fbpx

Le truffe online più diffuse e come difendersi

379 0

Le truffe online sono argomento di grande attualità in questo periodo. In questo articolo di Giorgio PeregoIT Manager, vediamo come stanno aumentando, come riconoscerle e cosa fare in caso di truffa online.

Truffe online sempre più diffuse

È innegabile che la pandemia abbia portato con sé un aumento della criminalità informatica. Soprattutto in ambito sanitario, le truffe online imperversano, aggiornando i metodi e tenendosi al passo con i tempi.

La maggior parte di queste truffe riguardano:

  • falsi annunci di medicine e vaccini,
  • prodotti per l’igiene,
  • kit per il test del corona virus.

Sono diffuse le email inviate apparentemente dal ministero. Spesso promettono contribuiti a fondo perduto da riscuotere o bonus e sospensione di imposte che ovviamente rimandano ad un sito clone.

Truffe online phishing

Non mancano neppure le truffe a tema beneficenza per il Coronavirus, ovviamente la maggior parte di queste truffe sono perpetrate seguendo il metodo del phishing, dello smishing o degli attacchi alle reti e ai sistemi con violazione di dati. Tutto questo per ottenete dati personali delicati.

Secondo delle statistiche gli utenti UE hanno sperimentato problemi riguardanti la sicurezza. Negli ultimi tre anni un terzo degli utenti ha ricevuto email o telefonate fraudolente in cui venivano richiesti dati personali.

Truffe online durante la pandemia

Il Sevizio Analisi della Polizia Criminale ha eseguito un’analisi dettagliata sulla delittuosità durante il periodo della pandemia. E’ risultato un aumento del 17,8% delle truffe online nel 2020 rispetto al 2019.

Stando sempre a questa statistica nel Maggio 2020, mese in cui si è prolungato il lockdown, si è registrato il numero massimo di frodi informatiche: ben 9427.

Truffe online: quali sono

Possiamo distinguere le truffe online in tre tipologie che vedono un peso dell’identità assunta dal truffatore:

  1. Ha un’importanza ridotta, infatti può essere che coincida con quella reale.
  2. E’ possibile che la vittima conosca per fama la persona o l’organizzazione alla quale il truffatore ha carpito l’identità. Non ci sono rapporti diretti tra i soggetti, in questo caso l’obiettivo è coinvolgere senza ricorrere a particolari procedure di autenticazione reciproca.
  3. Si tratta di un’identità fittizia dichiarata ed è diretta a una vittima in particolare; oltre all’identità, vengono richieste altre informazioni per la riuscita dell’inganno. La truffa in questo caso è molto complessa, ma nonostante ciò è la più diffusa poiché è la più redditizia.

Qual è la truffa online più diffusa?

La truffa online più diffusa è quella in cui il venditore mette in vendita un bene, incassa i soldi e poi non spedisce la merce. Nella maggior parte dei casi il bene venduto è inesistente e le foto dell’inserzione sono fake.

Un’altra truffa online diffusa è quella della casa vacanze inesistente. In questo caso il truffatore pubblica un annuncio di una casa vacanze molto appetibile con foto bellissime. La vittima prenota il soggiorno versando un acconto al truffatore; arrivano le vacanze e la vittima una volta recata nel luogo di villeggiatura scopre che la casa non esiste e il truffatore sparisce nel nulla.

Truffe online: il dettaglio

Generalmente le truffe online più famose sono truffe negli acquisti, finte lotterie, romantiche … andiamo a vederle nel dettaglio:

  • Acquisti: sono quasi sempre oggetti messi in vendita a un prezzo vantaggioso che non arriveranno mai a destinazione.
  • Romantiche: in aumento nel corso del 2020 queste sfruttano il bisogno di relazionarsi. Questo spinge la vittima a prestare aiuto (nella maggior parte soldi) facendo leva sul rapporto di fiducia che si viene a creare, truffa conosciuta come catfishing.
  • Lotteria: le email che comunicano la vincita di una somma alla lotteria, di solito dopo un primo contatto viene chiesto di pagare una somma per rilasciare la vincita da versare su un conto estero.

Le donazioni fraudolente

Ci sono poi le truffe di Donazioni fraudolente, fatte da coloro che si fingono appartenenti a un’organizzazione benefica, queste truffe spesso inviate via mail chiedono soldi facendo leva sul senso di benevolenza, spesso scritte in italiano sgrammaticato.

Le truffe più famose e sofisticate anche tecnicamente, chiedono informazioni personali tramite accessi abusivi a banche dati, phishing, vishing o smishing.

Le tecniche spesso si sommano e la vittima viene letteralmente bersagliata; le chiamate sembrano provenire dal servizio clienti della propria banca (sono ovviamente professionisti). Per questo motivo l’interessato mette nelle mani del malintenzionato i pin d’accesso del suo conto.

Come evitare le truffe online?

Le tipologie e le tecniche utilizzate per le truffe online sono infinite e diventano sempre più raffinate. Esistono comunque degli accorgimenti che limitano il rischio di finire nella rete delle frodi online.

Ecco qualche consiglio:

  • Non rivelare a nessuno le proprie password di accesso e i dati sensibili
  • Utilizzare password alfanumeriche, con lettere minuscolo, maiuscole e caratteri speciali
  • Cambiare le password in modo frequente
  • Utilizzare metodi di pagamento online sicuri
  • Non cliccare su link di cui non siamo sicuri della provenienza
  • Tenere aggiornato il proprio sistema operativo
  • Avere sul proprio computer un buon antivirus
  • Leggere sempre le recensioni dei siti sui quali si effettuano acquisti
  • Controllare spesso il saldo delle carte di credito e monitorare le uscite

Come difendersi dalle truffe online

Evitare queste truffe è possibile con qualche accorgimento. E’ importante essere consapevoli che ai giorni nostri acquisire informazioni o clonare una pagina web da un sito reale è abbastanza semplice. Se fatto poi da professionisti con mezzi giusti diventa pericolosissimo.

Bisogna sempre alzare l’asticella stando all’erta.

Sospettate di qualsiasi procedura anomala; se ci appare troppo vantaggiosa facciamoci delle domande, specialmente se ci spinge ad agire in fretta, loro fanno spesso leva su questa cosa.

Per saperne di più su come denunciare una truffa online, consulta l’articolo:

Come sempre fatene buon uso facendo dei test su vostri device / computer, farli su device/computer non vostri è illegale.

N.B.: Non mi assumo nessuna responsabilità dell’uso che farete della guida, in quanto stilata per uso didattico e formativo.

Giorgio Perego

IT Manager