fbpx

Sanificazione e disinfezione uffici: un decreto ripartisce il Fondo del DL CURA ITALIA

450 0
È stato annunciato con Comunicato in Gazzetta il Decreto interministeriale del 16 aprile 2020 del Ministero dell’interno/Ministero Salute che prevede il riparto del Fondo di 70 milioni previsto dal DL Cura Italia (DL n.18/2020, art. 114) per interventi di sanificazione e disinfezione degli uffici, degli ambienti e dei mezzi, a rischio di contagio da Covid-19.
Il fondo viene ripartito in una parte di 65 milioni di euro al finanziamento delle spese dei comuni e per 5 milioni per le spese delle province e delle città metropolitane
Negli allegati 2 e 3 del DIM 16 aprile 2020 le tabelle con l’individuazione dell’Importo assegnato ad ogni singola Città metropolitana con l’individuazione della popolazione residente e del numero di Contagi.

Sanificazione dei luoghi di lavoro: le previsioni del DL Cura Italia

L’articolo 64 del DL CURA ITALIA concede anche un credito d’imposta, per l’anno 2020, pari al 50 per cento delle spese sostenute per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro. Il credito d’imposta è riservato agli esercenti attività d’impresa, arte o professione, fino ad un importo massimo di 20.000 euro per ciascun beneficiario e nel limite complessivo di 50 milioni di euro.
A questa previsione va aggiunta quella del Decreto Liquidità decreto legge n. 23/2020 (art.30) che estende il credito d’imposta all’acquisto di dispositivi di protezione individuale (mascherine chirurgiche, Ffp2 e Ffp3, guanti, visiere di protezione e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari), di dispositivi di sicurezza atti a proteggere i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici o a garantire la distanza di sicurezza interpersonale o a garantire la distanza di sicurezza interpersonale (barriere e pannelli protettivi), di detergenti mani e i disinfettanti. Anche per questa previsione, si attende uno specifico decreto (MISE-MEF) che indichi i criteri e le modalità di applicazione e di fruizione del credito d’imposta.

Il DL Cura Italia: a che punto siamo?

Il decreto-legge è stato esaminato in prima lettura dal Senato a partire dallo scorso 24 marzo e approvato dall’Assemblea il 9 aprile, con la votazione fiduciaria sul maxiemendamento presentato dal Governo, con cui, in particolare, è stato recepito nel testo il contenuto di numerosi emendamenti votati nel corso dell’esame in Commissione. Il decreto è ora all’esame della Camera dei deputati che voterà la fiducia nella giornata di oggi (22 aprile).

Per una consultazione dei provvedimenti alla luce dell’esame parlamentare è disponibile un approfondito dossier della Camera.

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore