fbpx

Il professionista antincendio: ruolo e responsabilità

1593 0

Il professionista antincendio ha un ruolo tecnico, deve possedere specifiche competenze antincendio ed assumere la responsabilità delle valutazioni relative al rischio incendio

Quali sono i requisiti per diventare professionista antincendio

I requisiti che deve possedere il professionista antincendio sono la laurea in Ingegneria o Architettura, anche triennale, o il Diploma in materie scientifiche ed essere iscritto ad un albo professionale.

L’articolo 1 del Decreto del 7 agosto 2012, stabilisce che il professionista antincendio è il “professionista iscritto in albo professionale, che opera nell’ambito delle proprie competenze ed iscritto negli appositi elenchi del Ministero dell’interno di cui all’articolo 16 del D. Lgs. 139 del 2006.

I corsi di formazione specifici

Si tratta di una figura che deve aver partecipato ai corsi di formazione specifici e deve aver superato l’esame finale ai sensi del D. Lgs. 139 del 2006, a seguito del quale può essere iscritto in un elenco speciale redatto dal Ministero degli Interni e può quindi firmare la specifica documentazione sulla sicurezza antincendio.

Il mantenimento dell’iscrizione negli elenchi del Ministero

Ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 n.15, poi modificato dal Decreto 7/6/2016, che ne ha riformulato il comma 1 dell’art. 7, il professionista antincendio, per mantenere l’iscrizione negli elenchi del Ministero dell’interno, ogni cinque anni deve effettuare corsi o seminari di aggiornamento in materia di prevenzione incendi per una durata complessiva di almeno quaranta ore. In caso contrario la sua iscrizione viene sospesa fino all’avvenuto adempimento dell’obbligo.

I programmi dei corsi e dei seminari vengono stabiliti dal Dipartimento dei Vigili del fuoco, sentiti i Consigli nazionali delle professioni.

Cosa può fare il professionista antincendio?

Il professionista antincendio può firmare tutte le certificazioni che accompagnano la SCIA, ai sensi dell’articolo 16 del D.Lgs. 139 del 2006, comma 4.

Il D.M. 07/08/2012 stabilisce che il professionista può predisporre pareri preventivi, istanze di valutazione dei progetti, certificazioni e dichiarazioni riguardanti gli elementi costruttivi, i prodotti, i materiali, le attrezzature, i dispositivi e gli impianti rilevanti ai fini della sicurezza antincendio.

Può inoltre preparare l’asseverazione per il rinnovo periodico di conformità antincendio, elaborare le istanze di deroga, redigere i progetti sviluppati con la Fire Safety Engineering, ed elaborare il documento sul sistema di gestione della sicurezza antincendio.

Le responsabilità

Il professionista antincendio ha la responsabilità civile e penale nella predisposizione delle certificazioni che accompagnano la SCIA ed in caso di omissione o falsità è perseguibile anche nel caso in cui tali violazioni non abbiano prodotto danni a beni o persone.

Differenze con la figura del tecnico abilitato

Secondo l’articolo 1 del D.M. 07/08/2012, il Tecnico abilitato è il “professionista iscritto in albo professionale, che opera nell’ambito delle proprie competenze”.

Si tratta di un ingegnere, architetto, geometra o perito, iscritto al proprio albo professionale che, a differenza del professionista antincendio, può produrre soltanto parte delle certificazioni da allegare alla SCIA.

Quali sono le competenze del tecnico abilitato?

Le competenze del tecnico abilitato si limitano alla progettazione ordinaria e riguardano generalmente l’asseverazione attestante la conformità dell’attività ai requisiti di prevenzione incendi e di sicurezza antincendio, l’istanza di valutazione dei progetti e il nulla osta di fattibilità.

Le risposte alle domande più frequenti sull’argomento:

Come si diventa professionista antincendio?

Il professionista antincendio deve seguire dei corsi di formazione specifici e dopo il superamento dell’esame finale, viene iscritto in un elenco speciale del Ministero degli Interni e può quindi firmare la specifica documentazione sulla sicurezza antincendio.

Chi è il professionista antincendio?

Il professionista antincendio è la figura che ha un ruolo tecnico, che deve possedere competenze specifiche nel campo dell’antincendio e che assume la responsabilità delle valutazioni inerenti al rischio incendio.

Chi può redigere un progetto antincendio?

Il professionista iscritto al proprio albo professionale ed inserito nell’apposito elenco del Ministero dell’Interno predispone e firma il progetto antincendio.

Chi progetta un impianto antincendio?

Il progettista degli impianti antincendio deve essere un tecnico abilitato o un professionista antincendio, che abbia quindi superato gli esami previsti dal D. Lgs. 139/2006.

Conosci la rivista Antincendio?

Dal 1949 il punto di riferimento per Responsabili antincendio in azienda, progettisti, consulenti e Vigili del fuoco. Progettazione antincendio, Fire Safety Engineering, gestione della sicurezza e sistemi di esodo, manutenzione degli impianti, novità normative e tutte le risposte ai tuoi dubbi di prevenzione incendi.
Scopri la rivista Antincendio e Abbonati!

Flaminia Ciccotti

Responsabile Rivista Antincendio - Epc Editore