INIM Cloud Fire si arricchisce di nuove funzioni

285 0

Nei giorni scorsi abbiamo avuto modo di parlare della accoppiata Inim Cloud Fire e Inim Fire app, che fornisce una rivoluzionaria gestione automatizzata degli impianti di rilevazione e allarme antincendio.

Ora Inim Cloud Fire si arricchisce di due nuove funzioni:

  • Mappe grafiche e video verifica sul WEB: già disponibili sull’APP Inim Fire, permettono, all’installatore piuttosto che al responsabile della sicurezza, di gestire dalla pagina WEB del proprio account Inim Fire Cloud un numero illimitato di installazioni attraverso mappe topografiche navigabili con icone di stato interattive, e consentono di verificare, in tempo reale, le segnalazioni attingendo alle Telecamere IP mediante il protocollo ONVIF. Inim Cloud Fire acquisisce di fatto una serie di funzioni sino ad oggi appannaggio esclusivo dei software BMS.
  • Rapporti di manutenzione impianto: sia Inim Cloud Fire che Inim Fire app aggiungono questa importante funzionalità. Da oggi è possibile generare e scaricare dal Cloud Inim e da Inim Fire app, un documento (in formato pdf e xls), che riporta una “istantanea” dello stato dell’impianto, dove per ciascun punto sono riportati: data di installazione, contaminazione, contatore allarmi, data ultimo test funzionale, data ultimo test attivazione uscita o sirena, lista guasti e allarmi nel registro di impianto non ancora chiuse. In aggiunta, per ciascuna lampada di emergenza: ultima data di test manuale, ultima data ed esito del test funzionale autonomo, ultima data e durata dell’ultimo test durata batteria.

Nel documento, che viene mandato anche in allegato al promemoria di manutenzione programmata, vengono evidenziate eventuali anomalie e manutenzioni in scadenza rendendolo un vero “check up” per pianificare al meglio e verificare le operazioni.

Come gestire gli impianti di rivelazione ed allarme incendio

Una gestione degli impianti rivelazione ed allarme incendio, seria ed accurata, rappresenta uno dei requisiti fondamentali per la gestione della sicurezza di un edificio o di una azienda, le cronache abbondano di casi nei quali la scarsa credibilità attribuita ad un sistema antincendio che troppo spesso produce false segnalazioni di allarme, o sistemi non correttamente manutenuti e quindi inefficaci, sono responsabili di immani tragedie.
E’ proprio nello spirito di mantenere gli impianti credibili ed efficaci che la normativa di riferimento impone di mantenere un registro di impianto, registro nel quale non solo vanno annotati tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, le esercitazioni e formazioni, ma vanno annotati anche tutti gli eventi registrati dall’impianto (allarmi, guasti ecc..) fornendo una giustificazione per ciascuno di essi.

Lo soluzione Inim Cloud Fire and Inim Fire app per la gestione automizzata degli impianti

La nuova accoppiata Inim Cloud Fire and Inim Fire app, fornisce una rivoluzionaria gestione automatizzata di tutto questo: le centrali della serie PREVIDIA prodotte dalla Inim Electronics infatti, rimanendo costantemente collegate al Cloud, trasferiscono tutti gli eventi registrati al server centrale, il quale si preoccupa di separare quelli di maggiore gravità o interesse (guasti, allarmi, esclusioni ecc..) e di mantenerli nel registro di impianto, Inviando E-Mail e notifiche PUSH ai responsabili della sicurezza e della manutenzione, invitando le persone preposte a commentare e controfirmare ciascun evento, mantenendo in evidenza gli eventi non ancora gestiti rispetto a quelli archiviati.

Il Cloud memorizza nel registro di impianto tutti gli interventi di manutenzione, registrando automaticamente ogni singolo rivelatore testato ed ogni sirena o uscita attivata in ogni sessione, mette a disposizione la modulistica di riferimento che può essere compilata e salvata. Possono inoltre essere aggiunti al registro, mediante APP o pagina web, eventi di ogni tipo per annotare eventi di formazione, esercitazioni, non conformità riscontrate, interventi su altri impianti di sicurezza e quant’altro. Il registro di impianto rimane a disposizione nel server per poter essere consultato o stampato periodicamente, timbrato e firmato per averne una copia cartacea.


Articoli correlati