fbpx

Mascherine: dove indossarle? Aggiornamenti – strutture sanitarie, obbligo fino al 31 dicembre 2022

12566 0

In questo articolo riportiamo tutte le disposizioni governative sull’obbligo di mascherina FFP2/chirurgica all’aperto e al chiuso e nei diversi contesti di vita e lavoro con riferimento agli aggiornamenti del Protocollo condiviso Covid-19 e Ordinanze e Decreti governativi.

Strutture sanitarie

Con ORDINANZA 31 ottobre 2022 il MINISTERO DELLA SALUTE proroga fino al 31 dicembre 2022 l’obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie da parte dei lavoratori, degli utenti e dei visitatori di

  • strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali
  • strutture di ospitalità e lungodegenza,
  • residenze sanitarie assistenziali
  • hospice,
  • strutture riabilitative
  • strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti
  •  e comunque le strutture residenziali di cui all’art. 44 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 12 gennaio 2017.

L’attuale provvedimento sostituisce l’ORDINANZA del 29/09/2022 del Ministero della Salute con cui veniva prorogato lo stesso obbligo fino al 31 ottobre 2022.

Covid-19: Schillaci, ritorno alla normalità e rientro del personale sanitario non vaccinato

In una Nota, il Ministro della Salute Orazio Schillaci aveva anticipato la misura auspicando, a sei mesi dalla sospensione dello stato d’emergenza e in considerazione dell’andamento del contagio da Covid-19, un progressivo ritorno alla normalità nelle attività e nei comportamenti, ispirati a criteri di responsabilità e rispetto delle norme vigenti.

Nella nota si anticipa

  • sospensione della pubblicazione giornaliera del bollettino dei dati relativi alla diffusione dell’epidemia, ai ricoveri e ai decessi, che sarà ora reso noto con cadenza settimanale
  • un successivo provvedimento che consentirà il reintegro del personale sanitario soggetto a procedimenti di sospensione per inadempienza all’obbligo vaccinale prima del termine di scadenza della sospensione (31/12/2022) e l’annullamento delle multe previste dal dl 44/21, a causa della preoccupante carenza di personale medico e sanitario segnalata dai responsabili delle strutture sanitarie e territoriali.

Chi non deve indossare le mascherine nelle strutture sanitarie?

In base all’Ordinanza 31 ottobre 2022, non hanno l’obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie:
a) i bambini di età inferiore ai sei anni;
b) le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone
che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo.

I responsabili delle strutture sono tenuti a verificare il rispetto delle prescrizioni.

DL Riaperture – DL 24/2022: mascherine, le regole dal 1° Maggio 2022

A partire dal 1° maggio 2022 decade formalmente l’obbligo di mascherina anche al chiuso per effetto del DL 24/2022.

Come abbiamo visto, sui luoghi di lavoro, restando in vigore il Protocollo Covid-19 sui luoghi di lavoro, del 30 giugno 2022 è stato confermato

  • nei luoghi di lavoro privati: la raccomandazione dell’uso di mascherina chirurgica;
  • nei luoghi di lavoro pubblici: nessun obbligo di mascherina salvo l’obbligo di FFP2 nei casi indicati dalla Circolare n. 1/202

Chi non deve indossare la Mascherina sui luoghi di lavoro (chirurgica ed FFP2)?

L’obbligo di indossare le mascherine non è comunque previsto per:

  1. bambini sotto i 6 anni di età;
  2. persone che, per la loro invalidità o patologia, non possono indossare la mascherina;
  3. operatori o persone che, per assistere una persona con disabilità, non possono a loro volta indossare la mascherina (per esempio: chi debba interloquire nella L.I.S. con persona non udente).

Mascherina: quando l’uso è raccomandato?

Già dal 1° maggio è raccomandato indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico

Quando non si deve indossare la Mascherina (chirurgica ed FFP2)?

Non è obbligatorio indossare la mascherina:

  • mentre si effettua l’attività sportiva;
  • mentre si mangia o si beve, nei luoghi e negli orari in cui è consentito;
  • mentre si balla nelle discoteche, nelle sale da ballo e nei locali assimilati;
  • quando, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantito in modo continuativo l’isolamento da persone non conviventi.

Mascherine sui luoghi di lavoro privati: quando sono obbligatorie? – PROTOCOLLO COVID-19 del 30 giugno 2022

Nel Protocollo condiviso Covid-19 del 30 giugno 2022 (che sostituisce i precedenti aggiornamenti (del Maggio 2022 e del Protocollo condiviso (versione 2021) ripropone una raccomandazione di utilizzo del Dispositivo di protezione individuale FFP2 sui luoghi di lavoro, in particolare dietro valutazione del datore di lavoro (su consulto del medico e del RSPP) ed in particolare per lavoratori fragili e per i casi di sintomaticità. Inoltre, il Datore deve averli a disposizione dei lavoratori. In precedenza (maggio 2022) si faceva riferimento all’uso della mascherina chirurgica.

  • Si veda il PUNTO 6 – Mascherine:

6. DISPOSITIVI DI PROTEZIONE DELLE VIE RESPIRATORIE

Fermi gli obblighi previsti dall’art. 10-quater del decreto legge 22 aprile 2021 n. 52 convertito con modificazioni dalle legge 17 giugno 2021 n. 87, come modificato dall’art. 11, comma 1, del decreto-legge 16 giugno 2022, n. 68, l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo facciali filtranti FFP2, anche se attualmente obbligatorio solo in alcuni settori (quali, ad esempio, trasporti, sanità), rimane un presidio importante per la tutela della salute dei lavoratori ai fini della prevenzione del contagio nei contesti di lavoro in ambienti chiusi e condivisi da più lavoratori o aperti al pubblico o dove comunque non sia possibile il distanziamento interpersonale di un metro per le specificità delle attività lavorative. A tal fine, il datore di lavoro assicura la disponibilità di FFP2 al fine di consentirne a tutti i lavoratori l’utilizzo.

Inoltre, il datore di lavoro, su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, sulla base delle specifiche mansioni e dei contesti lavorativi sopra richiamati, individua particolari gruppi di lavoratori ai quali fornire adeguati dispositivi di protezione individuali (FFP2), che dovranno essere indossati, avendo particolare attenzione ai soggetti fragili. Analoghe misure sono individuate anche nell’ipotesi in cui sia necessario gestire un focolaio infettivo in azienda.

Mascherine sul lavoro: quali obblighi per il datore di lavoro?

Il datore di lavoro deve assicurare la disponibilità di FFP2 al fine di consentirne a tutti i lavoratori l’utilizzo.
(PUNTO 6 DEL PROTOCOLLO COVID 19 del 30 giugno 2022)

Mascherine e lavoratori fragili: obblighi del datore di lavoro

Il Datore su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, sulla base delle specifiche mansioni e dei contesti lavorativi, deve individuare particolari gruppi di lavoratori ai quali fornire adeguati dispositivi di protezione individuali (FFP2), che dovranno essere indossati, avendo particolare attenzione ai soggetti fragili.
(PUNTO 6 DEL PROTOCOLLO COVID 19 del 30 giugno 2022)

Quando un datore di lavoro

Il Datore su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione mettono a disposizione i dispositivi anche nell’ipotesi in cui sia necessario gestire un focolaio infettivo in azienda.
(PUNTO 6 DEL PROTOCOLLO COVID 19 del 30 giugno 2022)

Mascherine sui luoghi di lavori pubblici: quando indossarle?

Nel settore pubblico invece, vige quanto previsto dalla Circolare n.1/2022 del Ministero della Funzione pubblica che esclude l’utilizzo della mascherina negli uffici pubblici ma raccomanda l’uso della mascherina FFP2 in specifiche occasioni: n particolare, per il personale a contatto con il pubblico sprovvisto di idonee barriere protettive, per chi è in fila a mensa o in altri spazi comuni, per chi condivide la stanza con personale “fragile”, negli ascensori e nei casi in cui gli spazi non possano escludere affollamenti.


Trasporti e Sanità: Mascherina obbligatoria, dove portala?

L’obbligo di mascherina sui mezzi di trasporto è scaduto formalmente il 30 settembre 2022.

In base alla ultima Ordinanza del Ministero Salute del 15 giugno 2022 e alla luce del DL 68/2022 (cd. Decreto MIMS ) l’obbligo di mascherina decade dal 30 settembre 2022 per tutti i mezzi di trasporto.

Obbligo di FFP2 nei Trasporti fino al 30 settembre 2022

L’Ordinanza del Ministero Salute del 15 giugno 2022 obbligava di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per l’accesso ai seguenti mezzi di trasporto e per il loro utilizzo:

  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
  • treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity,
  • Intercity Notte e Alta Velocità;
  • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada
  • in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi
  • itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;
  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente;
  • mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;
  • mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo
  • grado e di secondo grado.

Il Decreto MIMS prolungava tale obbligo fino al 30 settembre 2022. I vettori marittimi e terrestri, e i loro delegati, sono tenuti a verificare che l’utilizzo dei servizi avvenga nel rispetto delle prescrizioni impartite.

Ricordiamo che, per gli aerei, non vige l’obbligo di mascherina chirurgica a seguito di decisione stabilita dalla Commissione europea.

L’obbligo non sussisteva quando, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantito in modo continuativo l’isolamento da persone non conviventi. I responsabili delle strutture sono tenuti a verificare il rispetto delle prescrizioni impartite.

Disabilità ed Esami di stato: obbligatoria la mascherina?

Per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi del primo e del secondo ciclo di istruzione, e degli esami conclusivi dei percorsi degli istituti tecnici superiori, per l’anno scolastico 2021-2022, non  si richiedeva l’utilizzo della mascherina per  i  soggetti con patologie o disabilità  incompatibili  con  l’uso  dei  predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive come era previsto all’articolo 3, comma 5, lettera a), del Decreto Riaperture convertito (decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2021, n. 87).

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore