Norme tecniche per le Costruzioni 2018
BIL - BENESSERE INTERNO LORDO
Nelle aziende in cui si lavora meglio si portano pietre per costruire una cattedrale
fonte: 
Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Nelle aziende in cui si lavora meglio si portano pietre per costruire una cattedrale La nuova intervista realizzata da Silvia Vescuso (Direttore Istituto informa) parte da un Dossier del Corriere della Sera nel quale Great Place to Work® ha redatto la classifica delle aziende nelle quali si lavora meglio.
Vescuso si confronta con l'Amministratore Delegato, Alessandro Zollo, per comprendere quali fossero i parametri determinanti per la classifica. Parametri da esportare, dato il sentimento di disagio così diffuso nelle organizzazioni.

Rispetto, equità, credibilità, coesione e orgoglio sono le 5 dimensioni che prendiamo in considerazione e che forniscono i due terzi del punteggio totale con il quale si gareggia" spiega Zollo.
In questo conteggio rientra anche la sicurezza sul lavoro: "è uno dei 58 + 1 degli statement che consideriamo. Fa parte del rispetto. Anche la qualità della struttura in cui ha sede l'organizzazione contribuisce a creare un buon ambiente di lavoro. Investighiamo la sicurezza considerando che l'ambiente di lavoro è costituito da tantissime altre componenti. Inoltre, se le aziende ci chiedono specificazioni sulla sicurezza, forniamo loro domande aggiuntive che selezioniamo da un database di domande raccolte in tutti i Paesi in cui Great Place to Work® è presente".

Le domande si spostano poi sull'attività ricognitiva su sicurezza e wellness aziendale nei meeting internazionali di Great Place to Work®, "due argomenti diversi, nel senso che mi permetterei di definire la sicurezza una condizione igienica, mentre il wellness è un "nice to have"" spiega Zollo.
Norvegia, Svezia e Danimarca sono sono i più sensibili alla ricerca del minor rischio infortunistico e al miglioramento del clima aziendale, racconta l'Amministratore delegato.
E fra le aziende italiane più sensibili si citano realtà come "Bottega Veneta", Vetrya e aziende eccellenti, soprattutto nell'IT, "con caratteristiche ben precise: generalmente giovani con un management/proprietà che ha avuto esperienza all'estero"

E infine una nota da ricordare: la produttività aumenta del 12% in un ambiente di lavoro in cui si cura il benessere dei lavoratori, secondo una ricerca della britannica della Warwick University, ma non tutti gli imprenditori, conferma Zollo ne sono consapevoli.
E rispetto ai lavoratori millennials, essi devono avere un motivo per cui lavorare. "Faccio un esempio: fino agli anni Settanta a una persona si chiedeva di portare pietre e portava pietre. Oggi è necessario capire a che cosa servono queste pietre e il suo lavoro. Bisogna spiegare il perché, dare la visione: «porto pietre per costruire una cattedrale»".

Riferimenti bibliografici:
Great Place to Work come migliorare la società trasformando i luoghi di lavoro
BIL - Benessere Interno Lordo
rivista Ambiente&Sicurezza sul lavoro n.8/2016

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a s.vescuso@istitutinforma.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: