SU ANTINCENDIO
Produzione di caravan: applicazioni pratiche di Codice ed FSE
fonte: 
Rivista Antincendio
area: 
Prevenzione incendi
Produzione di caravan: applicazioni pratiche di Codice ed FSE Sulla rivista Antincendio n.7/2018 gli Ing. Nicola Clemeno, Ing. Lorenzo Contini, Arch. Arianna Lanzarini ci parlano di come applicare Codice ed FSE ad uno stabilimento industriale per la produzione di caravan.

L'articolo completo, tratto dalla rivista Antincendio n.7/2018 è disponibile per gli abbonati alla rivista Antincendio.

Il Codice di Prevenzione Incendi (D.M. 3 agosto 2015) rappresenta, per il professionista antincendio, uno strumento innovativo e potente per la valutazione dei rischi incendio, degli obiettivi di sicurezza da conseguire e delle misure più idonee allo scopo.
È uno strumento che consente, rispetto all'approccio tradizionale, estremamente deterministico, una grande flessibilità nella scelta dell'insieme di misure di prevenzione incendi. In pratica si passa dalla tassatività dei singoli presidi antincendio alla tassatività degli obiettivi a cui corrispondono soluzioni complessive potenzialmente diverse ma ugualmente efficaci.
Oggi l'applicazione del Codice, per molte attività soggette ai controlli di prevenzione incendi non normate verticalmente, ma anche per alcune normate (per esempio uffici, autorimesse, scuole, ecc.), costituisce una preziosa alternativa all'utilizzo delle disposizioni vigenti, ferme al livello dei "criteri" o rigidamente prescrittive.
La nuova normativa infatti, nata guardando al progresso tecnologico e agli standard internazionali, consente di progettare in modo più razionale e flessibile grazie ad un'ampia tavolozza di soluzioni possibili conformi e/o alternative, e/o in deroga, validabili anche con la FSE.

Le simulazioni applicative condotte prima della emanazione del D.M. 3 agosto 2015 garantiscono sulle opportunità e i vantaggi del metodo proposto, in termini di costi e/o di complessità degli apprestamenti e degli adeguamenti antincendio da realizzare, soprattutto nel caso di edifici esistenti.
Resta ora, a fronte di una realtà tanto diversificata quanto in continua evoluzione, l'esigenza crescente di conoscere, dai fruitori del Codice, l'esito delle loro esperienze applicative.
Per questo, nell'articolo degli Ing. Nicola Clemeno, Ing. Lorenzo Contini, Arch. Arianna Lanzarini pubblicato sulla rivista Antincendio viene presentato un esempio pratico di applicazione del D.M. 3 agosto 2015 ad un'attività industriale di produzione e deposito caravan, evidenziando i vantaggi fra le soluzioni adottate grazie alla nuova metodologia e quelle consentite dalla progettazione tradizionale.

Riferimenti bibliografici
Progettazione flessibile: Codice ed FSE applicati ad uno stabilimento industriale per la produzione di caravan
Ing. Nicola Clemeno, Ing. Lorenzo Contini, Arch. Arianna Lanzarini
Antincendio n.7/2018

Conosci la rivista Antincendio?

Dal 1949 il punto di riferimento per Responsabili antincendio in azienda, progettisti, consulenti e Vigili del fuoco. Progettazione antincendio, fire safety engineering, gestione della sicurezza e sistemi di esodo, manutenzione degli impianti, novità normative e tutte le risposte ai tuoi dubbi di prevenzione incendi.
Scopri la rivista Antincendio e Abbonati!
Compila il seguente modulo, e invialo via fax (F: 06/33111043)

La Rivista è disponibile per gli abbonati in formato PDF (per singolo articolo) e consultabile via APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS).

Per maggiori informazioni  
consulta il sito antincendio@epcperiodici.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: