Cementificio_impianto_industria

Efficientamento della produzione di Cemento: il progetto del Politecnico di Torino e Buzzi Unicem

892 0

Dal Politecnico di Torino i primi frutti di una collaborazione fra l’Ateneo e Buzzi Unicem, azienda del settore dei materiali da costruzione ha portato alla modellizzazione di forni ad alte temperature per la produzione del cemento.

Obiettivo l’ ottimizzazione ed efficientamento di impianti di grandi dimensioni per la produzione del cemento. Il progetto di Buzzi-Unicem è rafforzato appunto da un Master Universitario, coordinato dal professor Maurizio Schenone, arrivato alla seconda edizione, che sta in questi mesi formando numerosi giovani su profili altamente qualificati.

Modellizzazione dei forni per il cemento: il Progetto Politecnico Torino-Buzzi UNICEM

Il progetto di ricerca sulla modellizzazione di forni ad alte temperature per la produzione del cemento viene seguito dal team guidato dal professor Giorgio De Pasquale (Smart Structures and Systems Lab presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale – DIMEAS del Politecnico di Torino ed i tecnici di Buzzi Unicem e mira alla riduzione dei consumi energetici e al prolungamento della vita utile degli impianti

Il punto di partenza, però spiega il Politecnico è esaminare le infrastrutture industriali già in esercizio o di futura progettazione per poi individuare  interventi migliorativi mirati, riguardanti la posa in opera, gli interventi manutentivi, la gestione operativa quotidiana ed eventualmente la riprogettazione di alcuni componenti.

Efficientamento degli impianti di cemento: le attività del Progetto PoliTO-UNICEM

Il Progetto ha portato i tecnici del Politecnico a dettagliare le caratteristiche costruttive e di funzionamento degli impianti in collaborazione con l’azienda così da definire un modello digitale dell’impianto che consente di simulare condizioni di lavoro variabili (come temperature e volumi di materiale) e assetti di montaggio differenti, senza necessariamente interrompere la produzione o agire fisicamente sugli impianti.

La programmazione passa per una piattaforma digitale di larga diffusione e di facile consultazione, realizzata dal Politecnico.

Il valore aggiunto del Progetto PoliTO- Buzzi Unicem

“Si tratta di un esempio molto concreto ed efficace della sinergia fra Ateneo e aziende che fa parte della cosiddetta Terza Missione, ovvero del trasferimento tecnologico, che caratterizza il nostro team – osserva il professor Giorgio De Pasquale – Nel caso della collaborazione con Buzzi Unicem, il livello altamente qualificato dei nostri interlocutori ha reso molto proficuo il lavoro congiunto, che ha consentito ai nostri studenti di dottorato di affrontare problematiche concrete dell’ingegneria industriale, e al contempo di porre le basi per progetti ambiziosi con l’azienda. La mutua collaborazione con gli Atenei è senz’altro una delle strategie vincenti per le aziende per sostenere molte delle sfide future in ambito di innovazione”.

“Riteniamo che una forma di collaborazione di questo tipo, ad alto contenuto tecnico e tecnologico, ci abbia permesso di aumentare le nostre conoscenze sul comportamento in esercizio dei nostri forni di produzione – commenta l’ingegner Andrea Oliaro di Buzzi Unicem – abbiamo apprezzato molto l’approccio del team del prof. De Pasquale per la capacità di sintetizzare in un modello le nostre richieste iniziali e siamo molto soddisfatti che questo progetto possa essere nato come spin off di un Project Work sviluppato durante la prima edizione del Master Universitario Tagcem”

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore