Inail_palazzo

Assicurazione infortuni e malattie professionali: istruzioni INAIL alle nuove tariffe

2312 0

Con l’entrata in vigore del decreto interministeriale 27 febbraio 2019 innovativo del T.U. n. 1124/1965, in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, sono state introdotte sostanziali modifiche alle tariffe dei premi in ciascuna delle quattro gestioni (industria, artigianato, terziario e altre attività) a partire dal 1°gennaio 2019.

Sull’argomento, INAIL ha prodotto la Guida 2019: “Nuove tariffe dei premi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali – Ed. 2019” destinata a chi opera nel settore (datori di lavoro, associazioni datoriali e sindacali, mondo accademico, consulenti del lavoro, ecc.).

Seguiamo le evoluzioni della disciplina, seguendo gli aggiornamenti forniti dall’Istituto sulla determinazione delle tariffe dei premi per l’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali

NEWS! Assicurazione infortuni/malattie professionali: calcolo tariffe: le Istruzioni tecniche INAIL 2021 (29/10/21)

Nel 2021 INAIL ha prodotto delle Istruzioni Tecniche (contenute nella Circolare n. 28 del 28 ottobre 2021 con alcune novità nel sistema tariffario del 2019 rispetto a quello previgente del 2000.

La circolare illustra anche i criteri di determinazione dell’oscillazione del tasso per andamento infortunistico con i nuovi parametri e analizza la rideterminazione del tasso applicabile. E’ stato infatti introdotto un nuovo criterio di determinazione dell’oscillazione del tasso per andamento infortunistico, basato non più sugli oneri economici sostenuti dall’Istituto ma sulla gravità dell’evento e sulle sue conseguenze. L’oscillazione viene ora applicata con riferimento alla posizione assicurativa territoriale (PAT) nel suo complesso e non più alle singole voci di tariffa.

Cosa è cambiato nel sistema tariffario INAIL 2019?

Con l’aggiornamento:

  • sono state ridefinite alcune lavorazioni già individuate nelle precedenti tariffe
  • sono state aggregate altre lavorazioni già esistenti in un’unica voce di tariffa,
  • sono stati eliminati alcuni cicli produttivi non più attuali,
  • sono state istituite nuove voci riferite a lavorazioni che si sono diffuse negli ultimi venti anni o in via di sviluppo, che corrispondono a nuove forme produttive o di erogazione di servizi.

Gestioni tariffarie INAIL: cosa cambia per industria, artigianato, terziario e altre attività

Le quattro gestioni tariffarie le attività protette sono ordinate secondo una classificazione tecnica delle lavorazioni, divise in dieci grandi gruppi, articolati in gruppi, sottogruppi e voci.

I dieci grandi gruppi includono le lavorazioni meccanico-agricole e alimentari, quelle del settore chimico, i lavori edili, le attività del comparto energetico, le lavorazioni del legno, quelle nel comparto metallurgico, le attività minerarie, le lavorazioni tessili, le attività di trasporto e magazzinaggio, e infine quelle del commercio e dei servizi. 

Il decreto 27 febbraio 2019

In base al decreto 27 febbraio 2019, di approvazione della determina presidenziale Inail n. 385 del 2 ottobre 2018, sono state stabilite le nuove tariffe dei premi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dei dipendenti e relative modalità di applicazione.

Le gestioni tariffarie INAIL

Le tariffe dei premi sono distinte per ciascuna delle seguenti gestioni:
-industria
-artigianato
-terziario
-altre attività.

Datori di lavoro e tariffe

I datori di lavoro sono inquadrati in queste gestioni tariffarie secondo la classificazione disposta ai fini previdenziali e assistenziali in base all’articolo 49 della legge 88/1989, tenendo conto anche delle specifiche disposizioni di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 38/2000.
Per i datori di lavoro non soggetti alla classificazione prevista dall’art. 49 l. 88/1989 l’inquadramento è effettuato direttamente dall’Inail, ai sensi dell’art. 2, co. 2, del d.lgs. 38/2000.
L’Inail, accertato in qualsiasi momento che l’inquadramento del datore di lavoro è errato, procede alle necessarie rettifiche con provvedimento motivato.
Il datore di lavoro, qualora ritenga che l’inquadramento applicato dall’Inail sia errato, tanto in sede di prima applicazione che in sede di successive modifiche, può chiedere le necessarie rettifiche con domanda motivata da presentare alla sede dell’Inail territorialmente competente.

Le tipologie di tariffa

La nuova tariffa dei premi speciali unitari artigiani per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali per i titolari di aziende artigiane, dei soci di società fra artigiani lavoratori, nonché dei relativi familiari coadiuvanti del titolare, stabilita con decreto 27 febbraio 2019, di approvazione della determina presidenziale Inail n. 43 del 30 gennaio 2019, fa riferimento alle voci di lavorazione previste nella tariffa dei premi della gestione “artigianato”, valevole per i lavoratori dipendenti. In particolare, le voci di lavorazione della predetta tariffa dipendenti sono raggruppate in una tabella di nove classi di rischio, ai fini della determinazione del premio speciale unitario valevole per ciascuna classe.
La nuova tariffa dei premi della gestione navigazione è stata stabilita con decreto 27 febbraio 2019, di approvazione della determina presidenziale Inail n. 45 del 4 febbraio 2019. Sono stabilite aliquote tariffarie in relazione alle categorie assicurative di naviglio previste (determinate in base al tipo di nave, al tipo di servizio a cui la nave è adibita e alle attività in cui sono impegnate le persone imbarcate).

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore