Stabilimenti Seveso: aggiornata la guida all’invecchiamento delle attrezzature

94 0

Sono stati aggiornati due importanti documenti guida per gli stabilimenti SEVESO, rimasti fermi al 2018: le Linee Guida Valutazione sintetica dell’adeguatezza del programma di gestione dell’ invecchiamento delle attrezzature negli stabilimenti Seveso – Seconda edizione Marzo 2021 e le Linea Guida invecchiamento attrezzature Marzo 2021 – Modulo applicativo del metodo a indici, ovvero un excel per capire come applicare il metodo Invecchiamento.

Pubblicata anche la risposta al quesito pervenuto in merito alla gestione flessibile delle sostanze tramite software. Il documento è disponibilealseguente link.

Vediamo di cosa parlano i due documenti aggiornati

Linee Guida all”invecchiamento delle attrezzature negli stabilimenti Seveso

La linea guida è predisposta dal Gruppo di lavoro istituito all’interno del Coordinamento per l’uniforme applicazione sul territorio nazionale di cui all’art. 11 del decreto legislativo 26 Giugno 2015, n. 105. Obiettivo del documento è fornire uno strumento pratico per le commissioni ispettive di cui all’art. 27 e che sono tenute a verificare che il gestore abbia predisposto i piani di monitoraggio e controllo dei rischi legati all’invecchiamento, di cui all’Allegato B § 3.4.4.

Quali sono gli obiettivi delle Linee guida sul Metodo invecchiamento Seveso

La linea guida ha lo scopo di fornire uno strumento operativo per valutare, nei tempi ristretti della visita ispettiva ex art. 27 D.lgs. 105/2015, la complessiva adeguatezza delle attività messe in atto dalla Direzione al fine di gestire in modo sicuro il processo d’invecchiamento di apparecchiature e impianti critici, come individuati ai sensi e per gli effetti del D.lgs. 105/2015.


A chi si rivolge la Linea guida Seveso?

Lo strumento è destinato, prima di tutto, ai soggetti esterni (ispettori delle Commissioni ex art. 27 D.Lgs 105/2015 o auditor indipendenti) che sono chiamati a fornire una valutazione di adeguatezza in tempi ristretti, partendo dall’ acquisizione del piano di monitoraggio dell’invecchiamento e della pag. 4 corrosione. Lo strumento è anche consigliato al gestore che intenda fare un’ autovalutazione della propria gestione dell’invecchiamento.

Cosa si intende per Metodo per la valutazione sintetica ?

Per avere uno strumento agile e specifico nell’ambito PIR è stato sviluppato un metodo a indici. Lo sviluppo di tale metodo si basa su un’analisi di tipo fish-bone, finalizzata ad individuare i fattori che hanno un inevitabile effetto accelerante sull’invecchiamento e i fattori che, fornendo lavoro al sistema, hanno l’effetto di rallentare od invertire la naturale tendenza entropica. Come negli altri metodi a indice, i fattori acceleranti e i fattori frenanti si traducono rispettivamente in penalità e compensazioni e la valutazione generale del sistema è data dalla somma algebrica.

Quali impianti Seveso sono oggetto delle linea guida sull’Invecchiamento?

Il campo di applicazione è quello dei sistemi di contenimento primari che comprendono, secondo la definizione di (HSE 2010),

  • sistemi statici, quali serbatoi, scambiatori, forni, reattori, miscelatori, separatori, colonne e tubazioni e
  • sistemi dinamici che includono le macchine rotanti, quali pompe, compressori e turbine.

I sistemi di regolazione e controllo, le valvole di sicurezza e i sistemi di blocco, non sono oggetto del metodo. In modo indiretto entrano, però, in gioco in alcuni moduli, fra cui il modulo 9 (ispezioni funzionali) e il modulo 11 (sicurezza funzionale).

Per ulteriori informazioni sul metodo si rimanda alla Linea Guida edizione Marzo 2021, disponibile gratuitamente sul sito del Ministero dell’Ambiente.

Articoli correlati