SafetyExpo 2018
DOSSIER FORMAZIONE
Accordo Formazione RSPP/ASPP: la formazione specifica in e-learning
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Accordo Formazione RSPP/ASPP: la formazione specifica in e-learning Continuiamo con l'analisi del punto 12 dell'Accordo per la Formazione di #RSPP e #ASPP (diffuso sul sito della Conferenza Stato-Regioni).
Il punto 12, come abbiamo visto nello scorso aggiornamento,fornisce alcune Indicazioni integrative (e correttive) in materia di formazione in salute e sicurezza sul lavoro. Abbiamo visto quanto precisato sui requisiti dei docenti sulla formazione del datore di lavoro che svolga il SPP e su alcune particolari figure esonerate dalla frequentazione ai corsi (medici, incaricati di pubblico servizio e lavoratori somministrati). Nel punto 12.7 si approfondisce su e-learning per formazione specifica

Progetti sperimentali in e-learning per la formazione specifica (punto 12.7)
A riguardo il Punto 12.7 fa il punto sul "Mutuo riconoscimento" tra Regioni, che consiste "nell'accettazione di ulteriori "progetti sperimentali in e-learning", purché espressamente previsti nelle delibere regionali (criteri, tempi, modalità) e documentati attraverso la presenza nei documenti/attestati dell'avvenuta formazione" (ovvero gli estremi dell'atto amministrativo di accettazione dei progetti, il protocollo regionale di accettazione del progetto formativo in e-learning specifico).
E sempre in materia di E-learning, per la formazione specifica si ricorda che nelle aziende inserite nel rischio basso, (vedi tabella all'allegato II dell'accordo del 21 dicembre 2011), è consentito il ricorso alla modalità e-learning, nel rispetto delle disposizioni di cui all'allegato II e a condizione che i discenti abbiano possibilità di accesso alle tecnologie impiegate, familiarità con l'uso del computer e buona conoscenza della lingua utilizzata, per l'erogazione della formazione specifica dei lavoratori (ai sensi dell'Accordo 21 dicembre 2011 relativo alla individuazione dei contenuti della formazione dei lavoratori, dei dirigenti e dei preposti). Tale indicazione vale anche per la formazione specifica dei lavoratori che, a prescindere dal settore di appartenenza, non svolgono mansioni che comportino la loro presenza, anche saltuaria, nei reparti produttivi, così come indicato al primo periodo del paragrafo 4 "Condizioni particolari" dell'accordo del 21 dicembre 2011.
L'Accordo Formazione RSPP-ASPP precisa che la formazione specifica per lavoratori deve essere riferita, in ogni caso, all'effettiva mansione svolta dal lavoratore e deve essere pertanto erogata rispetto agli aspetti specifici scaturiti dalla valutazione dei rischi. Pertanto per le aziende inserite nel rischio basso non è consentito il ricorso alla modalità e-learning per tutti quei lavoratori che svolgono mansioni che li espongono ad un rischio medio o alto.

Organizzazione dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro (punto 12.8)
Riportiamo poi alcune precisazioni sul numero di partecipanti ai corsi (esposte al punto 12.8): in tutti i corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, fatti salvi quelli nei quali vengono stabiliti criteri specifici relativi al numero dei partecipanti, è possibile ammettere un numero massimo di partecipanti ad ogni corso pari a 35 unità.
L'aggiornamento per lavoratori, preposti, dirigenti, datori di lavoro che intendono svolgere i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione (vedi accordi del 21 dicembre 2011) e quello per il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (previsto dall'art. 37, comma 11, del d.lgs. n. 81/2008) può essere ottemperato per mezzo della partecipazione a convegni o seminari nella misura non superiore al 50% del totale di ore previste.

Nel prossimo aggiornamento riporteremo le modifiche agli Accordi per la Formazione del 2011 e all'Accordo sull'uso delle attrezzature di lavoro, riportati al punto 12.8 dell'Accordo RSPP/ASPP 2016.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.statoregioni.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: