Transizione Digitale: di cosa di occupa il nuovo tavolo di confronto CEI?

930 0

Il CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano annuncia un nuovo Tavolo di confronto sulla Transizione Digitale: il TdC 4 “Transizione digitale” fa seguito ai primi tre tavoli istituiti, dedicati all’E-Mobility (TdC 1), alla Cybersecurity (TdC 2) e alla Transizione Energetica (TdC 3).

Il tavolo dovrà individuare le necessità e proporre lo sviluppo di documenti normativi, ma anche facilitare lo scambio di informazioni tra coloro che vi parteciperanno e che coopereranno con i Comitati e SottoComitati Tecnici.

Che cosa farà il tavolo di Confronto CEI sulla transizione digitale?

In un’ottica di sistema, il TdC 4 ha l’obiettivo di facilitare lo scambio di informazioni tra i diversi soggetti che vi partecipano identificando le esigenze di standardizzazione nell’ampio ventaglio di temi e settori coinvolti nella Transizione Digitale: tecnologie e architetture delle comunicazioni, Intelligenza Artificiale (AI), Internet of Things (IoT), Trasmissione in fibra ottica, Sensoristica, Cybersecurity, ecc.

A cosa servono i tavoli di confronto?

I Tavoli di Confronto sono una modalità di collaborazione tra esperti che affianca l’attività di Comitati e SottoComitati Tecnici, e hanno un collegamento diretto con i CT preposti allo sviluppo delle norme, gli Enti di normazione internazionali (IEC, CENELEC ed ETSI), le Istituzioni (Ministeri, Commissione Europea – DG Grow) e le principali Associazioni del settore.

Cos’è la Transizione digitale?

La Transizione Digitale esprime la continua maggiore diffusione e sviluppo delle tecnologie informatiche e delle telecomunicazioni che consentono di rendere più efficaci ed efficienti i processi in tutti i possibili campi di applicazione.

Anche il Governo Italiano ha istituito il “Ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale” allo scopo di rendere più efficiente la stessa Pubblica Amministrazione a beneficio della competitività del Paese.

Strategia nazionale Italia digitale 2026: quali sono gli obiettivi?

I 5 obiettivi/indicatori scelti per guidare la “Strategia nazionale Italia digitale 2026” sono:

•             Identità digitale: 70% della popolazione;

•             Competenze digitali: 70% della popolazione;

•             Adozione cloud: 75% della Pubblica Amministrazione;

•             Servizi pubblici online: 80% dei servizi pubblici essenziali;

•             Connessione banda ultralarga: 100% delle famiglie.

Che ruolo avrà il Tavolo di confronto CEI sulla transizione digitale?

Il Tavolo di Confronto potrà fornire un importante contributo per individuare le necessità e proporre lo sviluppo di documenti normativi anche di carattere trasversale per supportare il conseguimento di specifici obiettivi, per esempio, tutto ciò che concerne lo sviluppo delle infrastrutture elettriche nell’ambito del processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.

Per approfondire in materia di Sicurezza informatica

Sicurezza informatica e privacy in pratica

IN VIDEOCONFERENZA
Valido come corso di aggiornamento per il mantenimento delle Certificazioni “Professionista della security aziendale” e “DPO” rilasciate da CERSA – 8 crediti formativi per ciascuna giornata

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore