Portale Nazionale Efficienza energetica

Il Portale nazionale sulla prestazione energetica degli edifici ENEA-MiTE: cos’è, a cosa serve e cosa contiene

1687 0

Il Ministero della Transizione Ecologica MiTE e ENEA hanno lanciato il Portale nazionale sulla prestazione energetica degli edifici PnPE2, un nuovo strumento di informazione e assistenza energetica dell’immobile per il cittadino, l’impresa e la pubblica amministrazione: obiettivo, orientare le opportunità di investimento per il proprio immobile.

Portale nazionale sulla prestazione energetica degli edifici: gestione e istituzione

Il Portale nazionale verrà organizzato e gestito dall’ENEA ed è previsto dal Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192 uno dei decreti attuativi della Direttiva Europea 2018/844/UE, che hanno modificato le precedenti disposizioni in materia di efficienza energetica, in un’ottica di ottimizzazione del rapporto tra oneri e benefici delle misure di sostegno e degli investimenti in efficienza energetica per la collettività.

Cosa contiene il Portale nazionale sulla prestazione energetica?

Il Portale è caratterizzato dalla interconnessione con diversi database: sono già interoperative nel sistema le basi di dati sviluppate da ENEA e sono stati integrati i dati presenti nelle piattaforme regionali di attestati delle prestazioni energetiche (APE-R), nei siti regionali di catasto impianti termici (CIT-R), nei portali per le politiche di sviluppo territoriale (ESPA-PAES) e in quelli per le diagnosi energetiche delle imprese (AUDIT 102), tutte raccolte e gestite dal Dipartimento Efficienza Energetica dell’Agenzia.

In vista anche l’integrazione di ulteriori database relativi alla gestione di altre amministrazioni.

Efficienza energetica degli immobili: cosa fa il Portale nazionale sulla prestazione energetica degli edifici?

Il portale fornisce informazioni e supporto tecnico al Ministero della Transizione Ecologica e alla Conferenza Unificata per il monitoraggio degli obiettivi nazionali in materia di efficienza energetica, per l’integrazione delle energie rinnovabili negli edifici, e per l’elaborazione delle strategie e dei programmi di promozione relativi alla riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare del Paese.

Cosa c’è nel Portale nazionale sulla prestazione energetica?

Il singolo cittadino può trovare dati ed elaborazioni personalizzate per orientarsi sulle opportunità di investimento per il proprio immobile.

Quali informazioni ci sono sul Portale nazionale della prestazione energetica ?

Le informazioni sono rese disponibili, in forma aggregata, per finalità statistiche e di studio, grazie all’integrazione nel sistema del portale dei dati degli Attestati di Prestazione Energetica degli immobili (APE) contenuti nelle piattaforme regionali.

Come consultare i dati del Portale Nazionale della prestazione energetica ENEA-MITE?

Il Portale dovrà permettere la ricerca, la lettura e l’elaborazione dei dati con varie modalità e strumenti i cui risultati saranno consultabili dalle classi di utenza previste attraverso un’interfaccia web avanzata ad elevato grado di usabilità.

Portale Nazionale della prestazione energetica ENEA-MITE: indirizzo web

Il portale è raggiungibile al sito: http://pnpe2.enea.it/progetto

Efficienza energetica edifici: la normativa

Per reperire la normativa di riferimento in materia di efficienza energetica degli edifici nel Portale ENEA-Mite consultare la sezione “Normativa”.

Come funziona il Portale nazionale sulla prestazione energetica?

Il Decreto Ministeriale 4 agosto 2022, n. 304 definisce

  • le modalità di funzionamento del Portale Portale nazionale sulla prestazione energetica degli edifici, sia in termini di erogazione dei servizi che di gestione dei flussi informativi nell’Allegato 1;
  • le modalità di collaborazione e raccordo tra le amministrazioni coinvolte, al fine di garantire che l’acquisizione dei dati presenti nelle banche dati, compresi i dati organizzati nei catasti regionali, alimentino il Portale mediante il ricorso a meccanismi di interoperabilità tra i sistemi.

Quali sono le funzionalità del Portale nazionale sulla prestazione energetica degli edifici?

Il portale ha tre diverse funzionalità a disposizione degli utenti:

  1. funzionalità pubbliche: funzionalità di libero accesso e non riferite a uno specifico immobile o unità
    immobiliare, che danno informazioni aggregate sulla prestazione energetica, accessibili a tutti senza
    credenziali nei limiti del rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali;
  2. funzionalità private: funzionalità riferite a un determinato edificio o unità immobiliare, non visibili a
    tutti, ma ai soli soggetti registrati al portale secondo le specifiche modalità di cui al paragrafo 2 del
    presente Allegato;
  3. funzionalità specifiche: funzionalità di cui al comma 6, dell’articolo 4-quater del decreto legislativo 19
    agosto 2005, n. 192, non visibili a tutti, ma ai soli soggetti registrati al portale secondo le specifiche
    modalità di cui al paragrafo 2 del presente Allegato.

Cosa contiene il Portale nazionale sulla prestazione energetica?

Il Portale contiene le informazioni contenute nelle banche dati di cui all’articolo 4-quater, comma 4, del
decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e, in particolare, quelle presenti:

  • nel catasto nazionale degli attestati di prestazione energetica di cui all’articolo 6, comma 12, lettera d),del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, ovvero del Sistema informativo sugli attestati di prestazione energetica (SIAPE), ivi comprese le informazioni sugli impianti termici;
  • nella banca dati di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico 2 maggio 2018, recante “Modalità di gestione dei flussi informativi alla banca dati istituita presso il Gestore Servizi Energetici GSE S.p.a. relativa agli incentivi nei settori dell’efficienza energetica e della produzione di energia da fonti rinnovabili”;
  • nel database “Progetto Patrimonio della PA”, ai sensi dell’articolo 2, comma 222, della legge 23 dicembre 2009, n. 191;
  • nel Sistema informativo sulle operazioni degli enti pubblici (SIOPE), relativamente alle sole informazioni di spesa per i consumi energetici, di cui all’articolo 28 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e all’articolo 14, commi da 6 a 11, della legge 31 dicembre 2009, n. 196;
  • nel Sistema informativo integrato di cui al decreto-legge 8 luglio 2010, n. 105, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 agosto 2010, n. 129, e relative alle utenze intestate agli utenti privati e alle pubbliche amministrazioni.

“Il Portale è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030 e al 2050. “E insieme al ‘Piano d’informazione e formazione rivolte al settore civile’ risponde alla volontà dell’Unione Europea di fornire ai cittadini servizi formativi e informativi per promuovere la riqualificazione energetica, incentivando interventi volti all’abbattimento della CO2 in uno dei settori in cui è più difficile farlo, quello degli edifici”.

Il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani.

“Siamo orgogliosi di poter mettere a disposizione dei cittadini, della PA e del Ministero  un pacchetto di informazioni cruciali per una programmazione efficace e ottimale degli investimenti in efficienza energetica: per il singolo utente che intende intervenire sulla propria abitazione, per supportare i livelli amministrativi territoriali nelle scelte di indirizzo della spesa pubblica, per fornire al Governo centrale un’informazione precisa e in tempo reale sugli avanzamenti compiuti dal Paese riguardo a misure di cruciale importanza nel contesto nazionale e internazionale”.

il Presidente dell’ENEA, Gilberto Dialuce.

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore