fbpx
Amianto_lavoratore

Malattie Asbesto-correlate: i dati INAIL su diffusione, mortalità e beneficiari del Fondo Vittime Amianto

277 0

L’INAIL ha pubblicato il Volume: “Le malattie asbesto correlate” un’analisi statistica riguardante le malattie professionali asbesto-correlate, le rendite per malattie asbesto-correlate erogate dall’Istituto, la platea dei beneficiari professionali del Fondo per le vittime dell’amianto e le prestazioni una tantum per mesoteliomi non professionali previste dallo stesso fondo.

All’interno del Documento si trovano i dati delle

  • malattie asbesto-correlate riconosciute dall’Inail nel quinquennio 2016-2020 (fonte Open data – tabelle nazionali con cadenza semestrale aggiornate al 30.04.2021),
  • rendite per malattie asbesto-correlate erogate dall’Inail,
  • numero dei beneficiari professionali del fondo
  •  prestazioni una tantum per mesoteliomi non professionali.

Quanti lavoratori sono affetti da Patologie asbesto-correlate tra 2017-2021?

Nel quinquennio 2017-2021 mediamente ogni anno i lavoratori affetti da patologie asbesto correlate a cui è stata riconosciuta dall’Inail l’origine professionale sono stati 1.429, poco più di 1.700 nel triennio più consolidato 2017-2019.

Decessi per patologie asbesto correlate

Nell’anno di protocollo 2021 il 28% dei lavoratori affetti da patologie asbesto correlate è deceduto a causa della malattia, la percentuale sale al 44% nel 2017. Nel giro di pochi anni, una cospicua parte dei tecnopatici con menomazione permanente compresa tra il 51% ed il 100% subisce un aggravamento dei postumi e l’esito diventa mortale: nel 2021 infatti i lavoratori presenti nella classe di menomazione 51%-100% sono il 28%, nel 2017 il 6%.

Nel periodo osservato, circa il 4% dei riconoscimenti ha riguardato il genere femminile, per il quale la definizione dei postumi si è rilevata più severa. Nell’anno 2017 il 67% delle lavoratrici affette da queste tipologie di malattie sono decedute, l’11% ha registrato una menomazione compresa tra il 51% ed il 100%, solo il 22% una menomazione inferiore (a fronte di un 50% se non si considera la distinzione per genere).

Quali patologie asbesto-correlate sono più diffuse?

Nel triennio 2017-2019, le patologie più riconosciute, con circa 600 casi l’anno, sono

  • “Tumore maligno di tessuto mesoteliale e dei tessuti molli” (codifica ICD-10 C45-C49, “mesotelioma della pleura” in particolare);
  • seguono le “Altre malattie della pleura” con circa 580 casi l’anno
  • poi le “Malattie polmonari da agenti esterni” e i “Tumori maligni dell’apparato respiratorio e degli organi intratoracici” entrambi i gruppi di patologie con circa 270 riconoscimenti l’anno.

Negli anni 2017-2019 il “Tumore maligno di tessuto mesoteliale e dei tessuti molli” rappresenta il 35% delle patologie derivanti dall’esposizione ai minerali d’amianto, i “Tumori maligni dell’apparato respiratorio e degli organi intratoracici” il 15%, complessivamente di oltre il 50%.

Patologie asbesto-correlate: diffusione regionale nel 2021

Nell’anno 2021,

  • nel Nord-Ovest la malattia professionale asbesto correlata di gran lunga più diffusa è il “Tumore maligno di tessuto mesoteliale e dei tessuti molli” (75%); da considerare, inoltre, che il 53% dei casi a livello nazionale di tale patologia sono concentrati in questo territorio.
  • nel Nord-Est i riconoscimenti più diffusi sono il “Tumore maligno di tessuto mesoteliale e dei tessuti molli” (45%), seguono “le altre malattie della pleura” (35%), i “Tumori maligni dell’apparato respiratorio e degli organi intratoracici” (14%) e le “Malattie polmonari da agenti esterni” (6%).
  • Nelle regioni centrali il “Tumore maligno di tessuto mesoteliale e dei tessuti molli” rappresenta il 42% dei riconoscimenti, le “Altre malattie della pleura” il 31%, i “Tumori maligni dell’apparato respiratorio e degli organi intratoracici” il 15% e le “Malattie polmonari da agenti esterni” il 12%.
  • Nel Sud e Isole lo scenario cambia, il 35% dei riconoscimenti riguarda le “Malattie polmonari da agenti esterni”, il 31% le “Altre malattie della pleura”, il 18% i “Tumori maligni dell’apparato respiratorio e degli organi intratoracici” ed il restante 16% il “Tumore maligno di tessuto mesoteliale e dei tessuti molli”.

Le prestazioni del Fondo Vittime Amianto

INAIL riporta i dati dei beneficiari del Fondo Vittime Amianto previsto dalla la Legge 24 dicembre 2007,
n. 244 (Legge di stabilità 2008): la platea dei beneficiari nel periodo 2008-2021 è aumentata del 45%. In particolare, il numero dei tecnopatici percettori della prestazione aggiuntiva registra una flessione del 14% (dopo una lieve crescita nei primi sette anni, dal 2015 si osserva una graduale riduzione), mentre il numero dei superstiti beneficiari della prestazione si è incrementato dell’89%.

Al 15/9/2022 sono pervenute all’Inail 2.706 richieste di prestazioni con anno prima diagnosi 2015-2021.

Escludendo l’anno di prima diagnosi 2015, dove sono collocati anche i malati con anno prima diagnosi antecedente il 1/1/2015 e che hanno presentato la richiesta di prestazione nel 2015, e l’anno 2021 non ancora consolidato, mediamente sono pervenute poco più di 340 istanze l’anno.

Delle 2.706 richieste di prestazioni, l’80% sono state accolte (2.165), il 16% respinte (431), il restante 4% risulta in istruttoria (110).

Amianto: la patologia, i responsabili, le bonifiche: approfondimenti

Per approfondire sulle problematiche connesse all’amianto, alla sua gestione e smaltimento ed i riflessi per la salute e sicurezza dei lavoratori, suggeriamo fra i libri di sicurezza sul lavoro di EPC Editore, i seguenti titoli

Manuale per gli addetti alla bonifica dell'amianto, EPC Editore, settembre 2022, Angelini Alessia, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco

Manuale per gli addetti alla bonifica dell’amianto

Angelini Alessia, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco

Libro

Edizione: settembre 2022

Pagine: 120

Formato: 170×240 mm

€ 17,10

La bonifica dell'amianto. Guida per la qualificazione delle imprese, EPC Editore, settembre 2020, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco, Angelini Alessia

La bonifica dell’amianto. Guida per la qualificazione delle imprese

Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco, Angelini Alessia

Libro

Edizione: settembre 2020

Pagine: 80

Formato: 150×210 mm

€ 11,40

Il responsabile del rischio amianto, EPC Editore, gennaio 2020 (II ed.), Cavariani Fulvio, D’Orsi Fulvio

Il responsabile del rischio amianto

Cavariani Fulvio, D’Orsi Fulvio

Libro

Edizione: gennaio 2020 (II ed.)

Pagine: 304

Formato: 150×210 mm

€ 23,75

AMIANTO: dall'individuazione alla gestione del rischio, EPC Editore, settembre 2018, Massera Stefano, Sentinelli Cristiano

AMIANTO: dall’individuazione alla gestione del rischio

Massera Stefano, Sentinelli Cristiano

Libro

Edizione: settembre 2018

Pagine: 288

Formato: 170×240 mm

€ 28,50

Il Responsabile amianto, EPC Editore, ,

Il Responsabile amianto
data di inizio 01/12/2022

Corso di formazione

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore