fbpx

Assosistema: le dichiarazioni sul mondo dei DPI

394 0

In questa pagina riportiamo tutte le dichiarazioni di Assosistema Confindustria in materia di dispositivi di protezione individuale (DPI). Focus anche sulla sezione Safety di Assosistema che in tempi pandemici ha curato l’approvvigionamento dei DPI in fase pandemica.

DPI: necessario il controllo sull’applicazione delle norme di sicurezza

Assosistema-Confindustria: ”Servono controlli costanti e regolari sull’applicazione delle norme sulla sicurezza in materia di DPI, per contrastare questo crescendo di morti sul lavoro”

Sottolinea il Presidente della sezione Safety Claudio Galbiati: ”Nel nostro Paese  esistono DPI specifici per l’anticaduta e norme che dovrebbero essere rispettate, per la sicurezza e la tutela dei lavoratori, anche se in alcuni casi non strettamente attuali. Purtroppo, evidentemente troppe volte questi aspetti vengono trascurati e l’assenza di controlli porta a dalle conseguenze tragiche.”

Come arginare le morti sul lavoro, secondo Assostema-Confindustria

Assosistema Confindustria ha realizzato un Documento che evidenzia i deficit normativi a livello nazionale su alcuni aspetti della sicurezza sul lavoro e che ha presentato al Ministero del Lavoro per richiedere un’attualizzazione di alcune norme, che in più casi risultano essere vecchie e ampiamente sorpassate. La soluzione per arginare le morti sul lavoro che, in questo periodo stanno crescendo, è solamente quella di avere regole funzionali e sempre attuali, aumentare la formazione in azienda e nei percorsi scolastici e avere un numero maggiore di ispettori adeguatamente preparati sul campo per continuare nell’attività di controllo.

Assosistema, DPI e proposte di modifiche normative

La prima revisione richiesta da Assosistema Confindustria riguarda la modernizzazione dei criteri di selezione dei DPI, proprio per garantire i lavoratori negli strumenti basilari del loro quotidiano (si veda di seguito n.d.r.).

Conclude il Presidente della sezione Safety Galbiati: “L’Italia è un Paese che fortunatamente ha molte norme in tema di sicurezza, è indispensabile che tali norme siano sempre in linea con le esigenze del momento e che siano rispettate da tutti”.

Scelta dei DPI: Galbiati, necessario revisionare il DM 2 maggio 2001 sui criteri di scelta dei dispositivi di protezione individuale (agg. 30/9/21)

“Gli incidenti sul lavoro di questi giorni stanno facendo emergere la necessità di ripensare l’intero sistema della sicurezza sul lavoro – dichiara Claudio Galbiati, Presidente della sezione Safety di Assosistema Confindustria che rappresenta i produttori e distributori dei Dispositivi di protezione individuali (DPI) – a seguito delle drammatiche notizie che stiamo leggendo e in vista delle misure che il Premier Draghi ha annunciato oggi (n.d.r. 29/9/2021) per la prossima settimana”.

“Ho seguito con grande interesse l’incontro tra Governo e sindacati su un tema di estrema attualità come la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro – continua Galbiati – All’interno di un dialogo costruttivo, è bene però che si proceda anche con un adeguamento delle normative nazionali in materia. Mi riferisco, in particolare, alla necessità di aggiornare il contenuto del decreto relativo ai criteri per l’individuazione e l’uso dei dispositivi di protezione individuale che risale al 2001 (DM 2 maggio 2001).

Perché aggiornare il DM 2 maggio 2001?

Tale provvedimento, attualmente in vigore, necessita di una revisione, poiché contiene al suo interno normative tecniche obsolete ed ampiamente superate, alcune ferme alle edizioni del 1990-93”.

“Aggiornare i riferimenti del decreto – prosegue Galbiati – significherebbe dotare datori di lavoro e RSPP di uno strumento di fondamentale importanza, nelle delicate fasi di valutazione e selezione di presidi protettivi idonei ed adeguati alle singole mansioni dei lavoratori.”

“Infine – conclude Galbiati – rinnoviamo al Governo ma anche ai sindacati l’invito ad un confronto diretto con l’Associazione che rappresenta proprio quelle aziende che producono e garantiscono “sicurezza” a tutte le imprese italiane ed internazionali”.

Assosistema Confindustria sostiene, che mai, come oggi, l’adeguamento dei criteri di selezione dei DPI è un primo passo ineludibile e sostanziale per l’attualizzazione di parametri corretti per parlare di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Approvvigionamento DPI: l’impegno della sezione Safety

Assosistema Confindustria, con la sezione Safety, lavora attivamente con Confindustria, il Ministero della Salute e la Protezione Civile per fronteggiare l’emergenza della diffusione del Coronavirus, soprattutto per quanto riguarda l’approvvigionamento dei Dispositivi di protezione individuale e collettiva.

La sezione Safety rappresenta all’interno di Assosistema Confindustria le aziende che producono e distribuiscono le mascherine filtranti e i DPI, Dispositivi di protezione individuale, necessari a proteggere la salute e la sicurezza dei lavoratori e di tutti gli utilizzatori.
In quanto Associazione di categoria, Assosistema Confindustria, insieme al Presidente della sezione Safety Claudio Galbiati, ha coordinato le aziende associate, produttrici e distributrici di DPI, per monitorare al meglio la situazione e fornire indicazioni utili alle istituzioni, alla Protezione civile e a tutti quanti ne avessero bisogno, per garantire il corretto utilizzo, in primis delle mascherine filtranti, ma anche di tutti i DPI indispensabili a proteggere dai rischi di contagio e di trasmissione di COVID-19.

Dove trovare i DPI Covid-19

Per questo, Assosistema Confindustria ha creato un’apposita sezione sul proprio sito internet, denominata “Coronavirus Safety” (http://www.assosistema.it/coronavirus-safety/) contenente i documenti elaborati dalla sezione Safety e la lista dei prodotti maggiormente richiesti che l’Associazione sta coordinando per l’approvvigionamento, insieme a Protezione Civile e Ministero della Salute.

Assosistema Safety: la sezione

Assosistema Safety, sezione Safety di ASSOSISTEMA rappresenta in Confindustria il settore della produzione e distribuzione dei dispositivi di protezione individuali (DPI) e collettivi.
Gli associati, fra i più significativi e rappresentativi operatori del settore, sono attivi nel campo della protezione del capo, della vista, dell’udito, della respirazione, degli arti superiori e di quelli inferiori, del tronco e del corpo intero oltre che dalle cadute dall’alto, interventi di primo soccorso ed emergenza, segnalazione ed orientamento, con un programma che, fra i servizi offerti, comprende anche la formazione e l’addestramento.

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore