fbpx

Progetto e pianificazione della sicurezza sul lavoro e Dlgs 81

797 0

Per pianificare la sicurezza in un cantiere occorre partire dalle scelte progettuali. Il D.lgs. 81/08 indica tutte le misure per garantire la sicurezza dei lavoratori.

Il ciclo produttivo delle aziende che operano nel settore delle costruzioni si compone delle seguenti attività lavorative:

  • installazione del cantiere
  • scavi e fondazioni
  • armatura delle strutture e posa in opera dei prefabbricati
  • messa in opera dei ponteggi
  • tamponature e rifiniture
  • lavorazioni particolari (es. ristrutturazione degli edifici)
  • cantieri mobili.

A seconda del ciclo di lavorazione effettuato, queste attività possono essere tutte presenti nella stessa azienda, oppure esserlo solo in parte.

Per ciascuna di queste attività è necessario individuare i principali rischi, le cause più frequenti di infortunio e/o di malattia professionale e gli eventuali danni prodotti dall’evento infausto, così da poter indicare le misure di prevenzione e protezione più idonee per tutelare i lavoratori.

Le attività di prevenzione e protezione, si articolano in:

  • uso di attrezzature conformi alle normative vigenti,
  • organizzazione del lavoro,
  • uso dei dispositivi di protezione individuale,
  • controllo sanitario.

In particolare, per quanto riguarda quest’ultimo punto, il medico competente definirà, azienda per azienda, in base alle reali condizioni di lavoro, la necessità di effettuare accertamenti sanitari.

L’organizzazione del cantiere

L’organizzazione del cantiere costituisce la base per portare a buon fine l’opera edile.

Risulta fondamentale esaminare i diversi aspetti che caratterizzano il cantiere, quali ad esempio, il tipo di lavoro da effettuare, la complessità dell’opera, l’ubicazione del cantiere stesso, l’eventuale presenza di altre imprese.

Come è noto infatti, in un cantiere possono operare più imprese specializzate, ognuna con organizzazione e mezzi propri, quindi con reale possibilità di ostacolarsi a vicenda.

Per questo è importante organizzare l’insieme delle attività di cantiere sin dalla fase progettuale, nel pieno rispetto di tutte le disposizioni legislative e misure che in vario modo garantiscono la salute e la sicurezza dei lavoratori.

La normativa di riferimento

Il D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. − meglio noto come Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro − è la norma di riferimento per la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori sul territorio nazionale.

Il D.lgs. 81/08 si applica a tutti i settori di attività, privati e pubblici, e a tutte le tipologie di rischio.

Sicurezza nei cantieri

In particolare il D.lgs. 81/08 dedica un titolo specifico, il Titolo IV, ai cantieri temporanei e mobili.

In questa parte il legislatore indica le misure per la salute e sicurezza nei cantieri, le norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni e nei lavori in quota, nonché le relative sanzioni in caso di non adempimento agli obblighi previsti.

Più nel dettaglio, all’Allegato XIII, il D.lgs. 81/08, richiede che vengano messe in atto una serie di prescrizioni di sicurezza e di salute che devono essere adottate in funzione della complessità del cantiere.

Protocolli anti-contagio COVID-19 nei cantieri temporanei o mobili

La ripresa delle attività nei cantieri edili o di ingegneria civile, a seguito dell’emergenza Covid-19, è stata autorizzata dal DPCM 17 maggio 2020. Tale ripresa, tuttavia, può essere consentita solo a condizione che si rispettino le misure di sicurezza stabilite nell’allegato 7 del medesimo decreto.

Questo richiede a priori la verifica di fattibilità dell’attuazione di tali misure e l’aggiornamento dei piani di sicurezza (PSC e POS), nonché dei costi della sicurezza.

Nel caso di cantieri di nuova istituzione è utile quindi predisporre in fase di progettazione un piano anti-contagio di integrazione del PSC ed in fase di esecuzione, prima dell’inizio dei rispettivi lavori, integrare con un piano anti-contagio i POS delle imprese, attuativi di quello di progettazione.

Per saperne di più

Per conoscere meglio i diversi aspetti correlati al tema in analisi consulta i nostri approfondimenti:

Tra i Volumi realizzati da EPC Editore ti segnaliamo

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore