Sistemi gestione

MOG – Modelli di organizzazione e gestione della salute e sicurezza sul lavoro: INAIL presenta le norme tecniche di Uni e Sistema Impresa

1326 0

INAIL ha ospitato il 27 ottobre 2022, un Convegno promosso da Uni, Ente italiano di normazione, e da Sistema Impresa sui Modelli di organizzazione e gestione della salute e sicurezza sul lavoro (Mog-Ssl).

In questa sede sono state presentate le ultime due nuove norme relative all’adozione e all’attuazione efficace dei Mog-Ssl nelle aziende del terziario, pubblicate nel 2022. Vediamo quali sono e qual è il valore dei MOG, a cosa servono e come funzionano attraverso i nostri approfondimenti.

Modelli di organizzazione e gestione per la sicurezza sul lavoro, per il terziario: norme UNI del 2022

Il convegno ha affrontato le due ultime norme tecniche elaborate per il terziario:

  • La Uni 11857-1 si riferisce alle modalità di asseverazione dei Mog-Ssl nelle agenzie di viaggio, nei servizi di pulizia e disinfestazione, nelle società di formazione, consulenza, servizi al lavoro, nei servizi di investigazione privata e di informazione commerciale.
  • La Uni 11857-2 definisce, invece, i requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità delle figure professionali coinvolte nel processo di asseverazione.

Norme UN-Sistema Impresa sui Modelli di organizzazione e gestione della salute e sicurezza sul lavoro: gli esperti coinvolti

Le norme sono state il frutto del lavoro avviato da Sistema Impresa all’interno della Commissione sicurezza dell’Uni presieduta dall’Inail: sono stati coinvolti esperti espressione delle principali parti sociali, delle istituzioni, delle professioni e del mondo produttivo, tra i quali Ebiten – ente bilaterale e organismo paritetico istituito da Sistema Impresa insieme a Confsal, Fesica e Fisals – Federpol, Aifos, Formedil e Fondazione Rubes Triva

INAIL e Sistema Imprese: un Protocollo d’intesa per la Sicurezza sul lavoro

INAIL e Sistema Impresa nel 2021 hanno stretto un Protocollo di Intesa e collaborazione che prevede analisi, studi e approfondimenti tecnici per individuare e sviluppare metodologie e strumenti più idonei a garantire la salute e la sicurezza sul lavoro

Obiettivo è sviluppare un modello di processo che garantisca la partecipazione e il confronto tra i soggetti coinvolti sui temi della prevenzione, l’organizzazione di iniziative mirate alla promozione della cultura della salute e sicurezza del lavoro, la divulgazione e sviluppo di esempi di Mog-Ssl, semplificati e trasferibili, alle medie, piccole e microimprese del terziario, attraverso metodologie, strumenti e modulistica che ne facilitino l’adozione, e l’individuazione e diffusione di buone pratiche, con il coinvolgimento degli enti paritetici bilaterali confederali, come Ebiten e il fondo interprofessionale Formazienda.

Convegno UNI-Sistema Impresa sui modelli di organizzazione e gestione per la sicurezza sul lavoro: i temi

Il Convegno svoltosi presso INAIL ha trattato diversi temi delle due sessioni: nella prima si è discusso delle ultime novità legislative, a partire dal decreto ministeriale n. 171 dell’ 11 ottobre, che ha istituito il Repertorio nazionale degli organismi paritetici. Presenti, fra gli altri, il direttore generale di Uni, Ruggero Lensi, il presidente di Sistema Impresa, Ester Rotoli, direttore centrale Prevenzione dell’Inail, Bruno Giordano, direttore dell’Ispettorato nazionale del lavoro, Angelo Curcio, presidente della Fondazione Rubes Triva, e Paolo Pascucci, presidente dell’Osservatorio Olympus dell’Università di Urbino.

Nella seconda sessione moderata da Fabrizio Benedetti, sono stati invece approfonditi gli aspetti tecnici legati alle norme tecniche UNI-Sistema Imprese pubblicate  e alle esperienze maturate nell’ambito dell’asseverazione: presenti Antonio Terracina, coordinatore Settore 1 della Contarp centrale Inail, Matteo Pariscenti, direttore generale di Ebiten, Giuseppe Mulazzi, direttore della Fondazione Rubes Triva, Francesco Naviglio, segretario generale dell’Aifos, Luciano Tommaso Ponzi, presidente di Federpol, Annalisa Lama, responsabile dell’OsservatorioSaluteLavoro del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università Federico II di Napoli, e Massimiliano Sonno, in sostituzione del direttore di Formedil, Stefano Macale.

A cosa servono i Modelli di organizzazione e gestione per la sicurezza sul lavoro

INAIL sottolinea e ricorda i vantaggi derivanti alle imprese dall’utilizzo dei MOG per la salute e sicurezza: dalla riduzione dei costi derivanti da incidenti, infortuni e malattie professionali all’aumento dell’efficienza e della prestazione di impresa.

Lo confermano gli indici infortunistici del triennio 2012-2014: uno studio condotto dall’Inail nel 2018 insieme ad Accredia e Aicq (Associazione italiana cultura qualità) ha rilevato che nelle imprese certificate che hanno adottato un Mog-Ssl avviene il 16% in meno di infortuni rispetto alle aziende con un livello di sicurezza base e che, quando accade un infortunio, nel 40% dei casi è di minore gravità.

I MOG sono poi sostenuti direttamente da INAIL nei Bandi ISI e dagli sconti sul premio assicurativo (OT23), di cui possono usufruire le imprese che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro in aggiunta a quelli minimi previsti dalla legge.

Il Presidente INAIL Bettoni ha espresso l’auspicio che l’asseverazione possa trovare “un’adeguata collocazione nell’ambito della selezione delle aziende virtuose, ad esempio in occasione degli appalti”. deve essere fatta innanzitutto dalle aziende pubbliche e, pertanto, confidiamo di essere i primi a indire una gara pubblica che utilizza il ‘rating di sicurezza’, una metodologia che stiamo mettendo a punto nella quale l’asseverazione ha il rilievo che merita, al pari della certificazione Uni ISO 45001 del 2018, la prima norma internazionale che ha definito standard minimi di buona pratica per la protezione di lavoratrici e lavoratori in tutto il mondo”.

Sistemi di gestione della salute e sicurezza: volumi e corsi di formazione per i professionisti della sicurezza

I sistemi di gestione integrati SICUREZZA - QUALITÀ - AMBIENTE, EPC Editore, gennaio 2021 (II ed.), Ceserani Roberto M., De Bartolomeis Francesco, Foti Alessandro, Rissotti Luigi

I sistemi di gestione integrati SICUREZZA – QUALITÀ – AMBIENTE

Ceserani Roberto M., De Bartolomeis Francesco, Foti Alessandro, Rissotti Luigi

Libro

Pagine: 446

Formato: 150×210 mm

Il sistema di gestione della sicurezza sul lavoro, EPC Editore, settembre 2018 (III ed.), Mercadante Lucina, Terracina Antonio

Il sistema di gestione della sicurezza sul lavoro

Mercadante Lucina, Terracina Antonio

Libro

Pagine: 280

Formato: 170×240 mm

formazione videconferenza

Auditor di Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro

Corso Riconosciuto AICQ SICEV n° 233 erogato da CERSA S.r.l.

Il corso completo (40 ore), a seguito del superamento dell’esame finale, permette di conseguire la qualifica di Auditor di terza parte

La prima giornata è fruibile singolarmente per gli Auditor e tutti coloro che vogliono conseguire l’aggiornamento ai sensi della nuova norma

Valido come aggiornamento per RSPP, ASPP e Coordinatori sicurezza cantieri (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) e per il mantenimento della Certificazione “Professionista della security rilasciata da ICMQ/CERSA (in base ai moduli)

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore