fbpx

Formazione per docenti di corsi per addetti antincendio secondo il Decreto GSA

335 0

Terminiamo l’analisi del Decreto GSA, il Decreto GSADecreto del 2 settembre 2021 e dei suoi allegati con l’analisi dell’ultimo allegato, l’Allegato V sulla formazione (e aggiornamento) dei docenti dei corsi formazione ed aggiornamento degli addetti Antincendio.

Di seguito le indicazioni sui tre percorsi formativi previsti (A,B,C), l’esame da sostenere, la frequenza alle lezioni, le modalità formative e gli argomenti dei moduli, l’organizzazione del corso per i futuri docenti e l’aggiornamento che questi sono chiamati a fare (modalità e tempistica) nel tempo per mantenere la qualifica.

Gestione della Sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro: aggiornati sul nuovo Decreto GSA con Istituto Informa!

CORSO: Gestione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro
IN VIDEOCONFERENZA
3 novembre 2021
Le novità introdotte dal nuovo DM 02/09/2021 (GU 4 ottobre 2021 n. 237)

Dott. Emanuele Nicolini
Consulente esperto sicurezza antincendio, piani di emergenza e ingegneria antincendio

Valido come Aggiornamento per RSPP, ASPP, Datori di lavoro, Dirigenti, Preposti, Formatori e Coordinatori sicurezza cantieri (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

Come diventare Docente di corsi di formazione per addetti antincendio

Il Decreto GSA dettaglia i requisiti dei docenti (distinguendoli in docenti di parte teorica e pratica, indica come conseguire l’abilitazione, ovvero svolgendo uno dei tre percorsi di formazione per docenti (tipo A, tipo B e Tipo C)

Abilitazione a Docente per corsi di formazione di addetti antincendio

Come si diventa un docente per i corsi di formazione per addetti antincendio (visti in allegato III)?

  • per i moduli teorici e i moduli pratici, si consegue a seguito di frequenza del corso di formazione di tipo A della durata minima di 60 ore e il superamento del relativo esame finale
  • limitatamente alla parte teorica, si consegue a seguito di frequenza del corso di formazione di tipo B, costituito dai primi 9 moduli del corso di formazione (durata 48 ore) e il superamento di un apposito esame finale.
  • limitatamente alla parte pratica, si consegue a seguito di frequenza di un corso di formazione di tipo C della durata minima di 28 ore e superamento di un apposito esame finale.

Requisiti dei Docenti dei corsi per addetti antincendio, parte teorica e pratica

I docenti dei corsi formazione ed aggiornamento degli addetti Antincendio, in base al Decreto GSA (Art.6) devono:

  • aver conseguito almeno il diploma di scuola secondaria di secondo grado
  • ed essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
    • documentata esperienza di almeno novanta ore come docenti in materia antincendio, sia in ambito teorico che in ambito pratico, alla data di entrata in vigore del decreto;
    • FREQUENZA con esito positivo di un corso di formazione per docenti teorico/pratici di tipo A erogato dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco, secondo le modalità definite nell’allegato V;
    • iscrizione negli elenchi del Ministero dell’interno e aver frequentato, con esito positivo, un corso di formazione per docenti, limitatamente al modulo 10 di esercitazioni pratiche;
    • rientrare tra il personale cessato dal servizio nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco, che ha prestato servizio per almeno dieci anni nei ruoli operativi dei dirigenti e dei direttivi, dei direttivi aggiunti, degli ispettori antincendi nonché dei corrispondenti ruoli speciali ad esaurimento.

Requisiti dei docenti dei corsi antincendio per la SOLA PARTE TEORICA

I docenti dei corsi formazione ed aggiornamento degli addetti Antincendio, in base al Decreto GSA (Art.6) devono

  • aver conseguito almeno il diploma di scuola secondaria di secondo grado
  • ed essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
    • documentata esperienza di almeno novanta ore come docenti in materia antincendio, in ambito teorico, alla data di entrata in vigore del presente decreto;
    • frequenza con esito positivo un corso di formazione di tipo B per docenti teorici erogato dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco, secondo le modalità definite nell’allegato V, che costituisce parte integrante del presente decreto;
    • iscrizione negli elenchi del Ministero dell’interno;
    • rientrare tra il personale cessato dal servizio nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco, che ha prestato servizio per almeno dieci anni nei ruoli operativi dei dirigenti e dei direttivi, dei direttivi aggiunti, degli ispettori antincendi nonché dei corrispondenti ruoli speciali ad esaurimento.

Requisiti dei docenti di corsi antincendio per la sola parte PRATICA

La formazione di tipo C per l’abilitazione all’erogazione dei soli moduli pratici costituisce un segmento formativo specifico per gli aspiranti docenti della sola parte pratica. Pertanto, non è consentita la frequenza parziale del corso completo di 60 ore.

Decreto GSA e tipologie di corsi per i Docenti che si occupano di formazione per addetti antincendio?

Nell’allegato V si distingue il percorso formativo di ogni docente in tre tipologie:

di tipo A:

  • durata minima di 60 ore,
  • di cui 16 ore per la formazione della parte pratica
  • 10 moduli, non modificabili per numero ed argomenti, indicati in tabella 5.1. dell’Allegato
  • esame finale che abilita all’erogazione dei moduli teorici e pratici descritti in allegato III (vedi la nostra analisi: I contenuti minimi di formazione antincendio secondo il Decreto GSA)

di tipo B:

  • abilita “parzialmente”, ovvero all’erogazione dei soli moduli teorici di cui all’allegato III;
  • esame finale apposito.

di tipo C

  • abilita “parzialmente”, all’erogazione dei soli moduli pratici di cui all’allegato III
  • esame finale apposito.

I Moduli dei percorsi formativi dei docenti di corsi per addetti antincendio – allegato V

Nelle Tabelle che seguono, tratte dall’Allegato V, vediamo come viene articolato ogni modulo formativo, il numero minimo delle lezioni e gli argomenti da sviluppare in ogni lezione.

Percorsi di formazione per docenti di corsi per addetti antincendio: come si svolgono

L’Allegato V dettaglia come si svolge il percorso formativo per il futuro docente dei corsi di formazione per addetto antincendio. In particolare, quale frequenza minima è richiesta, quali test intermedi sono previsti, come si svolgono le prove d’esame da superare per il futuro Docente di corsi di formazione e aggiornamento per addetti antincendio.

Frequenza minima per i corsi di formazione per Docenti di corsi per addetti antincendio

La frequenza delle lezioni per i futuri docenti ha carattere obbligatorio

Non sono ammessi a sostenere l’esame finale i discenti con una quota di assenze superiore al 10% delle ore complessive di durata del corso stesso. Per raggiungere il monte ore minimo per l’ammissione all’esame finale, può essere prevista, prima dell’esame, l’erogazione di moduli didattici di recupero.

Test di verifica per la formazione di docenti di corsi per addetti antincendio

L’Allegato V prevede che siano predisposti test di verifica di apprendimento per tutti i moduli, a carattere didattico e non valutativo, ad eccezione del primo che riveste carattere introduttivo.

Possibile anche inserire ulteriori argomenti o approfondire quelli previsti nei singoli moduli, anche con durata complessiva maggiore.

Le prove dell’esame per diventare docenti per i corsi di formazione (TEORICA E PRATICA) di addetti antincendio

L’esame di fine corso è articolato in

  • una prova scritta, consistente in un questionario di 50 domande a risposta multipla (3 possibili risposte), da effettuare in un tempo massimo di 60 minuti,
  • una prova orale alla quale sono ammessi i candidati che hanno risposto positivamente ad almeno 35 domande della prova scritta
  • una prova pratica.

Per i professionisti antincendio che hanno frequentato solo il modulo 10, l’esame è limitato alla sola prova pratica.

Esame per docenti di corsi di formazione TEORICA per addetti antincendio: come si supera

L’esame viene superato dal candidato che:

  • risponde positivamente ad almeno 10 domande di un questionario di 15 domande a risposta multipla (3 possibili risposte) in un tempo massimo di 20 minuti
  • Se il candidato non risponde positivamente ad almeno 10 domande, oppure non supera la prova orale o la prova pratica può ripetere l’esame dopo un periodo pari ad almeno e non inferiore ad un mese.
  • In caso di ulteriore esito negativo il candidato deve frequentare un nuovo corso.

Aggiornamento dei docenti dei corsi di formazione per addetti antincendio

In questa sezione vediamo le ultime disposizioni dell’Allegato V del Decreto GSA sulle diverse durate dei corsi di aggiornamento per Docenti di parte teorica e pratica, le diverse modalità di aggiornamento attraverso la partecipazione a corsi e seminari e la possibilità della FAD.

Aggiornamento per docenti di corsi antincendio: entro quando?

I docenti devono effettuare corsi di aggiornamento in materia di prevenzione incendi nei luoghi di lavoro nell’arco di cinque anni

  • dalla data di rilascio dell’attestato di formatore,
  • o dalla data di entrata in vigore del decreto per i docenti in possesso di esperienza nel settore (si veda all’articolo 6, comma 2, lettera a).

Corsi di aggiornamento per docenti: quando e per quanto tempo?

La durata dei corsi di aggiornamento quinquennale è distinto per le tre tipologie di docenti

  • per docenti abilitati all’erogazione dei moduli teorici e dei moduli pratici ha durata di almeno 16 ore, di cui 4 ore riservate alla parte pratica.
  • per docenti abilitati all’erogazione dei soli moduli teorici ha durata di almeno 12 ore.
  • per docenti abilitati all’erogazione dei soli moduli pratici ha durata di almeno 8 ore, di cui 4 ore della parte pratica.

Cosa costituisce aggiornamento per i docenti dei corsi di formazione per addetti antincendio?

La partecipazione a moduli di corsi di base, a corsi e seminari di aggiornamento, è valida quale attività di aggiornamento dei docenti, limitatamente alla sola parte teorica.

FAD e aggiornamento docenti di corsi per addetti antincendio

Possibile l’utilizzo di metodologie di insegnamento innovative per l’attività di aggiornamento, limitatamente alla parte teorica, anche con modalità FAD (formazione a distanza) e con ricorso a linguaggi multimediali che consentano l’impiego degli strumenti informatici quali canali di divulgazione dei contenuti formativi

Decreto GSA: analisi completa (testo e allegati)

InSic ha scelto di analizzare il Decreto 2 settembre 2021, a partire dal testo del decreto e allegato per allegato nei seguenti approfondimenti:

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore