fbpx

Centri di monitoraggio e ricezione di allarme: disponibile la UNI CEI EN 50518:2020

452 0

UNI annuncia la pubblicazione in lingua italiana della nuova norma UNI CEI EN 50518:2020 “Centro di monitoraggio e di ricezione di allarme”. La norma si applica ai centri di monitoraggio e di ricezione allarmi (MARC) e specifica i requisiti minimi per il monitoraggio, la ricezione e l’analisi dei segnali generati da sistemi di allarme facenti parte di un processo di gestione della sicurezza, intesa sia in termini di safety che di security.

Cosa si intende per “Allarme”?

Ai fini della norma il termine “allarme” è da intendersi in senso ampio e include i segnali di stato, di guasto e, più in generale, qualsiasi messaggio ricevuto da uno o più sistemi di allarme facenti parte di applicazioni di sicurezza come sopra specificate e come:

  • sistemi di allarme intrusione e rapina;
  • sistemi di videosorveglianza;
  • sistemi di rilevazione e allarme incendi;
  • sistemi di controllo accessi;
  • sistemi di allarme sociale;
  • sistemi che combinano più funzioni di questo tipo.

Centri di monitoraggio e di ricezione allarmi

La norma classifica i centri di monitoraggio e di ricezione allarmi (MARC) in due categorie e, per ciascuna di esse, fissa i requisiti minimi di progettazione e costruzione, le prestazioni minime relative alla ricezione e verifica dei segnali, alle modalità di registrazione e disponibilità dei dati e i requisiti e le procedure per la gestione operativa dei MARC.

La norma non si applica a sistemi di allarme per applicazioni sanitarie oppure per applicazioni non civili.

A cosa serve la UNI CEI EN 50518:2020

La traduzione in italiano della norma fornisce un ulteriore strumento agli Istituti di Vigilanza che desiderano fornire maggiori garanzie di sicurezza e continuità del servizio offerto ai propri clienti.

La norma risponde infatti anche ai requisiti cogenti introdotti dal Decreto n 269/2010, dal DM 115/2014 e dal recente Disciplinare del Capo della Polizia, che hanno sancito l’obbligo di certificazione ai sensi delle norme UNI 10891 e UNI 10459 per gli istituti di vigilanza e di certificazione ai sensi della norma UNI CEI EN 50518 per coloro che hanno anche dei centri di monitoraggio e di ricezione di allarme.

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore