AMA
 Salute e Sicurezza
 VIDEO-NEWS
SCUOLA. Conferenza Conte-Azzolina: le misure per la riapertura in sicurezza
9 settembre 2020
Si è svolta, a Palazzo Chigi, la conferenza stampa del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sulla scuola, con i ministri Azzolina, Speranza e De Micheli.

«Abbiamo lavorato intensamente alla riapertura delle scuole: quest'anno avverrà in un contesto nuovo e non facile che sfiderà tutto il sistema Italia. Ma grazie al nostro lavoro l'anno scolastico comincerà regolarmente. Per ripartire dobbiamo fare uno sforzo collettivo. Dobbiamo essere consapevoli che ci sarà qualche disagio. È uno scenario inevitabile, che dobbiamo affrontare senza lasciare che le preoccupazioni abbiano la meglio. Potrà scattare nel peggiore dei casi una quarantena dell'intera classe: ci potranno essere difficoltà, ma invito a rispettare le regole e affrontare con fiducia questo anno. Quest'anno si torna a scuola, in presenza. Ci sarà qualche cambiamento, qualche nuova regola si aggiungerà rispetto a quelle consuete. Il rientro in classe è un rientro in piena sicurezza ed è e sarà il faro di questo governo».

Orario d'ingresso scaglionato - "Gli orari - ha detto il premier Conte - potranno essere scaglionati, ma sta ad ogni preside d'istituto la decisione logistica. E' già stata predisposta la distribuzione, gratuita, dei dispositivi di protezione individuale: saranno 11 milioni di DPI".

Le mascherine - Giuseppe Conte ha spiegato che "Le mascherine saranno distribuite dal governo alle scuole. Verranno distribuite 11 milioni di mascherine al giorno. Gli studenti potranno togliere la mascherina una volta seduti al banco, solo però se è possibili mantenere un metro di distanza. In entrata e in uscita va indossata la mascherina".

La temperatura - "Saranno i genitori - chiarisce Giuseppe Conte - a misurare la febbre a casa, per evitare che i ragazzi arrivino a scuola con sintomi. Sopra i 37,5 gli studenti dovranno rimanere a casa".