ILO Conference 2022

ILO: Salute e sicurezza fra i diritti fondamentali dei lavoratori

2706 0

Il diritto ad un ambiente di lavoro sano e sicuro entra a far parte dei diritti fondamentali dei lavoratori  rispettati da tutti gli Stati membri dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro a prescindere dalla ratifica delle pertinenti Convenzioni OIL.

È questo il risultato storico raggiunto il 10 giugno 2022 durante la International Labour Conference la Conferenza Internazionale del Lavoro, evento di riferimento per la salute e sicurezza nel mondo, giunta alla 110° edizione e organizzata dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) dal 27 maggio all’11 giugno 2022.

Quali sono i diritti fondamentali del lavoro finora riconosciuti?

I diritti fondamentali dei lavoratori sono stati adottati nel 1998 come parte della Dichiarazione dell’ILO sui principi ei diritti fondamentali sul lavoro e sono:

  • la libertà di associazione e l’effettivo riconoscimento del diritto alla contrattazione collettiva;
  • l’eliminazione di ogni forma di lavoro forzato o obbligatorio;
  • l’effettiva abolizione del lavoro minorile;
  • l’eliminazione delle discriminazioni in materia di impiego e occupazione
  • la salute e sicurezza sul lavoro.

Salute e sicurezza del lavoro come diritti fondamentali: cosa significa?

In base alla Dichiarazione Ilo sui diritti fondamentali, gli Stati membri dell’ILO, indipendentemente dal loro livello di sviluppo economico, sono tenuti a rispettare e promuovere questi principi e diritti, indipendentemente dal fatto che abbiano ratificato o meno le Convenzioni pertinenti.

Pertanto, spiega ILO, l’introduzione della salute e sicurezza sul lavoro come quinta categoria dei diritti fondamentali comporta che, a loro volta, le Convenzioni OIL pertinenti diventeranno “fondamentali”. Si fa riferimento, in particolare alla Convenzione sulla salute e sicurezza sul lavoro del 1981 (n. 155) e la Convenzione quadro promozionale per la sicurezza e la salute sul lavoro del 2006 (n. 187).

“Sebbene il quadro sia cupo e le prospettive incerte, non dobbiamo perdere di vista la nostra visione per un futuro lavorativo migliore. Le speranze ei sogni di milioni di persone dipendono da noi. Non possiamo deluderli. Insieme, dobbiamo mantenere la nostra promessa di un futuro migliore, più equo, più inclusivo per tutti. Dobbiamo rinnovare i nostri sforzi per creare opportunità di lavoro dignitoso, soprattutto per i gruppi più vulnerabili”.

Il direttore generale dell’ILO, Guy Ryder

International Labour Conference 2022: risultati raggiunti

La Conferenza internazionale del Lavoro 2022 si è tenuta in forma ibrida (videoconferenza/oresenza), tra il 27 maggio e l’11 giugno, e in presenza a Ginevra, in Svizzera. Si tratta della prima conferenza dal 2019 a cui i delegati hanno potuto partecipare di persona a seguito della pandemia di COVID-19.

  • Presenti più di 4.000 delegati, in rappresentanza di governi, organizzazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro di 178 Stati membri dell’ILO. La prossima edizione, la 111° sessione dell’ILC si svolgerà dal 5 al 16 giugno 2023.
  • La plenaria della Conferenza ha approvato
    • otto emendamenti alla Convenzione sul lavoro marittimo, 2006 (MLC, 2006)
    • il rapporto del Comitato per il lavoro dignitoso e l’economia sociale e solidale (SSE);
    • le conclusioni dello Standard-Setting Committee (comitato tripartito di definizione degli standard dell’ILC) per lo sviluppo di una nuova raccomandazione dell’ILO sugli apprendistati di qualità a tutela degli apprendisti con una definizione di apprendistato, un quadro normativo e principi di uguaglianza e diversità.
  • Ryder lascerà l’incarico di Direttore Generale dell’ILO a settembre, dopo 10 anni in carica. Il nuovo Direttore Generale sarà Gilbert Houngbo, del Togo.

Cos’è ILO?

L’International Labour Organization è l’unica agenzia tripartita delle Nazioni Unite: nata nel 1919, l’ILO riunisce governi, datori di lavoro e lavoratori di 187 Stati membri fra cui l’Italia, per stabilire standard di lavoro, sviluppare politiche e ideare programmi che promuovano il lavoro dignitoso per tutte le donne e gli uomini.
La Conferenza annuale ILC è nota come Parlamento del Mondo.

Gli obiettivi principali dell’ILO sono promuovere i diritti sul lavoro, incoraggiare opportunità di lavoro dignitoso, rafforzare la protezione sociale e rafforzare il dialogo sulle questioni legate al lavoro.

Coordinamento editoriale Portale InSic.it – Formatore in salute e sicurezza sul lavoro – Content editor e Social media manager InSic.it

Antonio Mazzuca

Coordinamento editoriale Portale InSic.it - Formatore in salute e sicurezza sul lavoro - Content editor e Social media manager InSic.it