QUESITO
Formulari di identificazione dei rifiuti e certificato di analisi
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia - a cura di A.Mazzuca
area: 
Tutela ambientale
Formulari di identificazione dei rifiuti e certificato di analisi Quali sono le differenze fra i formulari di identificazione dei rifiuti e il certificato di analisi dei rifiuti?
Risponde l'Esperto della Banca Dati Sicuromnia, Andrea Quaranta (Environmental Risk and crisis manager) su Banca Dati Sicuromnia

Richiedi una settimana di accesso gratuito!.

Secondo l'Esperto
Il FIR (Formulario di identificazione dei rifiuti) e il certificato di analisi dei rifiuti sono due atti che hanno diversa natura giuridica.
Per quanto riguarda il FIR, occorre evidenziare - sebbene sia un documento importante, per i dati che obbligatoriamente devono essere inseriti - che lo stesso si concreta in una mera attestazione del privato, avendo, in sostanza, un contenuto essenzialmente dichiarativo.
Di conseguenza, l'eventuale falsa attestazione in esso contenuta non integra - né direttamente né, attraverso il richiamo contenuto nell'art. 258, comma 4, del codice dell'ambiente - il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, di cui all'art. 483 cod. pen. (ex multis, Cass. Pen., n. 52838/2016).
Va anche fatto presente, tuttavia, che, l'esclusione della rilevanza penale della violazione consistente nella redazione e utilizzazione di formulari falsi non può incidere in negativo sull'accertamento dei reati di abusiva gestione di rifiuti o traffico illecito o su altre fattispecie di violazioni a carattere "sostanziale", perché i FIR rappresentano, comunque, uno degli elementi di fatto che devono essere presi in considerazione ai fini di tale accertamento.

Al contrario, il certificato si distingue dal formulario per il fatto che per definizione risponde ad una esigenza di certezza pubblica e proviene da un soggetto qualificato ed abilitato all'esercizio di una specifica professione, che comporta l'esternazione di dati precedentemente acquisiti attraverso specifiche metodologie concernenti natura, composizione e caratteristiche del rifiuto.


------------------------------------------
Conosci la Banca Dati Sicuromnia?
La banca dati di Salute e Sicurezza, Antincendio, Ambiente contiene tutta l'informazione e l'aggiornamento per i professionisti ed le aziende che devono applicare la normativa in materia di prevenzione e protezione dai rischi

Ti aggiorna quotidianamente sulle norme e sulle sentenze di recente emanazione
Ti supporta nella gestione degli obblighi di legge attraverso le tabelle di adempimento, lo scadenzario, la modulistica e le schede rapide
Ti propone un servizio di analisi e commento attraverso la consultazione degli approfondimenti tratti dalle più importanti pubblicazione di settore
Ti mette a disposizione un esperto che risponde alle tue specifiche esigenze di chiarimento.
Ti offre inoltre un servizio di newsletter mensile che, direttamente sulla tua mail, ti segnala i più recenti contenuti inseriti in banca dati.

Richiedi una settimana di accesso gratuito!.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: