Manutenzione_estintori

Manutenzione estintori: tempi, costi e procedure

7257 0

Le attività inerenti la manutenzione degli estintori sono specificate nella norma UNI 9994-1 nella quale vengono indicati criteri e modalità.
Gli ambiti della norma comprendono il controllo iniziale, la sorveglianza, il controllo periodico, la revisione programmata ed il collaudo degli estintori di incendio con l'obiettivo di garantire l'efficienza degli estintori stessi.

  1. Manutenzione estintori: le norme di riferimento
  2. Manutenzione estintori: cosa è cambiato?
  3. Il tecnico manutentore qualificato: chi è?
  4. Estintori: le tempistiche di manutenzione
  5. Il collaudo
  6. Cartellino di manutenzione
  7. Il Registro
  8. Il Documento di manutenzione
  9. Il costo della manutenzione estintori
  10. Per saperne di più consulta i volumi di EPC Editore


Manutenzione estintori: le norme di riferimento

Le norme di riferimento della manutenzione estintori oggi presenti, sono la UNI 9994-1 del 2013, che prescrive le operazioni da effettuare su base periodica per il mantenimento in efficienza degli stessi.

A monte un decreto ne obbligava una periodicità minima e introduceva una serie di nozioni e linee guida ripresi parzialmente dalla norma, il DM 10/03/1998, oggetto di una revisione ad opera dei decreti ministeriali 1 settembre 2021, 2 settembre 2021 e 3 settembre 2021.

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati.

Registrati gratuitamente per continuare a leggere!
Se non hai ancora un account registrati ora

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore