fbpx

Tecnofire presenta il Sistema di Sicurezza installato alla Conad Gate A di Gaeta

392 0

Quando la gestione degli impianti e quella del personale eguagliano l’esigenza di Sicurezza, il cuore del Sistema deve essere il Centro di Controllo.
Queste le soluzioni adottate per proteggere il nuovo polo commerciale Conad a Gaeta.

Le esigenze di protezione del polo commerciale GATE A

Nel Giugno del 2021, sul lungomare di Gaeta, è stato inaugurato il nuovo polo commerciale a marchio Conad: Gate A.

Innovativo, ambizioso e avveniristico, quest’area commerciale si propone alla clientela residente e turistica come un vero “hub di attracco” per lo shopping, da qui la natura del nome Gate A, anagramma di Gaeta.

Oltre 8.000 metri quadrati complessivi di cui circa 4.000 di superficie commerciale, in grado di ospitare negozi di abbigliamento e ristorazione di importanti franchising, per un totale di circa 120 nuovi addetti impiegati.

Affacciato sul mare e con un’architettura che ricorda molto quella di una struttura aeroportuale, il polo ha fin da subito richiesto lo studio di impianti di sicurezza in grado di accogliere e proteggere un ingente numero di persone.

Da qui la necessità di elaborare e confrontare un numero di dati che va oltre le normali valutazioni manuali e le tradizionali procedure.

Questo aspetto, unito all’importante piano di sviluppo di Conad sul territorio, ha orientato le scelte della Committenza verso Sistemi completamente gestibili da remoto e ad alto grado di integrazione, con il fine di organizzare una Centrale di Controllo per il coordinamento di tutti gli aspetti di gestione: dalla distribuzione e presa in carico degli allarmi, alle attività di service e manutenzione, fino alle analisi statistiche sulla diagnostica degli impianti collegati, con strumenti di tracciatura e monitoraggio a tutti i livelli.

I Sistemi di sicurezza scelti e la loro composizione

Tecnofire, insieme al System Integrator, ha scelto di dotare la struttura di un articolato impianto di Rivelazione incendio e Gas.

La rete di centrali analogiche della famiglia TFAX-FIRE è in grado di controllare un elevato numero di dispositivi tra rivelatori di fumo, pulsanti, pannelli di allarme e moduli ingresso/uscita, ma soprattutto di garantire un facile e sicuro accesso remoto a tutta la diagnostica di ogni componente collegato.

I sensori di rivelazione comunicano il segnale analogico di fumo o temperatura registrata, oltreché il livello di manutenzione, la qualità della comunicazione e tutte le misure elettriche come assorbimento e caduta di tensione.

Per quanto riguarda gli alimentatori EN 54-4, è possibile conoscere e tracciare, in ogni momento, non solo lo stato di servizio, ma anche l’integrità delle protezioni elettriche interne e il valore di efficienza delle batterie.

Pannelli e sirene di allarme, coordinati con il sistema di allarmi vocali Evac, per la gestione delle fasi di preallarme, allarme ed evacuazione, come richiesto dalla norma UNI 11744, sono in grado di trasmettere alla sala di controllo sia il proprio stato di attivazione che tutti i parametri di sopravvivenza che ne attestino la piena operatività.

I moduli di ingresso e uscita supervisionati, intelligenti, riescono a comunicare facilmente tutti i propri parametri elettrici al centro di ascolto, ma anche ad evitare un sovraccarico di informazioni, ad esempio con le logiche di feedback di controllo silente delle attuazioni avvenute con successo (serrande, estrattori, ecc).

I vantaggi di un Sistema progettato

L’architettura di Sistema così finemente progettata, rende possibile la gestione remota dell’impianto di sicurezza, di avere sempre sotto controllo la piena efficienza di tutti i componenti (fino all’ultima batteria) e di restare in attesa di un eventuale evento di allarme o anomalia ed essere così sempre in grado di garantire la continuità di servizio e, in caso di necessità, la corretta attuazione del piano di emergenza.

La supervisione è il cuore del Sistema

La centrale di controllo progettata e realizzata da SIEC S.r.l. di Ceccano (FR) è stata dimensionata per accogliere fino a 40 centri commerciali dotati di rivelazione incendio, antintrusione, gestione dei varchi e videosorveglianza, con l’intento di fornire il più elevato numero di strumenti possibili per la gestione integrata delle tecnologie controllate, con massimo accesso alle funzionalità dei Sistemi in campo.

La centrale, costituita da un Server Supervisor by Tecnoalarm versione Plus, costituisce il centro stella logico di tutti gli impianti e si occupa di verificare le interconnessioni, di storicizzare le informazioni, di integrarle e rielaborarle per facilitare l’interpretazione degli operatori.

Per ogni negozio del polo commerciale, è disponibile una stazione client ad alta resilienza, completamente automatizzata e auto configurata dal server, per la ridistribuzione degli eventi di allarme e le relative procedure di sicurezza.

Il responsabile del punto vendita è in grado di navigare virtualmente all’interno della struttura da lui gestita, e con semplici clic, accedere alle funzionalità di ogni dispositivo dell’impianto, alle immagini video o al report dei transiti del personale: tutto da un’unica interfaccia.

Inoltre, in caso di allarme è in grado di ricevere notifiche con l’ubicazione grafica degli eventi, tramite icone animate su mappe dinamiche e popup video delle telecamere più prossime ai dispositivi interessati.

Gli eventi, preorganizzati su criteri di priorità a rischio crescente, sono sempre corredati da procedure online personalizzate per ogni negozio, a partire dal piano di sicurezza dell’edificio, dai contatti con relativi recapiti, fino alla manualistica in linea.

Tutto ciò che serve, nel momento del bisogno: un operatore in grado di assicurare una gestione senza incertezze in ogni circostanza è la condizione necessaria per finalizzare correttamente tutti i sottosistemi installati e garantire la piena sicurezza di persone e strutture controllate.

Le aziende e i protagonisti di una partnership di successo

Tecnofire, in veste di fornitore del Sistema di rivelazione automatica d’incendio, ha collaborato quotidianamente con un interlocutore di prestigio ed esperienza come Cerqua Sicurezza e Automazione e con un System Integrator con grandi competenze, conoscenze ed abilità quale Siec di Compagnone.

L’efficace partnership è avvenuta con il coordinamento di Stefania Dabizzi Responsabile Commerciale Tecnoalarm delle filiali Lazio e Umbria, Settimio Carbone area manager Tecnofire per il Centro Sud e con il Tecnico-commerciale Tecnofire Supervisor Specialist Mauro Persia.

Ciò ha consentito la realizzazione di un impianto di sicurezza integrata che ha raggiunto tutti gli standard e gli obiettivi pianificati, a partire dall’ottemperanza a tutte le normative tecniche di settore, fino all’implementazione delle funzionalità personalizzate, necessarie alle specifiche esigenze della struttura, con la verifica e l’approvazione da parte delle Autorità competenti.

Dipartimento TES Tecnofire Engineering Support

Il team “Tecnofire Engineering Support”, composto da specialisti Tecnofire, ha offerto supporto e consulenza durante la realizzazione del progetto al fine di rispettare i sempre più rigidi requisiti richiesti dalle norme: dal primo studio di fattibilità alla creazione dei documenti necessari allo sviluppo.

TES concretizza la sinergia tra le migliori tecnologie prodotte e il supporto ingegneristico più avanzato anche grazie alla realizzazione delle famiglie di componenti in formato BIM®.

Clio Gargiulo

Responsabile Commerciale Divisione Periodici di EPC Editore