Bonifiche SIN: la modulistica di riferimento 2023, Aggiornamenti

4864 0

In questa pagina riportiamo tutta la modulistica di riferimento in materia di bonifiche dei SIN (Siti di interesse nazionale).

Aggiornamento Modulistica 2023

Nel 2023 gli interventi di aggiornamento della modulistica ambientale in materia di bonifiche di siti contaminati ha riguardato i Documenti di valutazione Interferenze, aggiornando la documentazione del 2021 come previsto dall’art. 9 comma 6, del Decreto del Ministro dell’ambiente e della sicurezza energetica 26 gennaio 2023, n. 45, il Regolamento per quegli interventi per le aree ricomprese nei siti di interesse nazionale (SIN) che non necessitano della valutazione preventiva.

Documenti di valutazione Interferenze

La Direzione Generale Uso Sostenibile Suolo e Risorse Idriche (DG USSRI) ha emanato, in sostituzione dei decreti direttoriali n. 46/2021 e 113/2021

  • il decreto direttoriale del 29 novembre 2023 n. 458 al fine di fornire indicazioni in merito alla modulistica da compilare per la presentazione delle istanze di avvio del procedimento di valutazione di cui all’art. 242-ter, comma 2, del D.Lgs. 152/2006 nel caso di interventi ed opere di cui all’art. 242-ter, comma 1, del medesimo decreto legislativo, da effettuare in aree ricomprese in Siti di Interesse Nazionale, anche in presenza di interventi ed opere che non prevedono attività di scavo ma comportano occupazione permanente di suolo.
  • il decreto direttoriale del 29 novembre  2023 n. 459 al fine di fornire indicazioni in merito alla modulistica da compilare per la presentazione delle istanze di avvio del procedimento di valutazione di cui all’art. 242-ter, comma 3, del D.Lgs 152/2006, nel caso di interventi ed opere, da effettuare in aree ricomprese in siti di interesse nazionale (SIN), che ricadono nel campo di applicazione dell’art. 25 del DPR 13 giugno 2017, n. 120, nonché nel caso di interventi ed opere che non prevedono scavi ma comportano occupazione permanente di suolo.

Aggiornamento Modulistica 2021

Nel 2021 le modifiche alla modulistica nazionale ambientale hanno riguardato il Documento di Analisi di rischio si sito specifica e Istanze il progetto operativo di bonifica.

Analisi di Rischio sanitaria e ambientale sito specifica – Decreto direttoriale del 22 dicembre 2021 n.269

Con decreto direttoriale 22 dicembre 2021, n. 269 la modulistica della ex Direzione  Generale per il risanamento ambientale (RIA), approvata , per le istanze di avvio del procedimento di approvazione del documento di Analisi di Rischio sanitaria e ambientale sito specifica e dei contenuti minimi della documentazione tecnica da allegare, relativi ad aree ricadenti all’interno dei perimetri di siti di interesse nazionale.

Analisi rischio sanitaria e ambientale: i contenuti della Modulistica

La modulistica individua i contenuti minimi da fornire ai fini della corretta ed esaustiva formulazione delle istanze e per garantire la procedibilità delle medesime, con conseguente economia dell’azione amministrativa e accelerazione della conclusione dei procedimenti

Il decreto 22 dicembre 2021, n. 269, è stato adottato in attuazione dell’articolo 252, comma 9-quater, del Codice Ambiente, decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

Cos’è l’Analisi di rischio sanitaria e ambientale sito specifica?

E’ lo strumento più avanzato di supporto alle decisioni nella gestione dei siti contaminati che consente di valutare, in via quantitativa, i rischi per la salute umana connessi alla presenza di inquinanti nelle matrici ambientali.

Maggiori informazioni sull’Analisi e sui metodi alla sua base sul sito dell’ISPRA:

Istanze per il Progetto Operativo di bonifica, di messa in sicurezza operativa e permanente – Decreto direttoriale 18 agosto 2021

Con decreto direttoriale 18 agosto 2021, n. 137, arriva il modello delle istanze per l’avvio del procedimento di approvazione del Progetto Operativo di Bonifica, di Messa in Sicurezza Operativa e Permanente, e dei contenuti minimi della documentazione tecnica da allegare, in aree ricadenti all’interno dei perimetri di siti di interesse nazionale, ai sensi dell’articolo 252, comma 9-quater, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

Cosa contiene la nuova modulistica per le istanze per i SIN?

La modulistica individua i contenuti minimi da fornire 

  • per la corretta ed esaustiva formulazione delle istanze e
  • per garantire la procedibilità delle medesime, con conseguente economia dell’azione amministrativa e accelerazione della conclusione dei procedimenti

Il decreto 18 agosto 2021, n. 137, è stato adottato in attuazione dell’articolo 252, comma 9-quater, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e sostituisce il decreto 19 maggio 2021, n. 72.

Modulistica per la caratterizzazione di aree che ricadono nei SIN – Decreto Direttoriale n. 114 del 20 luglio 2021

Con Decreto Prot.114 del 20/07/2021 in sostituzione del Decreto Direttoriale n. 130 del 14 ottobre 2020 ha individuato:
• i contenuti minimi delle istanze per l’approvazione dei Piani di caratterizzazione di aree ricadenti all’interno dei perimetri di siti di interesse nazionale, (individuati all’articolo 242, comma 3, e all’articolo 252, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152)• i criteri per la corretta, omogenea ed esaustiva formulazione delle istanze (così da favorire l’iter burocratico per l’accelerazione nella conclusione dei procedimenti).

La modulistica approvata con il decreto verrà aggiornata periodicamente, alla luce dell’esperienza maturata in fase di applicazione.

• in allegato 1: il formato della istanza per la presentazione del Piano di caratterizzazione di aree ricadenti all’interno dei perimetri di siti di interesse nazionale (di cui all’articolo 242, comma 3, e all’articolo 252, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152)
• in allegato 2: il contenuto minimo del Piano di caratterizzazione.

Modulistica SIN per l’Istanza di valutazione di interventi nei SIN

Sempre nel 2021 il Ministero della transizione ecologica ha pubblicato

Per maggiori informazioni consultare la pagina dedicata sul sito del Ministero della transizione ecologica

Cosa sono i SITI CONTAMINATI DI INTERESSE NAZIONALE (SIN)

I siti d’interesse nazionale, ai fini della bonifica, sono individuabili in relazione alle caratteristiche del sito, alle quantità e pericolosità degli inquinanti presenti, al rilievo dell’impatto sull’ambiente circostante in termini di rischio sanitario ed ecologico, nonché di pregiudizio per i beni culturali ed ambientali. (Art. 252, comma 1 del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii.).
L’art. 36-bis della Legge 07 agosto 2012 n. 134 ha apportato alcune modiche ai criteri di individuazione dei SIN (art. 252 del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii.). Sulla base di tali criteri è stata effettuata una ricognizione degli allora 57 siti classificati di interesse nazionale e, con il D.M. 11 gennaio 2013, il numero dei SIN è stato ridotto a 39.
La competenza amministrativa sui siti che non soddisfano i nuovi criteri è passata alle rispettive Regioni. (Fonte ISPRA).

Nessun articolo trovato.

Bonifiche: libri e manuali di approfondimento

Manuale per gli addetti alla bonifica dell'amianto, EPC Editore, settembre 2022, Angelini Alessia, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco

Manuale per gli addetti alla bonifica dell’amianto

Angelini Alessia, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco

Libro

Edizione: settembre 2022

Pagine: 120

Formato: 170×240 mm

€ 17,10

La bonifica dell'amianto. Guida per la qualificazione delle imprese, EPC Editore, settembre 2020, Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco, Angelini Alessia

La bonifica dell’amianto. Guida per la qualificazione delle imprese

Cavariani Fulvio, Di Francesco Marco, Angelini Alessia

Libro

Edizione: settembre 2020

Pagine: 80

Formato: 150×210 mm

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore