fbpx

Conseguenze penali di un piano di sicurezza e coordinamento generico

393 0

Non può discutersi di responsabilità (o anche solo di corresponsabilità) del lavoratore per l’infortunio quando il sistema della sicurezza approntato dal datore di lavoro presenti delle criticità.

Lo afferma la Cassazione penale, Sez. VI, nella sentenza del 26/5/2021, n. 20810. Il commento è a cura di S.Casarrubia, Avvocato,Studio legale Casarrubia ed è tratto dalla rubrica RASSEGNA DELLA GIURISPRUDENZA , su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro.

PSC generico: cosa dice la sentenza 20810/2021

Si affermava la responsabilità penale del C.S.E. per la morte di un operaio non regolarizzato a seguito di contatto con la linea elettrica aerea a media tensione, con parti protettive non coperte. Il soccombente si rivolgeva alla Suprema Corte di Cassazione, evidenziando la corresponsabilità del lavoratore deceduto, che sarebbe salito in quota senza le dovute accortezze.

Nel confermare il giudizio del merito, risulta decisiva la condotta omissiva dell’imputato che ha redatto un P.S.C. generico e “burocratizzato”, in cui non si è tenuto conto delle specifiche lavorazioni che dovevano essere effettuate nel cantiere e dei rischi connessi all’istallazione delle paratie metalliche in prossimità dei cavi ad alta tensione.

 In questa prospettiva, gli Ermellini ricordano che il nuovo sistema di sicurezza aziendale di cui T.U.S.L. si configura come procedimento di programmazione della prevenzione globale dei rischi.

Cos’è il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC)

Il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) è il documento progettuale redatto dal Coordinatore per la progettazione – ed, in talune ipotesi di sopravvenienza delle relative condizioni, dal Coordinatore per l’esecuzione – allo scopo di fornire le prescrizioni ritenute necessarie a garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori durante l’esecuzione dei lavori (art. 100 del D.Lgs. 81/08).

Come redigere correttamente il PSC?

Sei un professionista dei cantieri e devi redigere il Piano Sicurezza e coordinamento?

Il modulo PSC della suite Progetto Sicurezza Cantieri è la soluzione completa ed integrata per la redazione del piano di sicurezza e coordinamento, del fascicolo adattato alle caratteristiche dell’opera e per la gestione dei compiti del coordinatore per l’esecuzione e committente o del responsabile dei lavori.

Perché scegliere il modulo PSC del Progetto Sicurezza Cantieri?

  • se vuoi elaborare il PSC, ti mette a disposizione gli strumenti e la banca dati necessari per la redazione del piano di sicurezza e coordinamento conformemente all’Allegato XV del d.lgs. 81/2008 e s.m. e al DI 9/9/2014
  • se vuoi redigere il fascicolo dell’opera, ti mette a disposizione gli strumenti e la banca dati necessari per la redazione del fascicolo dell’opera conformemente all’Allegato XVI del d.lgs. 81/2008 e s.m. e al DI 9/9/2014
  • se vuoi elaborare il cronoprogramma in modo semplice, hai a disposizione uno strumento di pianificazione dei lavori potente e semplice
  • se vuoi aggiornare in tempo reale il cronoprogramma, hai a disposizione funzioni semplici ed efficaci.

Scopri tutte le ragioni per le quali il Modulo PSC può essere la soluzione giusta per il tuo lavoro!

Per approfondire sulle pronunce in materia di PSC

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore