DALL'EUROPA
Bilancio UE: maggiori introiti per azione su Ambiente e Clima
fonte: 
European Commission
area: 
Tutela ambientale
Bilancio UE: maggiori introiti per azione su Ambiente e Clima La Commissione con una proposta legislativa (approvata il 1 giugno) ha chiesto di aumentare i finanziamenti a sostegno dell'ambiente e dell'azione per il clima nel prossimo bilancio dell'UE 2021-2027. Fra le previsioni, l'aumento del 60% della dotazione di LIFE, che sarà portato a 5.45 miliardi e di cui vedemmo già il programma di lavoro per il 2018/2020.
Ecco su cosa si punterà nel nuovo programma LIFE e l'anticipazione della Commissione, che propone che il finanziamento a favore del clima diventi una voce di spesa ancor più consistente in tutti i programmi dell'Unione, pari ad almeno il 25% della spesa UE al conseguimento degli obiettivi climatici.

Bruxelles, 1° giugno 2018 - Nel prossimo bilancio a lungo termine dell'UE per il periodo 2021-2027 la Commissione propone di aumentare di quasi il 60% la dotazione di LIFE, il programma dell'UE per l'ambiente e l'azione per il clima.
LIFE è uno dei programmi di finanziamento dell'UE per i quali la Commissione propone il maggiore aumento proporzionale; la sua dotazione per il periodo 2021-2027 sarà di 5,45 miliardi di €*.
La Commissione ha integrato l'azione per il clima in tutti i grandi programmi di spesa dell'Unione, in particolare relativamente a politica di coesione, sviluppo regionale, energia, trasporti, ricerca e innovazione, politica agricola comune e politica di sviluppo, facendo del bilancio unionale un motore di sostenibilità. Per onorare l'accordo di Parigi e l'impegno a realizzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, la Commissione propone che il finanziamento a favore del clima diventi una voce di spesa ancor più consistente in tutti i programmi dell'Unione, destinando almeno il 25% della spesa UE al conseguimento degli obiettivi climatici.

Le principali caratteristiche del nuovo programma LIFE sono le seguenti.
Maggiore accento sull'energia pulita - Uno dei principali obiettivi del nuovo programma LIFE è stimolare gli investimenti e sostenere le attività finalizzate all'efficienza energetica, in particolare nelle regioni europee che sono in ritardo nella transizione verso l'energia pulita.
Maggiore accento sulla tutela della natura e della biodiversità - Il nuovo programma LIFE sosterrà sia progetti volti a promuovere le migliori prassi di tutela della natura e della biodiversità sia la nuova tipologia specifica dei "progetti strategici di tutela della natura" che, in tutti gli Stati membri, concorreranno a integrare gli obiettivi in materia di natura e biodiversità in altre politiche e programmi di finanziamento, quali l'agricoltura e lo sviluppo rurale, per migliorare la coerenza d'impostazione trasversalmente ai settori.
Prosecuzione del sostegno all'economia circolare e alla mitigazione dei cambiamenti climatici - Il nuovo programma continuerà a sostenere importanti obiettivi politici dell'UE, quali la transizione a un'economia circolare, la preservazione e il miglioramento della qualità dell'aria e dell'acqua nell'UE, l'attuazione del quadro 2030 per il clima e l'energia e l'assolvimento degli impegni assunti coll'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.
• Semplicità e flessibilità - Il nuovo programma è stato pensato per essere più semplice e più flessibile e per allargare la base geografica d'accesso. Si concentrerà sullo sviluppo e l'attuazione di soluzioni innovative per rispondere alle sfide ambientali e climatiche. Sarà sufficientemente flessibile da poter rispondere alle nuove priorità cruciali via via che emergeranno nel corso del periodo di validità.

Il Programma LIFE
Avviato nel 1992, il programma LIFE è una delle punte di diamante dell'attività dell'UE di finanziamento a favore dell'ambiente e del clima. Ha finanziato oltre 4 500 progetti, elargendo 5,9 miliardi di € per la tutela dell'ambiente e l'azione per il clima. L'attuale programma LIFE è iniziato nel 2014 e si concluderà nel 2020, per un bilancio di 3,5 miliardi di €.
LIFE ha svolto un ruolo rilevante nell'attuazione di norme fondamentali dell'UE in materia ambientale, quali le direttive Habitat e Uccelli. La proposta di nuovo programma per il periodo 2021-2027 muove dall'esito della valutazione intermedia del programma attuale e da una valutazione d'impatto.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito europa.eu 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: