Norme tecniche per le Costruzioni 2018
NORMATIVA
Cassa Servizi energetici e ambientali: decreto istitutivo in Gazzetta
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia - http://sicuromnia.epc.it
area: 
Edilizia
Cassa Servizi energetici e ambientali: decreto istitutivo in Gazzetta Con decreto 1 giugno 2016 (pubblicato sulla Gazzetta del 22 luglio) il Ministero delle Finanze approva lo Statuto della Cassa per i servizi energetici e ambientali, la ex "Cassa conguaglio per il settore elettrico" trasformata in ente pubblico economico dalla Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208) alla quale succede in tutti compiti e funzioni attribuiti dalle disposizioni vigenti.

Lo Statuto è contenuto nell'allegato al DM 1 giugno 2016 la definisce ente pubblico economico operante con autonomia organizzativa, tecnica e gestionale e sottoposto alla vigilanza del Ministero dell'economia e delle finanze e dell'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico con sede in Roma e sotto patrocinio dell'Avvocatura dello Stato (vedi articolo 1 dell'Allegato).
La Cassa svolge tutte le funzioni ed i compiti ad essa attribuiti dalla legge e dalle delibere dell'Autorità nell'ambito delle attività funzionali agli interessi generali da essa curati, a favore degli operatori nei settori dell'energia elettrica, del gas, del sistema idrico e dell'ambiente, offrendo anche servizi di tipo amministrativo, finanziario ed informatico (Art.1.5).
In particolare svolge:
a. attività di accertamento, verificando la correttezza formale e di merito delle dichiarazioni trasmesse dagli operatori dei settori regolati ed esercitando i necessari poteri di controllo, anche tramite lo svolgimento di ispezioni;

b. attività di esazione delle componenti tariffarie e degli oneri di sistema;

c. attività istruttorie per la determinazione dei corrispettivi da erogare in esecuzione dei meccanismi regolatori;

d. attività di erogazione di somme dovute a vario titolo;

e. ulteriori attività rispetto a quelle riconducibili agli scopi statutari, eventualmente richieste dall'Autorità alla CSEA, quale soggetto ordinamentale funzionale ai poteri ed alle attività dell'Autorità stessa.


Agli articoli 2 e 3 vengono regolati gli organi che fanno parte della Cassa, ovvero il Presidente (punto 3 dell'Allegato). il Comitato di gestione (art.4) e il Collegio dei revisori (Art.5). All'Art.6 si fissano le incompatibilità (i componenti del Comitato di gestione e del Collegio dei revisori non possono intrattenere, a pena di decadenza, direttamente o indirettamente, rapporti di dipendenza, di collaborazione o di consulenza con le imprese operanti nei settori dell'energia elettrica, del gas, del settore idrico ed ambientale, avere nelle medesime imprese interessi diretti od indiretti, ricoprire uffici pubblici elettivi)

I successivi articoli riguardano le funzioni di indirizzo e vigilanza (nel rispetto delle deliberazioni dell'Autorità e secondo gli indirizzi generali dalla stessa disposti - Art.7)), il Patrimonio della Cassa (dotazione iniziale di 100 milioni di euro - Art.8) ed obbligo di bilancio annuale (redatto ai sensi delle pertinenti disposizioni del codice civile e deliberato, su proposta del Direttore generale, dal Comitato di gestione - Art. 9).

Riferimenti normativi:
DECRETO 1 giugno 2016 del MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE
Approvazione dello Statuto della Cassa per i servizi energetici e ambientali.
(GU n.170 del 22-7-2016)

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.gazzettaufficiale.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: