MAIA e Dierre: insieme per la sicurezza

871 0
Sulla rivista Antincendio, l’Associazione MAIA ci racconta le iniziative organizzate. in collaborazione con le aziende del settore. Sul numero di dicembre della rivista si racconta incontro del 3 novembre alla sede produttiva Dierre di Villanova d’Asti.

Per Dierre, quello delle porte tagliafuoco è ormai da anni uno dei settori a maggior tasso tecnologico e l’azienda, leader in Europa nel campo delle porte blindate, ha sviluppato un catalogo eterogeneo con chiusure -anche in legno!- che rispondono alle più severe norme italiane ed europee.

Prodotti lontani dallo stereotipo della vecchia porta tagliafuoco e che, oltre ai classici maniglioni antipanico, possono essere equipaggiati anche con serrature elettroniche con scheda magnetica e finiture completamente personalizzabili.
La visita allo stabilimento Dierre è stata quindi l’occasione per un aggiornamento tecnico e normativo che non ha tralasciato il tema del design e dello sviluppo estetico dei prodotti tagliafuoco.
Il racconto di Matteo Negretti, Vicepresidente Associazione MAIA sul numero 12 di Antincendio, in allegato.

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore