FINANZIAMENTI
Bando Formazione INAIL: proroga al 10 giugno 2016
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Bando Formazione INAIL: proroga al 10 giugno 2016 Con Comunicato INAIL pubblicato in Gazzetta Ufficiale (n.88 del 15-4-2016) si avvisa di alcune modifiche apportate al Bando di Finanziamento per la formazione INAIL: a cambiare il paragrafo 5 sui soggetti attuatori, il paragrafo 9 sulle modalità di presentazione della domanda, e in particolare il termine di scadenza del Bando, ora fissato al 19 giugno 2016.

Il Bando Formazione INAIL era stato lanciato con Avviso pubblico, pubblicato in Gazzetta ufficiale del 19/1/2016 e riguardava il finanziamento di progetti formativi specificatamente dedicati alle PMI. L'obiettivo del Bando è finanziare una campagna nazionale di rafforzamento della formazione prevista dalla legislazione vigente in materia di salute e sicurezza sul lavoro e mette a disposizione € 14.589.896,00: ciascun progetto di formazione sarà finanziato per un importo pari al totale dei costi ammissibili, sostenuti per la sua realizzazione e documentati.

Modifiche sui Soggetti attuatori
In base alle modifiche comunicate da INAIL, l'ultimo paragrafo sui SOGGETTI ATTUATORI prevedeva: "Le imprese, cui sono dedicati i progetti, delegano alla presentazione della domanda di finanziamento, esclusivamente i suddetti soggetti attuatori, in forma singola o in aggregazione".
Ora viene sostituito, stabilendo che: "Le imprese, i Soggetti individuati ex art. 21 del decreto legislativo 81/08, gli iscritti agli Ordini e collegi professionali, gli RLST e gli RLS delegano alla presentazione della domanda di finanziamento i Soggetti attuatori, in forma singola o in aggregazione".

Presentazione delle domande
Ulteriori modifiche riguardano, poi le modalità di presentazione delle domande. La nuova procedura richiede che nella Busta A vanno obbligatoriamente allegati:
- Domanda di partecipazione al presente bando sottoscritta dal soggetto attuatore e, in caso di aggregazione, da tutti i soggetti attuatori con l'indicazione del capofila e degli altri soggetti attuatori e l'espresso impegno di ciascuno nella realizzazione del progetto. Per ciascun firmatario va allegata a pena di esclusione la copia fotostatica di un documento di identità, in corso di validità.
- Curriculum vitae del personale docente (obbligatorio), del tutor (se previsto), firmati in originale e datati, redatti in formato Europeo, con fotocopia allegata del documento di identità in corso di validità;
- Atto di delega al soggetto attuatore (v. art. 5 del bando) e in caso di PMI dichiarazione di possesso dei relativi requisiti, da predisporre sulla base dei modelli allegati n. 3 e n. 3bis al presente bando;
- Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi dell'art. 47 del DPR n. 445/2000 dai legali rappresentanti dei soggetti attuatori di essere in possesso dell'accreditamento nelle Regioni dove sarà realizzato il progetto, con indicazione delle stesse (per i soggetti formatori di cui all'art. 5 lettera g) del presente bando);
- Disciplinare sottoscritto dal legale rappresentante del Soggetto attuatore e dai legali rappresentanti delle imprese cui sono dedicati i progetti formativi sulla base dell'allegato n. 4 al presente bando.
Inoltre si richiede a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittori, in corso di validità.

Presentazione delle domande
Infine, si avvisa del nuovo termine per la presentazione delle domande di partecipazione che dovranno pervenire all'Inail, a pena di esclusione, entro le ore 13.00 del giorno 10 giugno 2016.
L'avviso è reperibile alla seguente pagina INAIL. Chiarimenti e informazioni possono essere richiesti esclusivamente all'indirizzo di posta elettronica: dcprevenzione@inail.it entro e non oltre il termine del 10 maggio 2016.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.inail.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: