“Alleggerisci il carico”- Lighten the load! chiusa la Campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri» 2020-2022

2631 0

In questo approfondimento seguiamola Campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri» 2020-2022 – Lighten the load! dedicata ai disturbi muscolo-scheletrici sul lavoro, chiusa il 14 dicembre 2022 a Bilbao ed in tutta Europa.

In questa pagina riportiamo gli incontri principali, i report più interessanti e le soluzioni condivise a livello europeo su questa particolare patologia che interessa sempre di più i lavoratori europei.

Bilbao: il Vertice EU-OSHA chiude la Campagna Lighten the Load

Il 14 e 15 novembre 2022 l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha tenuto l’Healthy Workplaces Summit come evento di chiusura della campagna Healthy Workplaces Lighten the Load 2020-22.

Presenti più di 300 partecipanti, oltre alle numerose presenze online. Contemporaneamente anche in italia INAIL ha ospitato la cerimonia di chiusura.

Riportiamo di seguito i risultati e gli elementi di discussione salienti emersi in questa Campagna biennale sia a livello europeo che nazionale.

Healthy Workplaces Summit: i relatori presenti per la chiusura della Campagna Lighten the Load

Il vertice ha riunito i principali esperti e decisori europei per discutere i risultati della campagna, nonché condividere le conoscenze ed esplorare le strategie future per un’efficace prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici (MSD) sul lavoro.

L’evento ha visto la partecipazione del commissario UE Nicolas Schmit, del ministro spagnolo del Lavoro e dell’economia sociale Yolanda Díaz, del ministro basco del lavoro e dell’occupazione Idoia Mendia, del viceministro del lavoro e degli affari sociali in rappresentanza della presidenza ceca del Consiglio dell’UE Kateřina Štěpánková e di Dragoş Pîslaru , presidente della commissione per l’occupazione e gli affari sociali del Parlamento europeo.

I temi delle sessioni dell’Healthy Workplaces Summit

Ricercatori e rappresentanti delle autorità nazionali ed europee hanno contribuito alle discussioni in tre sessioni parallele su

  • sfide e soluzioni innovative per le ispezioni della prevenzione dei DMS nelle imprese,
  • supporto efficace per lavorare con i DMS cronici e (3) il legame tra DMS e rischi psicosociali.

Uno dei punti salienti dell’evento è stata la cerimonia di premiazione per le buone pratiche: otto le organizzazioni premiate per i loro approcci innovativi alla gestione e alla prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro.

Di cosa si è discusso durante l’Healthy Workplaces Summit

La corposa documentazione sull’evento conclusivo riporta il dibattito su alcuni nodi tematici collegati alla prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici, che segnaliamo:

  • Ispezioni e Prevenzione dei DMS nelle imprese;
  • Lavorare con disturbi muscolo-scheletrici cronici;
  • Rischi psicosociali e disturbi muscolo-scheletrici.

Roma: alla Direzione generale INAIL il vertice conclusivo della Campagna europea Lighten the load!

Contemporaneamente alla chiusura della Campagna europea, anche in Italia, presso la Direzione generale dell’Inail si è svolta la cerimonia conclusiva campagna europea 2020-2022 sulla prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici.

Nel corso della Cerimonia sono state raccontate le esperienze aziendali italiane presentate nell’ambito del concorso dedicato alle buone pratiche ed è stato fatto un bilancio dei risultati raggiunti nell’ultimo biennio.

Disturbi muscolo-scheletrici: riguarda oltre cinque milioni di lavoratori: proposte e…

Partiamo dai dati: i disturbi muscolo scheletrici attualmente riguardano oltre cinque milioni di lavoratori ed è il problema di salute lavoro-correlato più comune in Europa, spiega il presidente dell’Inail, Franco Bettoni che, a proposito dei fattori di rischio ricorda che “sono di diversa natura e tipici delle attività a prevalente impegno fisico e manuale. Nel nostro Paese i settori più colpiti sono l’agricoltura, le costruzioni e il manifatturiero, seguiti da commercio e trasporti”.

Su questi profili di ricerca INAIL intende prossimamente stimolare nuovi percorsi di studio, rivela Bettoni. Mentre il direttore generale dell’Inail, Andrea Tardiola sollecita il confronto con performance e soluzioni degli altri grandi Paesi attraverso partenariati e collaborazioni. In questo senso Ester Rotoli (direttore centrale Prevenzione dell’Inail e manager del Focal point Italia dell’Eu-Osha) sottolinea come la Campagna rappresenti un momento importante di diffusione dei saperi “perché le buone pratiche elaborate dagli enti e dalle imprese devono essere divulgate per far sì che siano adottate anche in altri contesti” afferma. Un impegno rilanciato da Francesca Grosso, referente Inail delle campagne europee Eu-Osha che raccomanda di fare sensibilizzazione, creare sinergie e diffondere conoscenza scientifica, attraverso pubblicazioni ed eventi organizzati sul territorio, anche grazie al contributo delle Direzioni regionali dell’Istituto, “da tradurre poi in azioni concrete e in veri e propri strumenti di lavoro utili alle imprese”.

E fra le raccomandazioni spicca quella di Maurizio Curtarelli, project manager dell’Eu-Osha, che ha sottolineato come “la disabilità nelle persone con disturbi muscoloscheletrici cronici può essere prevenuta o ridotta con una gestione tempestiva e adeguata, per evitare la fuoriuscita della persona dall’occupazione e dal mercato del lavoro”.  

Soluzioni per i disturbi muscoloscheletrici: le buone pratiche italiane

La chiusura dell’evento europeo ha permesso di riaccendere i riflettori sulle buone pratiche italiane che hanno partecipato al Concorso Eu-OSHA collegato alla Campagna.

Presentate ancora i progetti di Servizi Italia Spa e Zegna Baruffa Lane Borgosesia Spa, già premiate dall’Eu-Osha tra le imprese che si sono distinte a livello europeo per il loro impegno nell’individuazione attiva dei rischi e nella messa in atto di soluzioni innovative ed efficaci.

  • Servizi Italia, azienda leader nel settore dei servizi integrati in ambito sanitario, ha creato postazioni di lavoro più ergonomiche nelle sue lavanderie industriali, a partire da una valutazione dei rischi con tecnologia indossabile wifi per l’analisi computerizzata delle posture, effettuata in collaborazione con ErgoCert, ente di certificazione per l’ergonomia.
  • Zegna Baruffa Lane Borgosesia, realtà di eccellenza nella lavorazione tessile della lana, ha collaborato invece con l’Istituto Maugeri per rendere concreto il concetto di ergonomia partecipativa.

Le altre pratiche presentate sono state invece realizzate da Regione Puglia, Asl di Bari, Dipartimento di Prevenzione e Spesal Area Nord, Lamberti Spa, Azienda ospedaliero-universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino – Presidio Molinette, Istituto auxologico italiano (sede Piancavallo) e Gruppo Ecosafety Srl, Oerlikon Friction Systems (Italia) Srl, Feralpi Group, Amazon Italia Logistica Srl, Aifos Service, Associazione culturale Igiea, Associazione per la sicurezza dei lavoratori dell’edilizia di Milano, Lodi, Monza e Brianza (Asle-Rlst), Ente scuola edile cremonese e Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi.

Alleggerisci il Carico: Eu-OSHA lanciala sezione sui rischi psicosociali e Disturbi muscolo-scheletrici (sett. 2022)

EU-OSHA aggiorna la pagina dedicata alla Campagna Alleggerisci il Carico aprendo una nuova area prioritaria per rischi psicosociali e DMS.

Fattori psicosociali quali carichi di lavoro eccessivi, scarsa soddisfazione professionale e mancanza di supporto possono contribuire o addirittura peggiorare i DMS. Allo stesso modo, i DMS possono contribuire allo stress e al sovraccarico mentale.

Al suo interno segnaliamo:

  • Al suo interno anche numerose Pubblicazioni e Casi di Studio europei sui disturbi muscolo-scheletrici ed i collegamenti con i rischi psicosociali.

Alleggerisci il carico! Di cosa parla la Campagna Ambienti di lavoro sanie e Sicuri 2020-2022?

La Campagna Lighten the load! – “Alleggerisci il carico!” analizza con una panoramica esaustiva i rischi connessi alla postura, l’esposizione a movimenti ripetitivi o a posizioni faticose o dolorose e la movimentazione o il sollevamento di carichi pesanti, fattori di rischio molto comuni che possono essere causa di DMS.

La Campagna indagherà le cause mirando a divulgare informazioni di alta qualità, a promuovere un approccio integrato alla gestione del problema e a proporre soluzioni e strumenti pratici che siano utili sul luogo di lavoro.

Disturbi muscolo-scheletrici: tutte le pubblicazioni della Campagna “Alleggerisci il carico!”

Sul portale dedicato alla Campagna è presente una sezione che riporta le pubblicazioni, ufficiali di Eu-OSHA sull’argomento

Nella sezione Strumenti sono anche disponibili le schede informative della campagna, le sintesi dei seminari e dei workshop e le relazioni complete, le ricerche, gli studi di casi, che offrono esempi concreti di come gli ambienti di lavoro gestiscono la SSL, fornendo consigli sull’applicazione pratica delle misure di prevenzione, ma anche normativa e infografiche.

Alleggerisci il carico: gli eventi della Campagna Ambienti di Lavoro sani e sicuri

Il 13 e 14 giugno a Bruxelles si è tenuto un nuovo incontro europeo dedicato “alle buone pratiche”  della campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri» 2020-2022: a raccolta i partner ufficiali della campagna per condividere conoscenze ed esperienze in seminari interattivi e sessioni plenarie su diversi temi che spaziano dalla salute mentale, i disturbi muscolo-scheletrici, la SSL nell’istruzione, la digitalizzazione e le strategie di sostenibilità.

I principali eventi della Campagna europea 2020-2022 in tutta Europa, sono disponibili nella pagina dedicata sul Portale della Campagna.

Si concluderanno con due incontri fondamentali:

  • dal 24/10/2022 al 28/10/2022 la European Week for Safety and Health at Work 2022 a Bilbao
  • dal 14/11/2022 al 15/11/2022 il Healthy Workplaces Summit 2022 a Bilbao.

European Week for Safety and Health at Work 2022

La Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro 2022 sarà nuovamente una campagna di sensibilizzazione sulla campagna 20-22 per gli ambienti di lavoro sani, in corso da ottobre 2020. Con il tema: Luoghi di lavoro sani alleggerire il carico, la campagna affronta la prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici legati al lavoro (MSD).

Healthy Workplaces Summit 2022

L’evento riunirà i principali esperti e decisori europei per discutere i risultati della campagna 2020-2022 Healthy Workplaces Lighthen the Load, condividere conoscenze ed esplorare strategie future per un’efficace prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici (MSD) nei luoghi di lavoro.

La Campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri. Alleggeriamo il carico! i temi

La Campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri. Alleggeriamo il carico!» è organizzata in diversi settori prioritari che trattano un argomento specifico relativo ai Disturbi muscolo-scheletrici (DMS). Ogni tre/quattro mesi viene pubblicata una serie di materiali comprendenti relazioni, schede informative, infografiche e studi di casi per rilanciare la campagna.

  • Condizioni croniche
  • Fatti e cifre
  • Generazioni future
  • Prevenzione
  • Rischi psicosociali
  • Lavoro sedentario
  • Telelavoro
  • Diversità dei lavoratori.

La prossima Campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri» 2023-2025 sul lavoro digitale

La campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri» 2023-2025 intende sensibilizzare in merito all’impatto delle nuove tecnologie digitali sul lavoro e sui luoghi di lavoro e alle correlate sfide e opportunità in materia di salute e sicurezza sul lavoro (SSL).

La Campagna si articola in cinque priorità:

  • lavoro su piattaforma digitale;
  • robotica avanzata e intelligenza artificiale;
  • telelavoro;
  • sistemi digitali intelligenti;
  • gestione dei lavoratori tramite l’intelligenza artificiale.

Campagne Ambienti di lavoro sani e sicuri: gli obiettivi e le edizioni

Le campagne Ambienti di lavoro sani e sicuri in precedenza note come “Settimane europee per la sicurezza e la salute sul lavoro” sono iniziative biennali, in corso dal 2000, organizzate da Eu-OSHA per la sensibilizzazione sui principali temi della Salute e Sicurezza.

Il messaggio chiave della Campagna è che la sicurezza e la salute sul lavoro sono una preoccupazione di tutti. È un bene per te e per gli affari.

Ogni Campagna metta a disposizione gratuitamente guide pratiche e strumenti e  include anche i Good Practice Awards e il Healthy Workplaces Film Award.

Good Practice Award – Il Premio per le buone pratiche della campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri»

Il Premio per le buone pratiche della campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri» offre l’occasione ideale per prendere parte alla campagna, consentendo alle aziende di promuovere e condividere le buone pratiche in tutta Europa.

Organizzato dall’EU-OSHA e dai suoi punti focali nazionali, il premio conferisce un riconoscimento alle aziende che adottano approcci eccezionali e innovativi alla sicurezza e alla salute attraverso la prevenzione e la gestione dei disturbi muscoloscheletrici negli ambienti di lavoro.

Healthy Workplaces Film Award – il premio cinematografico «Ambienti di lavoro sani e sicuri»

L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro presenta il premio cinematografico «Ambienti di lavoro sani e sicuri» per il miglior film documentario sul lavoro. Il premio viene assegnato come categoria nell’ambito del festival del documentario Doclisboa a Lisbona (Portogallo). Doclisboa fa parte della Doc Alliance, un partenariato creativo tra sette importanti festival europei di documentari. Dal 2009 al 2019 il premio è stato presentato al Festival Internazionale del Cinema Documentario e di Animazione di Lipsia.

Oltre a un premio del valore di 5 000 EUR, l’EU-OSHA finanzia la sottotitolazione del film vincitore in più lingue europee per l’utilizzo da parte dei registi e la distribuzione attraverso la rete nazionale dell’EU-OSHA (punti focali) negli Stati membri dell’UE e in altri paesi europei.

Coordinamento editoriale Portale InSic.it – Formatore in salute e sicurezza sul lavoro – Content editor e Social media manager InSic.it

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it