fbpx

Tecnologia Aquasol: pulizia sostenibile e sicura nel rispetto della tutela ambientale

1118 0

La soluzione alcalina a Ph 12,5 di Aquasol è ideale per sgrassare, disoleare e altro ancora, nel rispetto dell’ambiente e degli operatori perché senza agenti inquinanti e sostanze pericolose.

Ne parliamo con Andrea Gruppioni, Founder & CEO di AQUASOL s.r.l. Dal 2008 ricopre il ruolo di Circular Economy & Innovation Manager ed ha partecipato alla realizzazione e allo sviluppo di diversi brevetti, con particolare attenzione ai relativi mercati di destinazione.

I vantaggi nel rispetto dell’ambiente

AQUASOL: come nasce e quali sono le sue principali peculiarità?

L’idea è del 2019 ma nasce da un’esigenza di un grande gruppo della distribuzione per poter eseguire le pulizie quotidiane senza tensioattivi ed evitare le operazioni e gli oneri inerenti allo stoccaggio e allo smaltimento a rifiuto dei reflui di lavaggio quotidiano.

I prodotti Aquasol sono realizzati attraverso un processo elettrochimico.
L’acqua di rete idrica viene resa pura a seguito di un pretrattamento in osmosi inversa (RO), e successivamente processata utilizzando come elettrolita il carbonato di potassio (K2CO3) di grado alimentare.

Al termine del processo otteniamo una soluzione con un Ph di 12,5 e composta

  • al 99,83% da acqua pura e
  • dallo 0,17% di idrossido di potassio (KOH), formatosi durante il processo elettrochimico.

Le principali caratteristiche sono quelle di un prodotto privo di tensioattivi, solventi o composti del cloro, o altri inquinanti ambientali, dal forte potere detergente, sgrassante e sanificante. 

Gli ambiti di utilizzo nelle operazioni di disoleazione

Quali sono secondo lei i principali settori di applicazione?

Comprendendone le potenzialità in termini di innovazione ambientale e nonostante le difficoltà operative causate dalla pandemia, abbiamo testato l’applicazione del prodotto in diversi settori per consolidare il nostro modello di business.

Dalle nostre esperienze, nelle operazioni di disoleazione e/o degrassamento, il prodotto può essere utilizzato efficacemente e con molteplici vantaggi in diversi campi, quali:

  • Industria manifatturiera in generale,
  • Verniciatura industriale,
  • Food processing ed
  • Automotive.  

 Nel settore del Facility Management, oltre alle iniziali esperienze con macchine lavapavimenti e manuali, vediamo un’interessante applicazione nella nautica da diporto.          
Inoltre, in collaborazione con Unibo, stiamo conducendo due sperimentazioni molto importanti in tema zootecnico e in particolari impianti per la conservazione della carne e del pesce.

Nel link che segue un video sull’utilizzo del prodotto https://www.aquasol.it/wp-content/uploads/2021/02/filmato-AQUASOL-finale-small.mp4?_=1

Sostenibilità, tutela dell’ambiente e sicurezza, riduzione dei costi

Quali sono i vantaggi che si hanno utilizzando Aquasol nei processi produttivi o nelle pulizie degli ambienti?

Sostenibilità, tutela dell’ambiente e sicurezza per le aziende ed i lavoratori, costituiscono i punti focali della nostra mission, quindi posso affermare che Aquasol è soprattutto un’innovazione ambientale che dà il suo piccolo contributo nel rispetto dell’agenda 2030 ed agli SDGs identificati dall’Onu nel 2015.

A livello ambientale l’utilizzo dei prodotti Aquasol contribuisce a ridurre sensibilmente i costi di smaltimento, soprattutto nel settore delle pulizie industriali e generali.  
Nel caso delle pulizie tecniche industriali, grazie alla totale assenza di solventi è possibile smaltire le risulte costituite dai vari materiali assorbenti come semplice “rifiuto speciale non pericoloso”.

Nel caso delle pulizie generali con macchine lavapavimenti, essendo Aquasol biodegradabile al 100% e totalmente senza tensioattivi è possibile,  muniti di adeguata autorizzazione allo scarico e con la sola avvertenza di portare il Ph sotto al limite di 9,5 semplicemente diluendo con semplice acqua, conferire in fognatura le risulte senza l’obbligo di legge di stoccarle a rifiuto speciale.

In tema di sicurezza, legata sia al lavoratore che all’ambiente di lavoro, l’utilizzo dei nostri prodotti grazie alla totale assenza di tensioattivi, solventi, composti del cloro, o altre sostanze chimiche, classificabili come inquinanti ambientali, consentono anche tangibile semplificazione delle procedure legate alle normative di sicurezza.

E quali vantaggi legati alla Certificazione ISO 45001?

A questo proposito, vorrei sottolineare come la Certificazione “ISO 45001”, la quale consente alle imprese di attuare un controllo responsabile dei rischi e di aumentare costantemente la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro al fine di proteggere il personale da eventuali pericoli, renda la possibile introduzione dei prodotti Aquasol, un contributo ad ottemperarla.

Questa certificazione certamente rappresenta un investimento per l’imprenditore in termini di gestione e mantenimento nel tempo della conformità alle norme di miglioramento progressivo delle performance aziendali e di maggiore efficienza dei processi, ma essa può contribuire a ricadute positive sia all’interno dell’azienda che nell’immagine che questa proietta sul mercato.     

Per i lavoratori, al tempo stesso, l’applicazione di un sistema di gestione certificato sotto accreditamento costituisce la garanzia di un contesto lavorativo che considera centrale la salute e la sicurezza.

Crea un maggiore coinvolgimento, rafforza la motivazione, con potenziali effetti positivi sulla produttività.

Scelte di packaging e Green Economy

Come siete riusciti a conciliare la sostenibilità in tema di packaging del vostro prodotto?

Proprio per rafforzare il nostro impegno verso la sostenibilità, e muoverci sempre nel pieno rispetto degli SDGs appena citati, per il packaging dei nostri prodotti abbiamo scelto, con grande cura e dopo una specifica ricerca in tal senso, di realizzare una partnership con Ecoplen.

Ecoplen è un’azienda che realizza prodotti per il packaging utilizzando in ogni suo prodotto non meno del 70% di Rilene®, polietilene rigenerato da rifiuti post-consumo che viene coestruso fra 2 sottili strati di polietilene vergine per evitare inquinamenti non voluti del contenuto.

Grazie alla produzione di contenitori in plastica con polietilene riciclato nel settore del soffiaggio di materie plastiche, Ecoplen diventa l’unica azienda in Italia a dare vita ad un ciclo virtuoso.       
   
Dal rifiuto post-consumo, l’azienda realizza nuovi prodotti e materiali in plastica dall’anima green e dal design innovativo e attraente.

Per le cisterne, utilizziamo cisterne IBC da 1000lt con otre in plastica e gabbia in metallo.

In questo caso Aquasol si occupa del ritiro della cisterna vuota c/o il cliente, senza alcun addebito di costi.
In questo modo le cisterne vengono riutilizzate più volte e portate a fine vita. 

Innovazione e sostenibilità, così, diventano, per AQUASOL (come per Ecoplen), il motore che alimenta tutto il processo produttivo contribuendo, così, a rendere più vivibile l’ambiente e mettendo in pratica il concetto fondamentale della green economy: la natura, fonte primaria di vita, che va tutelata sempre e comunque.

Maggiori informazioni su www.aquasol.it

Clio Gargiulo

Responsabile Commerciale Divisione Periodici di EPC Editore