IN GAZZETTA
Decreto Sicurezza: Cantieri, notifica preliminare anche al prefetto per lavori pubblici
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Decreto Sicurezza: Cantieri, notifica preliminare anche al prefetto per lavori pubblici È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 1° dicembre 2018, n. 132 di conversione del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113 (Decreto Sicurezza) che, oltre a contenere norme in materia di immigrazione e sicurezza pubblica e anti-mafia e di riordino delle Forze di polizia e delle Forze armate, contiene anche una modifica al Testo Unico di Salute e Sicurezza sul Lavoro.

In funzione di prevenzione e contrasto alla mafia viene incluso il prefetto tra i destinatari della notifica preliminare da inviare prima dell'inizio dei lavori pubblici in alcuni cantieri temporanei o mobili: per questo viene apportata una modifica testuale al Testo Unico di Sicurezza, decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81, art. 99 (TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI - Capo I).
L'art. 26 del convertito DL n.113/2018 modifica l'articolo 99, comma 1, del D.Lgs. n.81/08 che ora risulta modificato come segue (modifica inserita nel testo del D.Lgs. n.81/08 presente su Banca dati Sicuromnia(*)).

Decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81
Articolo 99
Notifica preliminare
1. Il committente o il responsabile dei lavori, prima dell'inizio dei lavori, trasmette all'azienda unità sanitaria locale e alla direzione provinciale del lavoro nonché, limitatamente ai lavori pubblici, al prefetto territorialmente competenti la notifica preliminare elaborata conformemente all'allegato XII, nonché gli eventuali aggiornamenti nei seguenti casi:
a) cantieri di cui all'articolo 90, comma 3;
b) cantieri che, inizialmente non soggetti all'obbligo di notifica, ricadono nelle categorie di cui alla lettera a) per effetto di varianti sopravvenute in corso d'opera;
c) cantieri in cui opera un'unica impresa la cui entità presunta di lavoro non sia inferiore a duecento uomini-giorno.
2. Copia della notifica deve essere affissa in maniera visibile presso il cantiere e custodita a disposizione dell'organo di vigilanza territorialmente competente.
3. Gli organismi paritetici istituiti nel settore delle costruzioni in attuazione dell'articolo 51 possono chiedere copia dei dati relativi alle notifiche preliminari presso gli organi di vigilanza.

------------------------------------------
Conosci la Banca Dati Sicuromnia?
La banca dati di Salute e Sicurezza, Antincendio, Ambiente contiene tutta l'informazione e l'aggiornamento per i professionisti ed le aziende che devono applicare la normativa in materia di prevenzione e protezione dai rischi

Ti aggiorna quotidianamente sulle norme e sulle sentenze di recente emanazione
Ti supporta nella gestione degli obblighi di legge attraverso le tabelle di adempimento, lo scadenzario, la modulistica e le schede rapide
Ti propone un servizio di analisi e commento attraverso la consultazione degli approfondimenti tratti dalle più importanti pubblicazione di settore
Ti mette a disposizione un esperto che risponde alle tue specifiche esigenze di chiarimento.
Ti offre inoltre un servizio di newsletter mensile che, direttamente sulla tua mail, ti segnala i più recenti contenuti inseriti in banca dati.

Richiedi una settimana di accesso gratuito!.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito sicuromnia.epc.it 
oppure scrivi a sicuromnia@epc.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: