fbpx

RTV edifici civili 2022: indicazioni per la Strategia antincendio

163 0

Analizziamo la Regola Tecnica verticale (RTV) di Prevenzione incendi per gli edifici civili, approvata con DM 19 maggio 2022 spiegando alcuni passaggi relativi alla Strategia antincendio: ecco cosa dispone per la parte di reazione, resistenza al fuoco, compartimentazione ed esodo.

RTV Edifici civili: come organizzare la strategia antincendio?

La RTV del DM 19 maggio 2022 per gli edifici di civile abitazione richiede che tutte le misure antincendio della regola tecnica orizzontale vanno applicate attribuendo i livelli di prestazione secondo i criteri di cui al comma 4 che rimanda alle indicazioni complementari o sostitutive delle soluzioni conformi.

Quali prescrizioni applicare per la strategia antincendio degli edifici civili?

Devono essere applicate

  • le prescrizioni del capitolo V.1 in merito alle aree a rischio specifico e le prescrizioni delle altre regale tecniche verticali, ove pertinenti.
  • le prescrizioni del capitolo V.13 in merito alle chiusure d’ambito degli edifici civili.

Devono essere applicate tutte le misure antincendio della regola tecnica orizzontale attribuendo i livelli di

Reazione al fuoco: quali sono i requisiti minimi?

  • Nelle aree TA non sono richiesti requisiti minimi di reazione al fuoco.
  • Nelle vie d’esodo verticali, percorsi d’esodo (corridoi, atri, filtri, …) e spazi calmi devono essere impiegati materiali appartenenti almeno al gruppo GM2 di reazione al fuoco (capitolo S.1).
  • Nelle vie d’esodo verticali, percorsi d’esodo (corridoi, atri, filtri, …) e spazi calmi degli edifici di tipo HE ed HF devono essere impiegati materiali appartenenti almeno al gruppo GMl di reazione al fuoco (capitolo S.1).
  • Ad esclusione degli edifici di tipo HE ed HF, è ammesso l’impiego di materiali appartenenti al gruppo GM3 di reazione al fuoco (capitolo S.1) nei percorsi d’esodo degli edifici ove il livello di prestazione per la rivelazione ed allarme (capitolo S.7) sia incrementato di almeno un livello rispetto a quanto prescritto.

Edifici civili: come calcolare la classe di resistenza al fuoco?

Secondo la RTV la classe di resistenza al fuoco dei compartimenti, (capitolo S.2), non può essere comunque inferiore a quanto previsto in tabella V.14-1.

Compartimentazione

In base alla RTV per edifici civili 2022 sono ammessi compartimenti multipiano per piani

  • con quota > -5 m e ≤ 12 m.
  • con quota > 12 m e ≤ 32 m, con massimo dislivello fra i piani ≤ 7 m.

Le caratteristiche di compartimentazione devono essere quelle previste in tabella V.14-2. La RTV raccomanda attenzione al mantenimento della continuità della compartimentazione, ad esempio in corrispondenza dei varchi di vani ascensori, cavedi impianti, scale di servizio, …

Come organizzare l’Esodo negli edifici civili

Oltre a quanto previsto nel capitolo S.4, l’affollamento massimo di ciascun locale può essere determinato anche in relazione ad altre disposizioni legislative e regolamentari inerenti a requisiti igienico-sanitari dei locali di abitazione. La RTV indica per piani a quota > 32 m o < -5 m due vie di esodo indipendenti.

Si può omettere dalla verifica delle condizioni di corridoio cieco la porzione di corridoio ceco continua e finale, avente caratteristiche di filtro e massima lunghezza omessa Lom pari a 135 m.

Edifici civili: glossario minimo della RTV antincendio

TA: unità adibite a civile abitazione o ad uso esclusivo (es. appartamenti, …);

TB: unità destinate a piccole attività di tipo civile (es. attività artigiane o commerciali, magazzi-ni, attività professionali, uffici, …);

TC: spazi comuni (es. scale e corridoi condominiali, atri, androni, terrazzi condominiali, rampe e passaggi in genere, sale riunioni con basso affollamento, …);

TMl: depositi o archivi di superficie lorda ≤ 25m2 con carico di incendio specifico qf ≤ 1200MJ/m2, oppure di superficie lorda ≤ 100m2 con carico di incendio specifico qf ≤ 600MJ/m2;

TM2: depositi o archivi di superficie lorda ≤ 400m2 con carico di incendio specifico qf ≤ 1200MJ/m2, oppure di superficie lorda ≤ 1000m2 con carico di incendio specifico qf ≤ 600MJ/m2;

TO: locali con affollamento > 100 occupanti (es. locali ad uso collettivo, sale conferenze, sale riunioni, …);

TT: locali tecnici rilevanti ai fini della sicurezza antincendio;

TZ: altre aree.

Per approfondire sul Codice di Prevenzione Incendi

EPC Editore ed Istituto informa offrono una panoramica informativa e formativa aggiornata della normativa di prevenzione incendi al passo con le uscite delle Regole Tecniche verticali.

Nuova normativa di prevenzione incendi: i prodotti EPC ed Informa

Il Volume EPC:

Codice di prevenzione incendi commentato + Le nuove Regole Tecniche Verticali di prevenzione incendi commentate IN OMAGGIO

a cura di Fabio Dattilo e Marco Cavriani

Rispetto alle edizioni precedenti, il volume è stato arricchito con ulteriori e numerose note esplicative per favorirne la lettura e l’utilizzo, aggiornato anche con le più recenti regole tecniche verticali e rinnovato con nuovi esempi applicativi e commenti.

Il Corso di istituto Informa:

Analisi del rischio di incendio e Codice di Prevenzione incendi

IN VIDEOCONFERENZA
D.M. 03/09/2021 (Decreto “Minicodice”) e D.M. 03/08/2015 aggiornato al D.M. 12/04/2019
Valido come corso di Aggiornamento per RSPP, ASPP e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

8 Crediti (CFP) CNI

Per approfondire sulla regola tecnica di prevenzione Incendi per gli edifici civili

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore