Norme tecniche per le Costruzioni 2018
DALLE ISTITUZIONI
Commissione Consultiva permanente: verso una nuova costituzione
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Commissione Consultiva permanente: verso una nuova costituzione Con Decreto ministeriale del 13 gennaio 2016 (in allegato) il Ministero del Lavoro ha dettato modalità e termini per la designazione e l'individuazione dei componenti della Commissione consultiva permanente ai sensi dell'articolo 6, comma 5, del D.Lgs. n. 81/2008, come modificato dall'articolo 20 del D.Lgs. n. 151/2015.

La Commissione consultiva era stata ricostruita con il decreto del Ministro del Lavoro del 4 luglio 2014 (vedi il nostro approfondimento), per la durata di un quinquennio (fino a luglio 2019). È poi intervenuto il D.Lgs. 151/2015, uno dei decreti attuativi del Jobs Act, che fra le diverse modifiche al Testo Unico (vedi il nostro approfondimento), ha previsto, in un'ottica di razionalizzazione e semplificazione, la riduzione dei componenti della Commissione. Il D.Lgs. 151/2015 ha infatti modificato l'articolo 6 del D.Lgs. n.81/2008 prevedendo un decreto ministeriale (ora finalmente uscito) con cui individuare le modalità e i termini per la designazione e l'individuazione dei componenti.

La Designazione dei componenti
Il DM 13 gennaio 2016 indica dunque, le modalità di designazione della Commissione i cui rappresentanti, effettivi e supplenti delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano verranno designati dalla Conferenza permanente Stato-Regioni-Provincie Autonome; gli esperti, effettivi e supplenti saranno designati rispettivamente dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative a livello nazionale, precisano l'articolo 2 e 3.
In base all'art. 4 si stabilisce che all'atto della costituzione della Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro e della nomina dei componenti della medesima, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali individuerà anche tre esperti in medicina del lavoro, igiene industriale e impiantistica industriale (in base alle previsioni di cui all'articolo 6, comma 1, lettera 1), del D.Lgs. n. 81 del 2008).

Il periodo transitorio
Infine, in base all'articolo 5 si stabilisce che la Commissione Consultiva permeante, costituita con il Decreto del 4 luglio 2014, resterà in carica fino alla data di insediamento della nuova Commissione in base ai criteri del DM 13/1/2016: si attende l'Avviso della scadenza della vigente Commissione sul sito internet istituzionale del Ministero del Lavoro entro due mesi dalla pubblicazione del DM 13/01/2016.
Entro due mesi dalla pubblicazione di tale avviso, i soggetti interessati (citati nell'art. 2 e 3 del DM 13/01/2016) potranno manifestare l'interesse a partecipare alla procedura di ricostituzione dell'organismo consultivo tramite la designazione dei propri esperti o rappresentanti, effettivi e supplenti.

Cos'è la Commissione Consultiva permanente
Si tratta di un Organismo istituzionale costituito presso il Ministero del lavoro e deputato alla elaborazione ed applicazione delle misure di prevenzione e protezione.
Prevista espressamente dall'art.6 del Testo unico, sono in essa presenti paritariamente rappresentanti delle Amministrazioni centrali, delle Regioni e delle parti sociali.

Sul sito Sicurezzalavoro del Ministero del Lavoro sono disponibili, per la consultazione, i documenti e le indicazioni, finora elaborati ed approvati in seno alla Commissione, fra i quali figurano le Procedure semplificate per l'adozione dei modelli di organizzazione e gestione nelle piccole e medie imprese (approvato in data 27 novembre 2013) e le Proposte per una strategia nazionale di prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali (approvato in data 29 maggio 2013)

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.lavoro.gov.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: