Tutela Ambientale
 DAL GOVERNO
Protocollo di Kiev e Convenzione Minamata: approvati i DDL i ratifica
11 marzo 2019
fonte: 
area: Tutela ambientale
Protocollo di Kiev e Convenzione Minamata: approvati i DDL i ratifica Durante il Consiglio dei Ministri dello scorso 7 marzo 2019, Il governo ha ratificato e dato esecuzione attraverso due specifici disegni di legge a due importanti accordi internazionali per la materia ambientale: il Protocollo di Kiev del 2012 sui registri delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti e la Convenzione di Minamata sul mercurio (e Allegati), fatta a Kumamoto il 10 ottobre 2013.

Il Protocollo sui registri delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti, fatto a Kiev il 21 maggio 2003
Gli obiettivi del Protocollo ricomprendono e ampliano quelli già perseguiti a livello comunitario con il registro EPER e a livello nazionale attraverso la "dichiarazione INES": sviluppare l'accesso del pubblico alle informazioni ambientali attraverso l'implementazione di un registro delle emissioni e dei trasferimenti di inquinanti (principalmente di origine industriale) coerente a livello internazionale, diretto a monitorare le emissioni effettive annue, piuttosto che quelle autorizzate.
L'istituzione del registro permette ai cittadini dell'Unione europea di accedere direttamente alle informazioni sulle emissioni rilasciate dai complessi industriali, permettendo una partecipazione informata alle decisioni che riguardano l'ambiente.
Nello specifico gli obiettivi del protocollo sono:
1) garantire che nella preparazione dei piani e programmi si tenga conto delle considerazioni ambientali e sanitarie,
2) contribuire alla considerazione delle questioni ambientali e sanitarie nell'elaborazione programmatica e legislativa,
3) istituire procedure chiare, trasparenti ed efficaci per la valutazione ambientale strategica,
4) prevedere la partecipazione del pubblico alla valutazione ambientale strategica e
5) integrare in tal modo le questioni ambientali e sanitarie nelle misure e negli strumenti a favore dello sviluppo sostenibile.

La Convenzione di Minamata sul mercurio
L'obiettivo della Convenzione è la protezione della salute e dell'ambiente dalle emissioni e dai rilasci antropogenici di mercurio e di composti del mercurio. Il testo prevede misure per ridurre i livelli di mercurio nell'ambiente, contemperando l'esigenza di armonizzazione con le politiche di sviluppo nazionali. Sono previste misure per lo stoccaggio temporaneo del mercurio, per i rifiuti contenenti mercurio e i siti contaminati.
L'Italia, lo ricordiamo è stata fra i firmatari della Convenzione, durante l'incontro che avvenne nella città Giapponese colpita negli anni '50 dal grave disastro ambientale e sanitario causato da un forte inquinamento industriale da mercurio.
L'Unione Europea con Decisione 2017/939 del Consiglio europeo (in Gazzetta europea L 142 del 2.6.2017) ha approvato la Convenzione, con riserva della sua conclusione in data successiva.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.governo.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!