Mese del software Progetto Sicurezza Lavoro
QUESITO
UNI 9994/1 e tempistica della sostituzione estintori
fonte: 
Rivista Antincendio
area: 
Prevenzione incendi
UNI 9994/1 e tempistica della sostituzione estintori Continuiamo con l'analisi del quesito, pubblicato integralmente sul numero di Giugno della rivista Antincendio, che solleva una serie di problematiche e di dubbi sull'applicazione della UNI 9994/1: abbiamo cominciato con una domanda sulla sostituzione delle valvole e successivamente con uno sul collaudo bombole. In seguito, è stata posta una domanda sui termini temporali della scadenza del collaudo, applicato ai Co2 e sui termini di applicazione del DPR 43/12 sui gas fluorurati per la manutenzione estintori a idrocarburi idrogenati e un'ulteriore domanda ha riguardato la scadenza delle polveri e la tempistica per la sostituzione degli estinguenti, anche rispetto alle esperienze di altri Paesi europei.

Ora la domanda riguarda nello specifico la norma UNI 9994/1: si è sostituita allo Stato e in particolare ai VVF, stabilendo che per tutti gli estintori prodotti e marcati PED la vita si limita a 18 anni senza tener conto dei criteri imposti dalla normativa Ped.

Il Quesito
A proposito della UNI 9904 si segnala un'invasione di campo da parte della norma in ambito legislativo che si può configurare anche come una limitazione nei confronti del miglioramento della qualità e nella tecnologia produttiva del settore. In Italia solo il decreto 2005 aveva inserito la dismissione degli estintori precedentemente omologati, il periodo dei 18 anni permetteva di sostituire il vecchio parco estintori lentamente senza affrontare pesanti costi in poco tempo.
A parere di chi scrive, con la norma 9994/1, la commissione Uni si è sostituita allo Stato e in particolare ai VVF, stabilendo che per tutti gli estintori prodotti e marcati PED la vita si limita a 18 anni senza tener conto dei criteri imposti dalla normativa Ped.
- Così la norma non si sostituisce alla legge?
- Non è strano che involucri costruiti secondo la normativa Ped siano ritenuti obsoleti o pericolosi negli tessi tempi in cui sono stati ritenuti obsoleti involucri non soggetti alla Ped?
- Com'è possibile che gli stessi involucri Co2 non più utilizzati come estintori possano essere comunque essere utilizzati come contenitori di Co2 negli impianti antincendio?

Secondo l'Esperto
Valgono le considerazioni già fatte ai punti precedenti: la UNI 9994/1, alla luce delle distorsioni che sta comportando sul mercato, va rivista ed allineata alle altre normative europee.Con ogni probabilità, nelle Commissioni UNI che attualmente si occupano del settore, mancano personalità che siano in grado, con un ragionevole grado di autorevolezza, di gestire il rapporto con le varie parti rappresentanti il mercato (produttori, installatori, professionisti, ecc.) ed impostare un cammino di adeguamento delle norme italiane a quelle in vigore nei maggiori paesi del nord Europa, Germania, Francia e Gran Bretagna in primis.
Il problema è ormai urgente e non più procrastinabile.Non è più accettabile che in Italia si facciano norme più restrittive rispetto a quelle europee in ossequio al "falso" principio che norme più restrittive siano sinonimo di maggior sicurezza.
Anzi, al contrario, si può facilmente dimostrare che norme più restrittive portano maggior elusione ed illegalità con pesante danno , non solo economico, per la sicurezza dei cittadini.

Vuoi porre un quesito?

Per proporre il vostro quesito, occorre essere abbonati alla Rivista Antincendio, e scrivere a questo indirizzo:
antincendio@epcperiodici.it


Per saperne di più...SICUROMNIA!

Questo e altri quesiti in materia di sicurezza, ambiente e antincendio, sono disponibili sulla nostra Banca dati Sicuromnia, di cui è possibile richiedere una settimana di accesso gratuito

Per ABBONARSI
CLICCA QUI per il modulo FAX da inviare allo 0633111043


Verso il Forum di prevenzione Incendi
Dal 30 settembre al 1 ottobre 2015 torna a Milano il Forum di Prevenzione Incendi, evento imperdibile per il professionista dell'antincendio.
Anche quest'anno spazio alle principali novità della normativa di prevenzione incendi con interventi di Esperti ed Istituzioni (vedi le anticipazioni dell'Agenda di lavoro), una vetrina delle aziende di settore, workshop tecnici e sessioni di approfondimento.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: