APPROFONDIMENTO
Medi impianti di combustione ed emissioni odorigene: come cambia la disciplina
fonte: 
Rivista Ambiente & Sicurezza sul Lavoro
area: 
Tutela ambientale
Medi impianti di combustione ed emissioni odorigene: come cambia la disciplina La riforma della parte V del Testo Unico Ambientale ha riguardato, fra l'altro, la disciplina sulla prevenzione e limitazione delle emissioni in atmosfera di impianti ed attività introdotta con D.Lgs. n.183/2017.
Nell'articolo di Andrea Quaranta, pubblicato sulla rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro di febbraio, si intende effettuare un focus sulle disposizioni relative ai medi impianti di combustione e alle emissioni odorigene (per queste ultime si tratta di una novità assoluta).

L'autore commenta alcune parti del Decreto, sottolineando come abbia introdotto innanzitutto nuove definizioni fra le quali quella di "medio impianto di combustione" (art. 268, comma 1, lett. gg-bis), ovvero "l'impianto di combustione di potenza termica nominale pari o superiore a 1 MW e inferiore a 50MW, inclusi i motori e le turbine a gas alimentato con i combustibili previsti all'allegato X alla Parte Quinta o con le biomasse rifiuto previste all'allegato II alla Parte Quinta".

Inoltre, in materia di autorizzazione alle emissioni in atmosfera per gli stabilimenti, la riforma ha introdotto alcune novità anche per quanto riguarda la presentazione della domanda di adesione all'AUA, in particolar modo per la PMI e per i dati da comunicare nella domanda di autorizzazione per gli stabilimenti in cui sono presenti medi impianti di combustione.

Discorso a parte merita la nuova disciplina sulle emissioni odorigene, di cui al nuovo art. 272-bis del D.Lgs. n. 152/06. In estrema sintesi, la nuova normativa sulle emissioni prevede che la normativa regionale o le autorizzazioni possano prevedere misure per la prevenzione e la limitazione delle emissioni odorigene degli stabilimenti ai quali si applica la disciplina di cui al titolo I della parte V del D.Lgs. n. 152/06 (vedi infra articolo).
L'autore, a chiusura articolo, propone una tabella riassuntiva dei casi più rilevanti affrontati dalla giurisprudenza in materia di emissioni odorigene. Infine, sempre in tabelle riassuntive raccoglie i punti salienti della nuova disciplina dei medi impianti di combustione.

L'articolo è disponibile sul numero di Febbraio della rivista Ambiente&Sicurezza sul lavoro.
Per abbonarsi alla rivista, compila il modulo da inviare via fax (06 33111043)
La Rivista è disponibile per gli abbonati in formato PDF (per singolo articolo) e consultabile via APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS)


Riferimenti bibliografici:
Medi impianti di combustione ed emissioni odorigene: la nuova disciplina sulla prevenzione e limitazione delle emissioni in atmosfera
di Andrea Quaranta (Environmental Risk and crisis manager)

Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: