galleria_cantiere_stradale

Norme omogenee per controlli innovativi sulla sicurezza in gallerie e viadotti

2295 0

Con DECRETO 1° agosto 2022 il MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILI ha approvato le Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio delle gallerie esistenti lungo le strade statali o autostrade gestite da Anas S.p.a. o da concessionari autostradali. Il testo integrale dell’allegato è disponibile sul sito del MIT.

Il Decreto è in vigore dal 24 agosto 2022 (giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta) e compare nella medesima Gazzetta in cui hanno trovato spazio le Linee Guida MIT per la sicurezza dei Ponti e viadotti stradali e autostradali.
Vediamo tutte le novità.

Linee Guida sul rischio e la sicurezza delle Gallerie: contenuto

Le Linee guida mirano a individuare classi di attenzione per le gallerie; si attueranno in base ad un cronoprogramma previsto nel decreto e richiedono la nomina di un Responsabile. Prevista anche la costituzione di un Osservatorio nazionale di monitoraggio.

Linee Guida sul rischio e la sicurezza delle Gallerie: obiettivi

Le Linee guida furono previste dal Decreto Semplificazioni 2020 (decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76 convertito), rappresentano uno strumento per giungere ad una classificazione delle gallerie esistenti secondo classi di attenzione, sulla base della quale programmare indagini, verifiche di dettaglio, e programmi di attività di monitoraggio e interventi.

Hanno infatti l’obiettivo di assicurare l’omogeneità della classificazione e gestione del rischio, della valutazione della sicurezza e del monitoraggio delle gallerie esistenti lungo la rete stradale e autostradale.

Attuazione delle Linee guida MIT

Le Linee Guida dovranno essere applicate entro i termini riportati nella tabella 8.1 – Termini temporali di attuazione – dell’Allegato 1 al DECRETO 1° agosto 2022.

Non si applicheranno a quelle opere per le quali, durante le ispezioni obbligatorie o a seguito di segnalazione, sia già stata accertata la presenza di una riduzione evidente della capacità resistente e/o deformativa della struttura o di alcune sue parti e per cui deve essere dato avvio immediato alla valutazione della necessità di interventi, dell’immediato avvio della loro programmazione anche con il ricorso ad ulteriori ispezioni approfondite e alle conseguenti operazioni di attribuzione della classe di attenzione e messa in sicurezza.

Obblighi del gestore autostradale

Il Gestore stradale/autostradale dovrà designare, entro il termine di novanta giorni dall’entrata in vigore del decreto, il responsabile di galleria (regolato al capitolo 7.1)

Osservatorio per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio delle gallerie esistenti.

All’art. 3 si prevede l’istituzione con apposito decreto del Presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici, di un Osservatorio per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio delle gallerie esistenti, previsto al paragrafo 7.6 delle Linee guida.

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore