la Legge delega fa un richiamo diretto ai criteri ambientali minimi da rispettare, richiedendo misure volte a garantire il rispetto dei criteri di responsabilità energetica e ambientale nell’affidamento degli appalti pubblici e dei contratti di concessione, “in particolare attraverso la definizione di criteri ambientali minimi, da rispettare obbligatoriamente, differenziati per tipologie ed importi di appalto e valorizzati economicamente nelle procedure di affidamento…”.
Prevede anche l’introduzione di sistemi di rendicontazione degli obiettivi energetico-ambientali.

Ma concede un periodo transitorio successivo all’emanazione di nuovi decreti ministeriali in materia di criteri ambientali minimi, congruo per l’avvio della relativa applicazione degli stessi.

Per approfondire sulla normativa dei Contratti pubblici

Il codice dei contratti pubblici pocket
A.Cancrini V.Capuzza, G.Celata, A.Simonetti

Libro: Edizione: febbraio 2022 (VI ed.)

D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 con i decreti semplificazione (D.L. 76/2020 e D.L. 77/2021 correlato al PNRR), e le ultime disposizioni normative. Contiene una sezione di aggiornamento COVID-19. Completo di un puntuale indice analitico. Linee guida ANAC e aggiornamenti SCARICABILI ON LINE.

Scopri tutti i volumi di EPC Editore dedicati al mondo Appalti /immobili e Condominio

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it