fbpx

Le soluzioni di sicurezza Dräger per l’utilizzo dell’idrogeno nel settore industriale

51 0

L’idrogeno è considerato un elemento chiave della transizione energetica: per raggiungere i loro obiettivi climatici, i paesi si impegnano a de-carbonizzare le rispettive economie e, per valorizzare il potenziale economico di questo gas, hanno già sviluppato strategie per la sua gestione.

Mentre le organizzazioni, sia pubbliche sia private, muovono i primi passi per l’utilizzo dell’idrogeno (che si tratti di navigazione marittima o di tram e autobus nelle città), diventa sempre più importante tenere conto di alcuni aspetti legati alla sicurezza, sia per ridurre l’esposizione al rischio (attraverso una buona preparazione e nuovi sistemi di protezione), sia per creare fiducia in questa nuova tecnologia come fonte di energia per il futuro.

Sicurezza nell’impiego dell’idrogeno

L’idrogeno in quanto tale non è tossico, ma pone specifici rischi per la sicurezza degli impianti e per le infrastrutture coinvolte nella sua produzione, distribuzione e utilizzo. Analizzandone la composizione, l’idrogeno è un gas caratterizzato da molecole piccole, con scarso peso specifico e una bassa viscosità. Per questo, rispetto ad altri gas, può fuoriuscire da condotte e serbatoi con una portata molecolare maggiore, permeare un numero più alto di materiali e passare attraverso vie di fuga più piccole. In piccole quantità, è possibile che si diffonda anche attraverso materiali intatti, in particolare organici, e ciò può portare al suo accumulo in spazi confinati. Una rilevazione rapida è quindi essenziale per una maggiore sicurezza.

Grazie alla sua esperienza ultradecennale nella tecnologia di rilevamento dei gas, Dräger è il partner ideale nella valutazione dei rischi e nella consulenza e nella proposte di soluzioni complete in grado di permettere alle organizzazioni di acquisire conoscenze (e fiducia) e lavorare in sicurezza con l’idrogeno.

Nella valutazione del rischio, Dräger aiuta le organizzazioni a capire in modo approfondito che cosa significa utilizzare l’idrogeno, identificando le problematiche specifiche nel campo della sicurezza, definendo le metriche di safety, quantificando il rischio e riducendolo a livelli accettabili. I sistemi di misurazione e di rilevazione del gas sono elementi chiave del controllo del rischio che le organizzazioni devono implementare in conformità con normative di legge e regolamenti.

Nel caso in cui l’idrogeno debba essere immagazzinato, saranno presi in esame i luoghi di stoccaggio pianificati e, in linea con il rischio identificato, gli esperti Dräger suggeriranno il tipo di rilevatori necessari e il loro posizionamento.

Una prevenzione efficace degli incidenti significa anche integrare questi dispositivi in un sistema interno di gestione degli allarmi, nel caso si formino bolle di idrogeno invisibili sotto il soffitto. Inoltre, è molto importante pianificare procedure di salvataggio da affiancare alle misure protettive. Queste includono l’addestramento al salvataggio e all’emergenza con attività specifiche quali il primo soccorso, il trattamento e il recupero ma anche dispositivi per la protezione delle vie respiratorie in caso di fuga dagli edifici.

Le soluzioni Dräger

I rischi derivanti dall’utilizzo dell’idrogeno non sono diversi o più gravi rispetto a quelli relativi ad altri gas e, come abbiamo visto, si verificano lungo la catena di valore dell’idrogeno, dalla produzione all’impiego. Tra i fattori di rischio esaminati da Dräger vi sono: esplosione (quando entra in contatto con l’aria), fiamma invisibile, perdite, permeazione di materiali, allarmi CO, sacche di gas, inodore e incolore.

Queste particolari sfide per la sicurezza possono essere affrontate con la corretta selezione di attrezzature, materiali e misure protettive. Dräger offre soluzioni complete per la sicurezza, dai rilevatori di gas portatili ai sistemi di rilevazione gas e fiamma fissi fino ai dispositivi di protezione individuale.

Sistemi di rilevazione fissi

Dräger Point Guard 2200

I dispositivi di rilevazione fissi dell’idrogeno emettono allarmi istantanei nel caso di perdite pericolose o rischi di combustione. Dräger Point Guard 2200 è un sistema autonomo di rilevazione per il monitoraggio continuo di gas e vapori infiammabili in aria ambiente. Il suo involucro robusto e a tenuta stagna è dotato di un avvisatore acustico e luci stroboscopiche, di un alimentatore incorporato e degli affidabili sensori DrägerSensor.

Dräger Flame 2700

Dräger Flame 2700 è un rilevatore di fiamma a infrarossi multicanale in grado di rilevare fiamme generate da idrocarburi e idrogeno anche a distanze maggiori e in soli cinque secondi, offrendo elevata affidabilità contro i falsi allarmi.

Dräger Polytron 8900 UGDL

Il trasmettitore Dräger Polytron 8900 UGDL rileva tempestivamente le perdite di gas ad alta pressione in ambienti industriali esterni. Grazie a un sensore acustico a ultrasuoni, reagisce più rapidamente rispetto ai rilevatori di gas tradizionali perché registra il suono del gas fuoriuscito anziché misurare la concentrazione del gas accumulato in aria.

Dräger Polytron 6100 EC WL

Dräger Polytron 6100 EC WL è un trasmettitore wireless per il monitoraggio continuo di gas tossici e ossigeno. A sicurezza intrinseca e a norma SIL2, offre trasmissione dei segnali e alimentazione completamente wireless. La batteria interna consente un funzionamento costante per un massimo di 24 mesi. Polytron è una soluzione versatile ed economica per ampliamenti, aggiornamenti e nuove installazioni.

Sistemi di rilevazione portatili

La rilevazione di perdite e il monitoraggio personale dell’aria durante le operazioni di produzione, stoccaggio e trasporto dell’idrogeno sono le applicazioni principali per i rilevatori di gas portatili. Occorre inoltre effettuare misurazioni pre-accesso prima di eseguire operazioni di manutenzione con rilevatori portatili e dispositivi di monitoraggio con sensori di idrogeno.

Dräger PAC 8500

Il rilevatore monogas Dräger PAC 8500 è uno strumento affidabile e preciso anche nelle condizioni più difficili. I dati misurati possono essere facilmente trasmessi tramite Bluetooth al sistema di rilevazione gas Dräger Connect. Può essere dotato di un sensore di CO con compensazione idrogeno o di un sensore Dräger doppio che consente di misurare contemporaneamente due gas: H2S con CO, H2s con O2 oppure O2 con CO.

Dräger Xam 5600

Caratterizzato da un design ergonomico e da una innovativa tecnologia con sensori a infrarossi, Dräger Xam 5600 è uno dei più piccoli rilevatori di gas in grado di rilevare fino a sei gas diversi. Ideale per le applicazioni di monitoraggio personali, questo robusto rilevatore a tenuta stagna assicura misurazioni accurate e affidabili dell’ossigeno e di gas e vapori esplosivi, combustibili e tossici.

Dräger Xam 8000

I controlli pre-accesso non sono mai stati così facili e comodi: il rilevatore Dräger Xam 8000 è in grado di misurare contemporaneamente da uno a sette gas tossici o infiammabili, oltre a vapori e ossigeno, in modalità pompa o diffusione. Un innovativo sistema di segnalazione e pratiche funzioni di assistenza assicurano la completa sicurezza durante tutto il processo.

Dispositivi di protezione individuale

I dispositivi di tutela e protezione dai rischi professionali sono essenziali per proteggere i dipendenti durante le operazioni di manutenzione negli impianti di produzione dell’idrogeno e, in caso di emergenza, è necessario disporre di respiratori di fuga.

Dräger X-plore 3300/3500

Il design moderno e il peso contenuto delle semimaschere bifiltro Dräger X-plore 3300/3500 garantiscono protezione e comfort al massimo livello. Il modello 3300 è dedicato a chi ricerca sia la convenienza sia poca necessità di manutenzione, mentre la versione 3500 permette una protezione di lunga durata anche in condizioni difficili.

Dräger Xplore 8000

Il respiratore a filtro assistito Dräger Xplore 8000 offre una gestione intuitiva e un’elettronica intelligente che assicurano il livello di sicurezza necessario agli operatori. Concepito per l’uso quotidiano in ambienti difficili, e persino in atmosfere esplosive, ha un funzionamento intuitivo che consente di ridurre al minimo gli errori.

Dräger Parat 7500

Il cappuccio Dräger Parat 7500 per aree industriali e fuga in caso d’incendio è stato sviluppato per rendere l’evacuazione quanto più rapida possibile. Il comfort ottimizzato, la struttura robusta e l’efficace filtro ABEK CO P3 garantiscono protezione per almeno 15 minuti da gas tossici industriali, fumi, vapori e particolati.

Soluzioni di assistenza tecnica affidabili e no-stress

Quando si tratta della sicurezza dei sistemi industriali e, più in generale, dei lavoratori, la fornitura di prodotti validi è solo il punto di partenza. I dispositivi di sicurezza raggiungono i livelli massimi di prestazione quando sono calibrati e sottoposti regolarmente a manutenzione. Affidarsi ai servizi di assistenza Dräger significa avvalersi delle conoscenze specialistiche di una rete mondiale con esperienza ultracentenaria. Il gruppo di lavoro di esperti opera presso i laboratori Dräger o direttamente sul campo negli impianti presenti in tutta Italia.

Per ulteriori approfondimenti visitare la pagina Drager Sicurezza dell’idrogeno nell’Industria

Safety Expo www.safetyexpo.it

Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro

+39 3386680016

m.silvestri@epc.it

Marco Silvestri

Safety Expo www.safetyexpo.it Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro +39 3386680016 m.silvestri@epc.it