Polveri combustibili: nuova UNI sui metodi di prova

1108 0
UNI riporta la pubblicazione della UNI CEI EN ISO/IEC 80079-20-2:2016 sulle Atmosfere esplosive in vigore dal 12 maggio 2016.
In particolare, la parte 20-2: “Caratteristiche dei materiali – Metodi di prova per polveri combustibili” descrive i metodi di prova per determinare se un materiale presenta proprietà tali da farlo considerare una polvere combustibile e per determinare le caratteristiche delle polveri combustibili.

Questo metodo è applicabile all’identificazione e alla classificazione di aree in cui sono presenti atmosfere esplosive di polvere e strati di polvere combustibile, in modo da consentire un’appropriata valutazione delle sorgenti di accensione per l’impiego nella costruzione e nell’utilizzo di apparecchi destinati ad essere usati in presenza di polvere combustibile.
I metodi di prova definiti non si applicano a:
– esplosivi riconosciuti, polvere da sparo, dinamite, o sostanze o miscele di sostanze che possono, in alcune condizioni, comportarsi in una maniera simile; o
– polveri di esplosivi che non richiedono ossigeno atmosferico per la combustione, o a sostanze piroforiche.


Riferimenti normativi:
UNI CEI EN ISO/IEC 80079-20-2:2016
Atmosfere esplosive – Parte 20-2: Caratteristiche dei materiali – Metodi di prova per polveri combustibili
Data entrata in vigore : 12 maggio 2016

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore