Piano nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030: cos’è il PNIEC, obiettivi, interventi e aggiornamenti – Consultazione MASE-GSE fino al 30 marzo 2024

2807 0

Il PNIEC, acronimo di “Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima” è uno strumento previsto dall’UE per definire le politiche e misure italiane per il raggiungimento degli obiettivi energia e clima al 2030. Un documento strategico sulla transizione energetica in una serie di ambiti chiave, essenziale per definire tempistiche e modalità di intervento.

Vediamo di seguito cos’è, a cosa serve, i suoi ambiti e l’ultimo aggiornamento del Piano Nazionale, risalente al 2022.

Cos’è il Piano Integrato nazionale per il clima e l’energia?

Il “Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima” è un documento strategico che definisce la politica energetica e climatica di un paese a lungo termine. In particolare, il PNIEC fornisce una visione strategica per la transizione energetica e l’azione climatica, identificando gli obiettivi, le politiche e le misure necessarie per raggiungere tali obiettivi.

Il PNIEC viene sviluppato in conformità con gli obblighi internazionali assunti dal paese, come gli accordi dell’Unione Europea o gli impegni stabiliti nell’ambito dell’Accordo di Parigi sul clima.

A cosa serve un Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima

Il PNIEC è lo strumento con cui gli Stati Membri identificano politiche e misure per il raggiungimento degli obiettivi energia e clima al 2030.

La presentazione del PNIEC è un obbligo derivante dal regolamento europeo (UE) 2018/1999 sulla Governance dell’Unione dell’energia. Il Regolamento definisce le tempistiche, le modalità e gli elementi minimi di predisposizione dei Piani che costituiscono la sintesi della politica energetica e climatica degli Stati Membri e, di fatto dell’Unione Europea, con orizzonte decennale (2020-2030, 2030-2040, ecc.).

Cosa prevede il Pniec?

Il Piano include una serie di ambiti di intervento chiave, come l’efficienza energetica, le energie rinnovabili, i trasporti sostenibili, l’adattamento ai cambiamenti climatici, l’innovazione tecnologica e la governance energetica.

Il Piano disegna il quadro di misure di attuazione nazionale degli impegni europei di riduzione delle emissioni. I Piani nascono dalla necessità di una visione di insieme in qualche modo condivisa per l’inquadramento e la verifica del percorso degli Stati Membri rispetto agli impegni di riduzione delle emissioni.

Aggiornamenti del PNIEC 2023

Il Piano nazionale integrato per l’energia ed il clima è stato pubblicato nel 2020, ma nel Giugno 2023 è stato aggiornato completamente: qui la versione del PNIEC 2023 in PDF.

Il Piano si struttura in 5 linee d’intervento, che si svilupperanno in maniera integrata: dalla decarbonizzazione all’efficienza e sicurezza energetica, passando attraverso lo sviluppo del mercato interno dell’energia, della ricerca, dell’innovazione e della competitività.

Nel 2023 sono sopraggiunti importanti interventi di revisione del PNIEC:

Aggiornamento PNIEC: consultazione pubblica MASE-GSE fino al 31 marzo 2024

Sul sito del MASE è partita la consultazione pubblica per l’aggiornamento del PNIEC valida fino al 31 marzo 2024. Disponibile un questionario da sottoporre a istituzioni, privati, associazioni e stakeholder.

I quesiti del questionario riguarderanno

  • la valutazione generale sulla proposta di Piano presentata a giugno 2023,
  • l’individuazione degli strumenti per l’efficienza e la riduzione delle emissioni nei settori degli edifici, dei trasporti e dell’agricoltura. T
  • le fonti rinnovabili, l’idrogeno, il biometano, la sicurezza energetica,
  • le azioni per mercati e consumatori, la “Just Transition”, i sussidi ambientalmente dannosi e la filiera del “Carbon Capture Storage”.

La versione definitiva di aggiornamento del Piano alla Commissione europea è previsto entro il 30 giugno prossimo e terrà conto degli orientamenti emersi nel questionario, che si inserisce nel quadro di un processo di informazione, partecipazione e condivisione a vari livelli e che comprende anche strumenti di consultazione sul testo più strutturati, come la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e canali istituzionali come la Conferenza Unificata.

Per approfondire: Clima-Energia: il MASE avvia la consultazione sulla proposta di PNIEC | Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica

Energia e Ambiente: l’informazione e la formazione di EPC Editore ed Istituto informa

Scopri tutti i volumi di EPC Editore pensati per i professionisti dell’ambiente e dell’energia!

Esperti in sistemi dell’energia: il corso di istituto Informa

Istituto Informa organizza il corso: “Esperto in Gestione dell’Energia (EGE)
Conforme alla norma UNI 11339

Il corso, a seguito del superamento di un esame, consente di acquisire la Certificazione della figura professionale di “Esperto in Gestione dell’Energia”

36 Crediti professionali CNI

INFORMA- Roma

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell’ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore

Redazione InSic

Una squadra di professionisti editoriali ed esperti nelle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro, prevenzione incendi, tutela dell'ambiente, edilizia, security e privacy. Da oltre 20 anni alla guida del canale di informazione online di EPC Editore