Salute e Sicurezza
 SU AMBIENTE & SICUREZZA SUL LAVORO
Sentenza ILVA: no alla prevalenza delle esigenze produttive sul sequestro degli impianti
10 luglio 2018
fonte: 
area: Salute e sicurezza sul lavoro
Sentenza ILVA: no alla prevalenza delle esigenze produttive sul sequestro degli impianti Con una importantissima decisione recentemente intervenuta (sentenza n.58/2018), la Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 3, D.L. 4 luglio 2015, n. 92 e degli artt. 1, comma 2, e 21-octies, D.L. 27 giugno 2015, n. 83 convertito dalla L. 6 agosto 2015, n. 132 (norme che consentivano l'esercizio dell'attività d'impresa pur in presenza di impianti pericolosi per la vita o l'incolumità umana, così compromettendo diritti fondamentali della persona definiti «inviolabili» dalla stessa Carta costituzionale); il legislatore ha finito col privilegiare in modo eccessivo l'interesse alla prosecuzione dell'attività produttiva, trascurando del tutto le esigenze di diritti costituzionali inviolabili legati alla tutela della salute e della vita stessa (artt. 2 e 32 Cost.), cui deve ritenersi inscindibilmente connesso il diritto al lavoro in ambiente sicuro e non pericoloso (art. 4 e 35 Cost.).

In altri termini, i giudici della Consulta hanno ritenuto che la continuazione dell'attività produttiva di aziende sottoposte a sequestro è lecita a condizione che vengano tenuti in adeguata considerazione, e tra loro bilanciati, tutti i beni e i diritti costituzionalmente protetti, tra cui il diritto alla salute, il diritto all'ambiente salubre e il diritto al lavoro (Corte cost., sentenza 23 marzo 2018, n. 58).

L'articolo di Alessio Scarcella, (magistrato, Consigliere della Corte Suprema di Cassazione, Professore a contratto di Diritto penale presso la LUISS Guido Carli e Docente presso le Scuole di Specializzazione per le professioni legali delle Università di Firenze e Siena) di commento alla sentenza 58/2018 è pubblicato sul numero di Giugno della rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro disponibile anche online per gli abbonati.

Conosci la rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro?

Dal 1985 un aggiornamento competente e puntuale per i professionisti della sicurezza.
Ogni anno 11 fascicoli con approfondimenti normativi, tecnici e applicativi delle leggi; risposte pratiche ai dubbi che s'incontrano nella propria professione; aggiornamenti su prodotti e servizi per la prevenzione.
Scopri la rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro
Per abbonarsi alla rivista, compila il modulo da inviare via fax (06 33111043)
La Rivista è disponibile per gli abbonati in formato PDF (per singolo articolo) e consultabile via APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS)

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!