AMA
 Tutela Ambientale
 SISTRI
SISTRI: critiche da medici e sanitari: non ci riguarda
18 settembre 2013
fonte: 
area: Tutela ambientale
SISTRI: critiche da medici e sanitari: non ci riguarda Il sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) non sarà affatto più semplice e meno oneroso, come nelle dichiarate intenzioni del Ministero dell'Ambiente, "se il Governo non interverrà subito con una correzione di rotta". A chiederla sono gli odontoiatri (ANDI), i medici di famiglia (FIMMG), i medici veterinari (ANMVI) e gli psicologi (PLP) aderenti all'Area Sanità e Salute di Confprofessioni.

I professionisti della sanità si rivolgono al Ministro per l'Ambiente e al Governo chiedendo il ripristino delle precedenti condizioni di assoggettamento al Sistri che non ricomprendevano gli studi medici e sanitari privati.
"Con le disposizioni urgenti approvate in agosto dal Consiglio dei Ministri, per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni, al Sistri sono invece tenuti "i produttori iniziali di rifiuti pericolosi" e non più solo gli enti e le imprese", come nella formulazione legislativa originaria. Una svista - dichiarano le quattro sigle sanitarie -che non trova altra spiegazione se non in una cattiva formulazione del testo normativo, diversamente i medici di famiglia, i medici veterinari e gli odontoiatri vedranno incombere sulle loro attività un appesantimento burocratico ed economico. In un momento delicatissimo per la prevenzione sanitaria come quello che stiamo attraversando, ANDI, ANMVI, FIMMG e PLP mettono in guardia dagli effetti avversi e contrari alle finalità del Governo, che con le semplificazioni intende agevolare cittadini e operatori sia sul piano dei costi che degli adempimenti". "Per questo - concludono- "il Ministero dell'Ambiente si faccia al più presto promotore di un provvedimento che specificando le categorie assoggettate al SISTRI escluda gli studi medici e sanitari privati. Esattamente come è sempre stato".

Vedi anche:
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic