Borraccino (Uman): “Necessario sviluppare impianti antincendio specifici per i beni culturali”

176 0

In uno scenario unico come quello delle Gallerie degli Uffizi, l’evento itinerante Sicurtech Expo 2024 dedicato alla Sicurezza antincendio a protezione del Patrimonio Culturale “innovazione per proteggere la bellezza” ha offerto un’opportunità straordinaria per riflettere sul futuro della sicurezza antincendio nel contesto del patrimonio culturale italiano.

Sicurezza antincendio a protezione del Patrimonio Culturale

Organizzato dall’associazione UMAN di Anima Confindustria, questo incontro ha riunito esperti di vari settori per discutere e presentare soluzioni innovative in grado di proteggere i nostri tesori artistici da potenziali catastrofi.

La sinergia tra diverse competenze e tecnologie è stata un tema centrale del convegno.

Tra le novità, sono stati presentati sistemi antincendio ecocompatibili, che rappresentano una svolta significativa rispetto alle tecnologie precedenti, spesso invasive e dannose per l’ambiente e la salute umana.

Il ruolo di UMAN

Il presidente di UMAN federata Anima Confindustria, Roberto Borraccino, ha messo in luce la “necessità di sviluppare impianti antincendio specificamente progettati per la protezione dei beni culturali, un settore che oggi necessita una maggiore attenzione”.

Ha inoltre evidenziato l’impegno delle imprese Italiane nella ricerca di sistemi antincendio compatibili con l’ambiente, non dannosi per l’uomo e indispensabili per salvaguardia delle opere d’arte.

Silvia Paparella, General Manager RemtechEXpo, ha annunciato la creazione di un nuovo comitato tecnico-scientifico dedicato alla prevenzione e al rischio antincendio, ulteriore testimonianza dell’impegno di UMAN e dei suoi partner nel migliorare continuamente gli standard di sicurezza.

La Sfida della protezione del patrimonio culturale

Il patrimonio culturale italiano è immenso e variegato, con oltre 4.416 siti censiti, di cui il 77% sono musei, raccolte e gallerie.

La protezione di questi luoghi richiede non solo tecnologie all’avanguardia ma anche una formazione continua dei professionisti del settore e una stretta collaborazione tra enti pubblici e privati.

Un nuovo paradigma per la sicurezza

L’evento di Firenze ha rappresentato un importante passo avanti verso un nuovo paradigma nella gestione del rischio incendio.

Puntando alla simultanea salvaguardia delle vite umane e del patrimonio culturale, l’incontro ha permesso di approfondire le migliori modalità di gestione tramite tecnologie avanzate Made in Italy.

Questo approccio olistico e sostenibile è fondamentale per garantire che il nostro patrimonio storico-artistico possa essere trasmesso integro alle future generazioni.

Guarda il video del Convegno https://www.anima.it/associazioni/elenco/uman/media/news/tutte-le-news/gli-appuntamenti-di-sicurtech.kl

Responsabile Commerciale Divisione Periodici di EPC Editore

Clio Gargiulo

Responsabile Commerciale Divisione Periodici di EPC Editore