DALL’EUROPA
Trasporto Merci pericolose,nuove modifiche alla Direttiva 2008/68
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Trasporto Merci pericolose,nuove modifiche alla Direttiva 2008/68 In Gazzetta Europea (L 157 del 23.6.2015) è stata pubblicata la Decisione di esecuzione (UE) 2015/974 della Commissione del 17 giugno 2015 che reca nuove deroghe al trasporto interno di merci pericolose.

In considerazione del fatto che alcuni Stati membri hanno chiesto una nuova deroga nazionale e numerose modifiche alle deroghe autorizzate, era necessaria una modifica dell'allegato I, capo I.3, dell'allegato II, capo II.3, e dell'allegato III, capo III.3, della direttiva 2008/68/CE relativa al trasporto interno di merci pericolose. Tali allegati contengono elenchi di deroghe nazionali che consentono di tenere conto di circostanze nazionali specifiche.
Le deroghe autorizzate riguardano Germania, Francia, Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Regno Unito ma non l'Italia.

Riferimenti normativi:
Decisione di esecuzione (UE) 2015/974 della Commissione, del 17 giugno 2015, che autorizza gli Stati membri ad adottare determinate deroghe, a norma della direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose [notificata con il numero C(2015) 4087]
GU L 157 del 23.6.2015.


----------------------------Notizia del 27 novembre 2014
Trasporto Merci pericolose, modifiche per ADR, RID e ADN

Fonte: Redazione InSic
Sulla GUUE è stata pubblicata Direttiva 2014/103/UE della Commissione del 21 novembre 2014 che regola il trasporto delle merci pericolose, adeguando al processo scientifico gli allegati della direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose

Si tratta del terzo adeguamento biennale al progresso scientifico e tecnico degli Allegati I, II e III nelle sezioni dedicate all'ADR, al RID e all'ADN.

Le versioni modificate dell'ADR si applicheranno a partire dal 1° gennaio 2015 con un periodo transitorio che durerà fino al 30 giugno 2015 termine entro il quale gli Stati membri dovranno mettere in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla direttiva di modifica 2014/103/UE.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito eur-lex.europa.eu 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: