EMAS_logo

Dall’UE le nuove Linee guida per aderire al Sistema EMAS

1189 0

Con DECISIONE (EU) 2023/2463 DELLA COMMISSIONE del 3 novembre 2023 la Commissione europea ha approvato le nuove Linee Guida per aderire ad EMAS, il sistema di ecogestione e audit dell’UE istituito con regolamento (CE) n. 1221/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009.

EMAS: perché l’UE aggiorna le Linee guida

Le informazioni delle nuove linee guida aggiornano quelle originarie della decisione 2013/131/UE sulla base dell’esperienza acquisita attraverso la gestione di EMAS e per rispondere all’esigenza di orientamenti supplementari.

Inoltre, il regolamento EMAS è stato recentemente modificato per quanto riguarda il valore di riferimento degli indicatori chiave e l’analisi strutturata del contesto dell’organizzazione.

Cambiano anche gli orientamenti sul metodo di campionamento per la verifica delle organizzazioni con più siti. Presenti le semplificazioni documentali per rendere la Guida più facile da consultare e aumentare le registrazioni EMAS.

Indicatori chiave di prestazione ambientale – Novità EMAS

In base al punto 6.1.2. tutte le organizzazioni devono obbligatoriamente riferire in merito agli indicatori chiave di prestazione ambientale (denominati anche indicatori di prestazione ambientale). Nella relazione devono figurare dati sul consumo/impatto effettivo.

Un’organizzazione può concludere che uno o più indicatori non siano correlati a tali aspetti e impatti ambientali significativi. In tal caso l’organizzazione non è tenuta a presentare informazioni su questi indicatori chiave, ma deve include nella dichiarazione ambientale una spiegazione chiara e articolata del motivo.

Ciascun indicatore chiave è composto da

  • un dato A (che indica consumo/produzione totali annui nel settore interessato)
  • un dato B (che indica un valore di riferimento per l’attività dell’organizzazione).
  • Il dato R, ossia il rapporto tra questi due dati, dà l’indicatore chiave (dato A / dato B = dato R, indicatore chiave). Sono necessarie informazioni su tutti e tre gli elementi di ciascun indicatore per tutte le tematiche fondamentali.

Gli indicatori chiave, riportati in allegato IV C del regolamento EMAS, sono impiegati per misurare le prestazioni ambientali in relazione a specifiche tematiche fondamentali

  • Energia
  • Emissioni
  • Acqua
  • Efficienza dei materiali
  • Rifiuti
  • Uso del suolo in relazione alla biodiversità.

DI seguito un “Esempio di utilizzo degli indicatori chiave nella pubblica amministrazione o in organizzazioni simili” presente nelle Linee Guida

Indicatore chiaveConsumo annuo/produzione annua (A)Valore di riferimento annuo dell’organizzazione (B)Rapporto A/B
EnergiaConsumo annuo di energia in MWh o GJSuperficie in m2Numero di dipendentiMWh/m2 e/o kWh/m2
MaterialiConsumo annuo di carta in tonnellateNumero di dipendentiTonnellate/persona e/o numero di fogli/persona/giorno
AcquaConsumo annuo di acqua (in m3)Numero di dipendentim3/persona e/o l/persona
RifiutiVolume annuo di rifiuti in tonnellateVolume annuo di rifiuti pericolosi in chilogrammiNumero di dipendentiTonnellate di rifiuti/persona e/o kg/personakg di rifiuti pericolosi/persona
Uso del suolo in relazione alla biodiversitàConsumo di suolo in m2 di superficie edificata (incluse le superfici impermeabilizzate)Numero di dipendentim2 di superficie edificata/persona e/o m2 di superficie impermeabilizzata/persona
Emissioni di gas a effetto serraEmissioni annue di gas a effetto serra in tonnellate metriche di CO2e (CO2e = CO2 equivalente)Numero di dipendenti (in termini di viaggi d’affari, luoghi di lavoro, percorsi di lavoro)Superficie in m2Tonnellate di CO2e/persona e/o kg CO2e/personao m2

Organizzazioni che operano in diversi siti o in diverse ubicazioni – Novità EMAS

Le novità segnalate dalla Commissione riguardano la procedura da seguire per le organizzazioni che operano in più siti e partecipanti ad EMAS.

In base al punto 1.12, le organizzazioni partecipanti possono scegliere di

  • registrare individualmente i siti
  • registrarsi come “organizzazione” (secondo le definizioni di cui all’articolo 2, punti 21) e 22)).

In entrambi i casi, l’organizzazione o il sito dovrà

  • dimostrare un miglioramento continuo delle prestazioni relative ad aspetti e impatti significativi in linea con la dichiarazione ambientale, il programma e gli obiettivi dell’organizzazione;
  • precisare e giustificare la propria scelta di un sito o di una combinazione di siti;
  • essere preparate a precisare e giustificare ai portatori di interessi le proprie intenzioni riguardo ai siti non ancora registrati.

Cos’è il Sistema di ecogestione e audit EMAS?

Il sistema di ecogestione e audit, EMAS, è uno strumento volontario di gestione ambientale europeo che consente alle imprese e ad altre organizzazioni di valutare, riferire e migliorare le loro prestazioni ambientali.

Il sistema di ecogestione e audit (Eco-Management and Audit Scheme, EMAS) dell’UE è inteso a promuovere il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali delle organizzazioni mediante l’istituzione e l’applicazione di sistemi di gestione ambientale, la valutazione delle prestazioni di tali sistemi, l’offerta di informazioni sulle prestazioni ambientali, un dialogo aperto con il pubblico e le altre parti interessate e infine con il coinvolgimento attivo del personale.

Per approfondire sul Sistema EMAS, la certificazione, il SITEMA EMAS ed i vantaggi

Nessun articolo trovato.

Sistemi di Gestione ambientale: per approfondire

Relativamente ai sistemi di gestione ambientale, InSic suggerisce il seguente corso fra quelli organizzati da Istituto informa in materia di tutela ambientale:

formazione videconferenza

Auditor di Sistemi di Gestione Ambientale

La norma UNI EN ISO 14001:2015

Corso riconosciuto AICQ SICEV n° 102 erogato da CERSA S.r.l.

Il corso completo (40 ore), a seguito del superamento dell’esame finale, permette di conseguire la qualifica di Auditor di terza parte

40 Crediti Formativi (CFP) CNI

INFORMA- Roma

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore